BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Infrastrutture Lombarde, nell’inchiesta anche due bergamaschi

Tra i 17 destinatari delle misure cautelari disposte dal giudice per le indagini preliminari Andrea Ghinetti ci sono anche due bergamaschi, funzionari di Ilspa.

E’ di giovedì la notizia dell’arresto dell’ex direttore generale Antonio Rognoni e dei vertici di Infrastrutture Lombarde, il braccio operativo della Regione Lombardia, che si sta occupando tra l’altro dell’evento più corposo ed economicamente importante di questi anni, l’Expo 2015. Per gli inquirenti in questa società un gruppo di persone avrebbe truccato le aste pubbliche per accaparrarsi i lavori più redditizi: l’indagine è partita da una denuncia rerlativa all’Esposizione universale.

Ebbene, tra i 17 destinatari delle misure cautelari disposte dal giudice per le indagini preliminari Andrea Ghinetti ci sono anche due bergamaschi, funzionari di Ilspa: Simona Trapletti, architetto, e l’ingegnere trevigliese Alberto Trussardi, accusati di turbativa d’asta.

Simona Trapletti secondo le accuse avrebbe affidato alcuni incarichi in maniera che gli inquirenti ritengono irregolare: la riqualificazione dello Spazio Regione a Palazzo Pirelli, il recupero urbano di un quartiere a Pieve Emanuele (Milano), il recupero di Villa Reale a Monza.

Ad Alberto Trussardi i pm contestano un solo episodio di turbativa e falso, relativo alla gara per l’ampliamento dell’ospedale San Gerardo di Monza: figurava tra i membri della commissione di gara, ma secondo gli inquirenti a valutare sarebbero stati commissari «ombra», in accordo con Rognoni e i suoi.

Sia per Trapletti, sia per Trussardi il gip ha disposto la misura cautelare del divieto di esercitare attività in uffici direttivi e la professione di ingegnere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.