BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Torri di Zingonia, i manifestanti bloccano il distacco dell’acqua

Il presidio del “comitato abitanti Zingonia” stoppa ancora una volta il distacco dell'acqua in una delle sei torri che dovranno essere abbattute nell'ambito del masterplan approvato con Regione Lombardia. I tecnici di Uniacque sono giunti sul posto, ma si sono trovati di fronte una barriera di persone e striscioni.

Il presidio del “comitato abitanti Zingonia” stoppa ancora una volta il distacco dell’acqua in una delle sei torri che dovranno essere abbattute nell’ambito del masterplan approvato con Regione Lombardia. I tecnici di Uniacque sono giunti sul posto, ma si sono trovati di fronte una barriera di persone e striscioni. Sul posto anche i carabinieri e gli agenti della Digos, per evitare che gli animi si surriscaldassero.

Dopo aver constatato la situazione, i tecnici hanno deciso di desistere. L’acqua non è stata tagliata. “Gli abitanti dell’Anna 2 hanno sempre pagato regolarmente il consumo effettivo dell’acqua – si legge nel comunicato del “comitato abitanti Zignonia” -, ma Uniacque pretende che paghino il debito accumulato negli anni pregressi (specificamente 2008/2009) dai precedenti inquilini e proprietari, senza neppure preventivamente esperire il necessario tentativo di recupero del credito presso gli effettivi debitori, i cui nominativi sono stati comunicati alla società. Ci opporremo con tutti i mezzi a questo ennesimo abuso finalizzato evidentemente ad obbligare gli abitanti ad abbandonare le proprie case, così come vogliono Regione Lombardia, Infrastrutture Lombarde, Aler ed i cinque Comuni sottoscrittori del masterplan. Ed a questo proposito, alla luce sia dell’inchiesta sugli appalti truccati a carico di Aler Milano sia dei recentissimi arresti dei vertici di Infrastrutture Lombarde, ci chiediamo: Chi è l’illegale?”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da vale

    Però degli appalti truccati non dice niente nessuno….come se fosse cosa da poco bah

  2. Scritto da nino cortesi

    Le tasse che si riscuotono a Zingonia vengono spese a Ciserano, Verdellino, Osio Sotto e Boltiere?

  3. Scritto da alessandro

    ok essere ottusi ma a tutto c e un limite…
    questione acqua: saresti felice se venissero a chiedere a te le bollette del proprietario di casa tua di 10 anni fa? a loro si puo solo perche hanno origini straniere? Pensateci un secondo prima di far sparate RAZZISTE.

  4. Scritto da basta

    Sono da radere al suolo,punto.

    1. Scritto da Alberto

      Si, ma senza svuotarli!

      1. Scritto da jack

        del bu

  5. Scritto da s.o.

    Io scriverei anche 2 paroline sul fatto che grazie a questi “fratelli migranti” le torri di zingonia sono diventate una scampia dello spaccio a cielo aperto che non ha eguali nel nord italia…..e questo lo sa chiunque ci passi ogni tanto anche solo in macchina.

    1. Scritto da mario

      ovviamente vendono droga a sè stessi o ad altri fratelli migranti…

  6. Scritto da Mister Bean

    Quindi pago ancora io?

    1. Scritto da paolino

      si paghiamo ancora noi in veste di comune di ciserano.l hanno gia fatto una volta e lo faranno ancora

    2. Scritto da gigi

      ma hai letto l’articolo? l’acqua attuale la stanno pagando e se Uniacque vuole indietro i soldi basta che vada a chiederli agli effettivi debitori che gli hanno comunicato

      1. Scritto da La verità fa male

        “se Uniacque vuole indietro i soldi basta che vada a chiederlo agli effettivi debitori” i quali “effettivi debitori” saranno nella maggior parte dei casi nullatenenti o irreperibili… sarebbe meglio evitare a Uniacque le spese di cause legali ormai inutili in quanto condannate a sicuro insuccesso

        1. Scritto da mister bean

          E quindi pago ancora io….

        2. Scritto da gigi

          e allora chiudiamo l’acqua a chi l’ha pagata, mi sembra lineare