BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Movimento 5 stelle Bergamo Non c’è ancora il “timbro” di Beppe Grillo sulle liste

L'entusiasmo non manca, le idee nemmeno, le persone disposte a candidarsi non parliamone. Eppure alle liste del Movimento 5 Stelle che si presenteranno alle prossime Amministrative in Bergamasca manca ancora un requisito fondamentale: la certificazione formale dello staff di Beppe Grillo.

Più informazioni su

L’entusiasmo non manca, le idee nemmeno, le persone disposte a candidarsi non parliamone. Eppure alle liste del Movimento 5 Stelle che si presenteranno alle prossime Amministrative in Bergamasca manca ancora un requisito fondamentale: la certificazione formale dello staff di Beppe Grillo. Senza il “timbro” sui curricola politici di tutti i componenti delle liste non viene concesso il simbolo ufficiale del Movimento 5 Stelle, nemmeno sulla scheda elettorale. Solo i candidati di un Comune hanno ricevuto l’ok dallo staff: Albino (leggi qui). Bergamo, Treviolo, Stezzano, Trescore Balneario, Dalmine, Scanzorosciate e Seriate stanno ancora aspettando il via libera nonostante, in alcuni casi, i documenti siano stati inviati qualche settimana fa.

Non c’è preoccupazione, anzi, l’attesa è dettata dal fatto che i 5 Stelle si presentano in moltissimi Comuni italiani, quindi lo staff di Grillo fatica a verificare tutti i profili. Gli attivisti sono fiduciosi. Entro qualche giorno dovrebbe arrivare l’ok. Cosa serve per ottenere il “timbro”? Ecco quanto scritto sul blog di Grillo, Bibbia del Movimento 5 Stelle:

"All’atto della loro candidatura e nel corso dell’intero mandato elettorale, ogni candidato non dovrà essere iscritto ad alcun partito o movimento politico.

Ogni candidato non dovrà avere riportato sentenze di condanna in sede penale, anche non definitive.

Ogni candidato non dovrà avere assolto in precedenza più di un mandato elettorale, a livello centrale o locale, a prescindere dalla circoscrizione nella quale presenta la propria candidatura.

Ogni candidato dovrà risiedere nella circoscrizione del Comune per il quale intende avanzare la propria candidatura. Per le elezioni comunali dei capoluoghi di provincia, i candidati potranno risiedere in uno dei comuni appartenenti a quella provincia, ad eccezione del capolista".

Lo staff riceve tutti i documenti e li scandagli a a fondo con verifiche puntuali per evitare di veder comparire nelle liste persone “impresentabili”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Michele

    Dovranno controllare ancora tutti i profili facebook di quelli che si candidano per vedere se hanno parlato bene di grillo…

  2. Scritto da ziobob

    Siete morti … siete degli zombi … siete il M5S meno Pdl meno Pdmenoelle meno le 5 Stelle … andate a casa … ne resterà solo uno … il Coleottero … anzi, due … anche il Capellone …

    1. Scritto da Stanislao Omero

      Bobby!…Non prendere quella roba che poi non ti fa ragionare!
      ( se mai ci sei mai riuscito…)
      Lo sai che la gente pensa che tu sia “mezzo scemo”
      Pensa se ti conoscesse per “intero”!….

  3. Scritto da alan

    ciao Isaia hai dimenticato di inserire la lista di Scanzorosciate