BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Troppi maleducati rendono inutilizzabili i parcheggi per disabili”

Le barriere architettoniche non ci sono, ma la maleducazione dei motociclisti impedisce ai disabili di parcheggiare comodamente in centro a Bergamo. Ecco la segnalazione ricevuta da Simone Paganoni, consigliere del Patto civico.

Più informazioni su

Le barriere architettoniche non ci sono, ma la maleducazione dei motociclisti impedisce ai disabili di parcheggiare comodamente in centro a Bergamo. Ecco la segnalazione ricevuta da Simone Paganoni, consigliere del Patto civico.

Ho ricevuto la segnalazione di una cittadina di Bergamo in merito ai problemi connessi ai parcheggi per disabili in città. Non solo sono spesso occupati abusivamente ma anche quando si trovano liberi, accade talvolta che siano inutilizzabili per la maleducazione di taluni automobilisti e/o motocilisti che occupano lo spazio di manovra necessario per poter scendere e salire dall’auto da parte di un disabile in sedia a rotelle. Nel caso specifico si tratta del parcheggio lungo via Zambonate di fronte al Vicolo Macellai.

La cittadina, giustamente esasperata e arrabbiata, si chiede cosa sia possibile fare per evitare il ripetersi di simili episodi e perché l’amministrazione non intervenga in maniera decisa per contrastare questa intollerabile mancanza di rispetto nei confronti di persone svantaggiate. Un disinteresse da parte dell’Amministrazione Comunale che trova purtroppo conferma, ad esempio, anche nel non avere ancora risposto ad una mia interpellanza del Settembre 2013 (quindi di oltre sei mesi fa) relativa proprio ai permessi per disabili in cui si chiedeva, tra l’altro, come il “Comune di Bergamo intende intensificare i controlli per evitare i numerosi utilizzi impropri dei parcheggi per disabili da parte di coloro che non dispongono dell’apposito contrassegno e di coloro che, pur avendone diritto per un familiare, ne abusano anche in assenza del titolare a bordo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da la belota

    Purtroppo le infrazioni compiute in ALCUNE zone della citta`rimangono sempre impunite, che queste zone abbiano i santi protettori in via Coghetti?

  2. Scritto da felino

    agiamo subito. prendiamo dei fogli di etichette. gli scriviamo una frase tipo”la stupidità non è considerata disabilità. PARCHEGGIA ALTROVE” un foglio con 24 etichette ci sta nel portafoglio. quando vediamo una macchina o un motorino che occupa abusivamente, abusivamente incolliamo tre o quatto etichette o anche decine….le leggeranno tutti quelli che passano e sicuramente saranno lì a leggerle anche quando il prepotente arriverà. lo sto già facendo

  3. Scritto da Mattia

    cosa centrano i maleducati, chiamateli con il loro nome, PREPOTENTI forti con i deboli e deboli coi forti

  4. Scritto da Top Driver

    Ma nooooo….un bel furgone degli anni 80 tutto scassato.
    Arrivi davanti, metti la prima e vaiiiii….poi fai la retro, poi ancora la prima e vaiiiii…
    Magicamente vdrai che il giorno dopo non trovi più nessuno…

  5. Scritto da rotabruno

    multe! multe! multe! è l’unico modo per colpire i prepotenti maleducati!!!!