BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Grumello: la Lega va da sola e ricandida Nicoletta Noris

Il sindaco uscente, Nicoletta Noris, 51 anni, si dimostra sicura e convinta della scelta di ricandidarsi: “Ci presentiamo compatti e con lo stesso simbolo di sempre – dichiara -, una lista Lega Nord nuda e cruda”.

La Lega Nord di Grumello del Monte (più di 7.000 abitanti) punta nuovamente su Nicoletta Noris, già sindaco dal 2009, per le elezioni comunali di maggio.

Noris, 51 anni, si dimostra sicura e convinta della scelta di ricandidarsi: “Ci presentiamo compatti e con lo stesso simbolo di sempre – dichiara -, una lista Lega Nord nuda e cruda”.

Una scelta, quella di percorrere il cammino verso le elezioni in solitario, molto simile a quella di altri comuni della bergamasca: “Nei paesi sotto un certo numero di abitanti – spiega Noris -, il direttivo provinciale lascia la piena autonomia di scelta al circolo del partito. Non abbiamo mai avuto alcuno screzio grave con i componenti dell’ex Popolo della Libertà, ma su alcune questioni abbiamo idee differenti. Per questo, la decisione, come gli altri anni, di non affiliarci. Poi, il gruppo della Lega Nord è legato anche da una grande amicizia personale: ci conosciamo da anni e lavoriamo bene insieme. In ogni caso, il rapporto con il PDL, così come con le altre forze politiche, rimane tranquillo, sereno e di rispetto reciproco”.

Noris ha alle spalle una lunga carriera da amministratore comunale: durante i due mandati di Alessandro Cottini, dal 1999 al 2009, ricoprì l’incarico di assessore alla cultura e alla pubblica istruzione, prima di essere eletta sindaco. Deleghe che conserva tuttora: “Il rapporto con la scuola è sempre stato ottimo, nonostante i cambi di dirigenza scolastica – assicura Noris -. Sono davvero soddisfatta e, ne sono convinta, lo sono anche loro. Si lavora benissimo insieme e si collabora per assicurare il meglio ai nostri giovani, che sono il futuro della società. La sinergia che c’era con la D.ssa Ferretti, ex dirigente scolastico, è un esempio di questa cooperazione”.

Un altro settore in cui il sindaco si dichiara estremamente soddisfatta è quello dei servizi sociali: “Probabilmente, si tratta del tema più ostico da affrontare in un comune – ammette -. Nel momento in cui arriva un problema grave, e accade sempre più spesso a causa della crisi economica, le cose si possono fare pesanti. A questo proposito, cerchiamo sempre di risolvere un caso difficile quando si presenta, a costo di lavorare ore e ore. Ma molti risultati sono stati raggiunti: ad esempio, siamo riusciti a recuperare 50mila euro dal bilancio, che sono stati poi destinati a persone che ne hanno bisogno, spesso anziane. Inoltre, siamo riusciti ad erogare 35mila euro a sostegno delle rette scolastiche, per dare una mano ai genitori in difficoltà, e paghiamo a tutti i bambini della scuola materna parrocchiale un terzo del costo mensile”.

“In effetti, viviamo il comune a 360° – osserva il sindaco -. Personalmente, entro in ufficio alle 8.30 ed esco alle 19. A tal proposito, non siamo particolarmente preoccupati dalla riduzione del numero degli assessori: sappiamo già dove andare a parare, siamo sempre stati abituati ad ottimizzare le risorse”. Ad esempio, per quanto riguarda la sicurezza “Abbiamo destinato diversi fondi, attraverso l’iniziativa ‘Grumello Siamo’ – dichiara Noris -, sfruttando la possibilità di poter usufruire della polizia locale di altri comuni, come Palazzolo e Dalmine, per fare vigilanza negli orari serali. In questo modo, abbiamo dato un bel colpo alla criminalità, garantendo un controllo maggiore sul territorio”.

Per i prossimi cinque anni, l’obiettivo è la continuità: “Siamo molto soddisfatti di quanto siamo riusciti a fare – conclude il sindaco -, a tutti gli effetti non sussistono grosse problematiche sul territorio. La lamentela più rilevante dei cittadini è forse l’eccessivo rumore degli aeroplani di passaggio: come amministratore vorrei davvero fare qualcosa per la questione, ma ci sono competenze che purtroppo non spettano ai comuni”.

Noris si presenterà con una lista composta in buona parte da giovani e donne, un gruppo “attento e appassionato alle tematiche delle famiglie e del sociale, come gli anni precedenti”.

A cercare di scalzare la Lega Nord da 15 anni di amministrazione comunale, invece, ci sarà sicuramente una lista civica a sostegno di Pasquale Sterni, già sindaco di Bossico. Nessuna notizia, invece, dagli altri gruppi politici del territorio, a partire dal Partito Democratico, che tuttavia non mancherà di certo di farsi sentire in previsione dell’importante appuntamento elettorale.

Fabio Tiraboschi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Fabio Zinesi

    Gentilissimo Fabio Tiraboschi,
    commento il suo articolo al fine di correggere un’inesattezza.
    La lista civica a sostegno di Pasquale Sterni non è “l’ex Popolo della Libertà” bensì un nuovo gruppo, completamente svincolato dai partiti presenti sul comune.
    Il gruppo, supportato da oltre 50 cittadini, presenta al suo interno persone appartenenti a diversi orientamenti politici (anche ex PDL, da cui deriva probabilmente l’incomprensione) ma la lista sarà formata solo da persone nuove.

    1. Scritto da Redazione Bergamonews

      La ringrazio, abbiamo corretto l’articolo. Cordiali saluti