BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Atalanta, mano pesante del giudice sportivo: tre turni a Benalouane

Il pugno, che ha steso il difensore doriano Regini, era sfuggito al direttore di gara e al giudice di porta che, infatti, hanno convalidato il gol di Bonaventura. Ma l'occhio della telecamera non ha perdonato e, dopo le vittime illustri De Rossi e Juan Jesus, questa volta la squalifica è toccata all'ex Parma.

Più informazioni su

Tre giorni di squalifica per Yohan Benalouane. Così il giudice sportivo ha deciso di punire il terzino dell’Atalanta, attraverso la prova tv, per il colpo rifilato al difensore della Sampdoria Vasco Regini nell’azione che domenica ha portato al 2-0 di Bonaventura.

Il pugno, che ha steso il difensore doriano, era sfuggito al direttore di gara e al giudice di porta che, infatti, hanno convalidato senza il minimo dubbio la rete del numero 10 nerazzurro. Ma gli occhi delle telecamere, dopo le vittime illustri De Rossi e Juan Jesus, non hanno perdonato l’ex Parma.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da giulio59

    Mano “pesante”, ma poteva farne a meno. Mi dispiace per Benalouane che sta facendo un campionato eccellente!

  2. Scritto da Mario

    ci vuole calma in campo e testa

  3. Scritto da uno qualunque

    Brutto gesto, giusta punizione.

  4. Scritto da solodea

    Il gesto è sicuramente ingiustificabile anche se è stata un’azione di gioco per divincolarsi dall’avversario, come se ne verificano tante nell’area di rigore in occasione dei corner, ma se si guarda bene il difensore della Samp prima di “accasciarsi” guarda verso l’arbitro cercando … comprensione, confidando nel fermo dell’azione. Come sempre non si guarda a tutto e le simulazioni non sono solamente nel dna degli attaccanti.