BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Marijuana legalizzata, in Colorado un clamoroso boom di cani “sballati”

Nello stato americano l'erba si vende, si consuma, attira turisti, incrementa l'economia e fa aprire club e ristoranti. Tutto bello, se non fosse che i cani risultano essere molto spesso "strafatti". Le cliniche, infatti, dichiarano che da quando la marijuana è stata legalizzata ad uso ricreativo si registrano circa trenta casi al mese di overdose canina di THC.

Più informazioni su

Circa trenta casi al mese di overdose canina di THC. No, non è una barzelletta ma quanto sta succedendo in Colorado, dove la marijuana è diventata legale nel 2000 e dove i casi di intossicazione canina da droga leggera si sono quadruplicati in questi ultimi quattordici anni.

La marijuana legale è stata una mano santa per le casse dello stato americano, che solo nel mese di gennaio ha incassato due milioni di dollari in imposte. L’erba si vende, si consuma, attira turisti, incrementa l’economia e fa aprire club e ristoranti. Tutto bello, se non fosse che i cani risultano essere molto spesso "strafatti". Le cliniche, infatti, dichiarano che da quando la marijuana è stata legalizzata ad uso ricreativo si registrano circa trenta casi al mese di overdose canina di THC.

Il dottor Nathanial Stewart del Pacific Avenue Animal Hospital ha confermato la cosa, dichiarando che in una settimana possono verificarsi anche una decina di casi: "Ho avuto in cura un beagle che aveva mangiato uno zaino pieno di marijuana, un altro che aveva gli occhi rossi e tremava. Aveva l’alito che sapeva di erba. Perché i casi sono in aumento? Forse perché oggi la gente non teme più di far sapere alle autorità che fa uso di cannabis". Dal 2000, cioè da quando la marijuana è legale a scopo terapeutico, in Colorado i casi di intossicazione canina si sono quadruplicati. Anche perché la marijuana si usa sotto forma di biscotti, snack, burro, infusi vari ed è più facile che gli animali la possano ingurgitare.

Le ricerche della Veterinary Emergency and Critical Care Society si sono concentrate sullo studio di 125 cani intossicati tra il 2005 e il 2010. Due sono morti per aver ingerito cibo a base di marijuana. E’ un’eccezione. In genere i cani mostrano sintomi simili agli uomini: nausea, vomito, sensibilità alla luce e ai suoni. Barcollano, fanno i loro "viaggi" e tornano normali dopo 24 ore.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Frans

    Ottimo articolo! questo è già un buon motivo per NON legalizzare la mariuana in Italia! Cani che mangiano uno zaino…e per di più pieno di droga!…ma dove finiremo!