BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Al corso per vegani “Il relatore voleva mangiare lardo”

Una nostra lettrice ci ha scritto per segnalarci il suo disappunto in merito all'iniziativa organizzata dal Comune di Bonate Sopra: un corso di cucina vegana. Le critiche sono rivolte in particolare al relatore della serata, ritenuto non altezza e fuori luogo per alcune sue affermazioni.

Una nostra lettrice ci ha scritto una lettera per segnalarci il suo disappunto in merito all’iniziativa organizzata dal Comune di Bonate Sopra: un corso di cucina vegana.

Le critiche sono rivolte in particolare al relatore della serata, ritenuto non altezza e fuori luogo per alcune sue affermazioni.

 

"Buongiorno,

la presente per esprimere il mio completo disappunto e la mia completa delusione relativamente all’iniziativa in oggetto, rivelatasi nient’altro che un’occasione per umiliare e denigrare chiunque abbia deciso di discostarsi da una scelta alimentare di tipo onnivoro.

Il relatore, chiaramente fazioso, durante la serata è arrivato a dire che “il corso è nato per scherzo con degli amici perché se hai la sfortuna di avere un vegano a cena sai cosa preparare” e “io mangio carne e sono ancora vivo quindi questa è la dimostrazione che la carne fa bene”. Il relatore in questione voleva anche terminare la serata mangiando dell’affettato di lardo, in completo spregio della sensibilità di chi gli stava di fronte.

Se una cosa del genere fosse accaduta di fronte a un pubblico celiaco o di altra religione tutti i giornali ne starebbero parlando. Ma il fatto che sia accaduto di fronte a chi ha fatto una scelta etica differente non dà il diritto a nessuno di comportarsi con tale mancanza di rispetto.

Eventi realizzati in strutture pubbliche come la Biblioteca di Bonate che altro non si rivelano che un’occasione per cercare di umiliare chi, in buona fede, decide di parteciparvi, non dovrebbero avere luogo in un Paese che si definisce civile e che, nel 2014, dovrebbe avere quantomeno il buongusto di non utilizzare tali mezzucci per permettere a certi personaggi ricevere un po’ di immeritata attenzione. Non vi interessa avere a che fare con i vegan? Benissimo, ignorateli.

Non avete alcun diritto di mancar loro di rispetto, assolutamente nessuno. La peggior figura, qui, l’ha fatta non soltanto il relatore ma anche lo stesso Comune di Bonate Sopra, che dovrebbe approvare i suoi eventi con maggiore attenzione. Mi auguro che chiunque abbia deciso di dare il via a un corso di cucina vegana improntato allo sfottò dei vegan lo abbia fatto almeno in buona fede, ma sarebbe opportuno vigilare su questo genere di situazioni.

Sarà comunque mia cura e di tutti miei conoscenti boicottare qualunque nuova iniziativa fino a che quantomeno una scusa formale verrà posta a tutte le persone cui è stato fatto perdere tempo. Quanto accaduto, non ci sono dubbi, è stato ampiamente diffuso e sta avendo la giusta risonanza. Ed è molto grave". 

Lettera firmata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Maddalena

    Come al solito, se ognuno si facesse un pò i fatti propri si vivrebbe tutti quanti meglio. L’uscita del relatore, checchè se ne dica, è stata di cattivo gusto. E’ stata una mancanza di rispetto verso una scelta (che io non condivido… ma ognuno fa quello che ritiene giusto) altrui. Premesso questo, paragonare il veganismo alla celiachia è una scemenza immane e i toni vittimistici della lettera, o peggio l’estremismo, sono stupidi e inopportuni quanto la mancanza di rispetto.

  2. Scritto da carlo

    A saperlo prima mi sarei iscritto pure io Ahaha

  3. Scritto da qpateso

    Quando mangio la pizza o la pasta davanti a mia moglie (celiaca) o quando mi mangio un panino al prosciutto vicino ai miei amici musulmani, non manco di rispetto a nessuno di loro. Chiaramente qualche musulmano si potrà offendere, dato che esistono gli estremisti talebani. Per fortuna, a differenza dei vegani, di estremisti islamici ce ne sono meno.

    1. Scritto da Simone

      Bè, ti fa onore. ma qui si parla di una serata ad apposito tema vegano. quindi la tua osservazione è fuoriluogo.

  4. Scritto da mmmmmmmmmm

    è come se si sparasse sulla croce rossa

  5. Scritto da Gianlorenzo

    Il comportamento di questo tizio è stato pessimo, a prescindere da chi si trovasse di fronte. Inqualificabile.
    Poi la dimostrazione altamente scientifica: “io mangio carne e sono ancora vivo quindi questa è la dimostrazione che la carne fa bene”… c’è una marea di persone che fuma, è ancora viva e sta bene: dunque questa è la dimostrazione che il fumo fa bene, stando al ragionamento di questa persona.
    Mah… sembra quasi una bufala da quanto è assurda.

    1. Scritto da roberta

      Sig Gianlorenzo, Le dico solo che a un certo punto mi sono guardata intorno per vedere se c’era una video camera ed capire di essere su “Scherzi a Parte”, ahahha…un tale imbarazzo…non sapevo più da che parte guardare dal ridere…e il relatore sembrava non accorgersi di nulla…

  6. Scritto da Adolfo

    Una persona che si ritiene offesa e “umiliata” dalle frasi sopra citate può solo che essere un povero vegan frustrato, dato che qualsiasi persona con un cervello ci avrebbe riso sopra. Relatore sei il numero 1

  7. Scritto da guf guf

    La vostra non è una religione,non è una benevola iniziativa,nè una malattia(che stupidaggine paragonare i vegani ai celiaci per favore),semplicemente avete fame di attenzione e di sentirvi speciali…ecco perche godete nel dover mangiare cose diverse dagli altri alle cene mettendo a disagio chi vi ospita,e tra parentesi non credo fosse necessario un corso per distinguere le verdure dal resto…sarebbe bello potervi ignorare,ma sgomitate prepotentemente nelle nostre vite,infastidendoci.

    1. Scritto da Carlotta

      Trovo le sue affermazioni alquanto disturbanti, sono vegetariana da piu di 15 anni, non mangio carne x scelta e esigo rispetto. Parlo di rispetto x la mia scelta personale dettata da ricerche approfondite.
      Compatisco lei e chi dice di riderci sopra…..fortunatamente vivo all estero dove il rispetto x scelte etiche esiste .
      L Italia e la Bergamasca devono farne di strada per raggiungere la civilizzazione.

      1. Scritto da feffo

        Vegani… sempre pronti a chiedere rispetto, mai a darlo.

    2. Scritto da roberta

      Mi spiace x le parole ke scrive,nn è mia intenzione infastidire o essere prepotente cn nessuno,nn è nella mia natura,mi creda.Sn anke io molto sensibile al problema di salute delle allergie alimentari.Sn vegana x motivi etici (nn solo sul cibo xaltro)ma nn voglio mai creare problemi o disturbi agli amici o parenti ke mi ospitano,anke se devo dire sn sempre stata ben accettata da tutti.Al corso di cucina vegana xò mi sembra corretto rimanere sul tema vegano e nn onnivoro,consigliando carne.

  8. Scritto da Alberto

    Io, invece, sono celiaco e trovo MOLTO OFFENSIVO che la mia MALATTIA venga comparata a scelte personali quali la religione o il vegetarianismo. La celiachia è una malattia autoimmune degenerativa che porta a gravi patologie se non prevenuta seguendo una ferrea dieta. Insieme ad allergie ed intolleranze non dà la libertà di scegliere cosa mangiare ed è giusto che abbia attenzione mediatica nettamente superiore a scelte morali o religiose, diete improvvisate, false scienze e mode

    1. Scritto da Alessio

      Volevo scriverlo io, quell’accostamento tra malattia e scelta come se fossero la stessa cosa mi ha fatto venire la pelle d’oca.
      Purtroppo non è la prima volta che mi trovo a dover sentire o leggere idiozie del genere… ho iniziato a non obiettare neanche più, tanto i muri capiscono di più.
      A proposito del corso di cucina vegana, mi sembra che l’oratore abbia iniziato la conferenza proprio dicendo che era solo una cosa scherzosa… alzarsi ed andarsene era più che lecito

    2. Scritto da Matteo Z

      e questo cosa c’entra? la tua malattia non ti autorizza a uccidere povere creature indifese per mangiarle. E’ una cosa crudele che non deve essere più tollerata!

      1. Scritto da Sergio

        Ma tu chi pensi di essere per tollerare o meno le scelte altrui. Fascista. Se non ti piace ti compri una isola e te ne vai a vivere da solo. Ma noi continueremo a mangiare animali senzienti come natura comanda.

        1. Scritto da ba

          voi continuerete a mangiare animali senzienti come natura comanda??….mah… e qual’e’ il problema? se la sua etica e’ questa..chi mai le ha chiesto di cambiare idea..io non sono nessuno per vietarlo…quello che un vegano o vegetariano puo’ limitarsi a fare sara’ un giorno quello di organizzare cerimonie commemorative…per coloro i quali ” continuarono a mangiare animali senzienti come natura comanda” … e cosi’ sia!!!

      2. Scritto da lisa

        Io invece non tollero assolutamente chi pretende rispetto senza concederlo. vuoi mangiar tofu? Va benissimo. Ma che si smetta di predicare su quanto mi faccia bene il tofu. insomma…. io ti rispetto. e tu rispetta me.

    3. Scritto da roberta

      Sig Alberto, in merito al problema di salute dell’allergia alimentare concordo assolutamente ke è cosa seria e la rispetto certamente. Magari si può anke rispettare la scelta etica di una persona vegana(nn solo sul cibo) ke nn lo fa per moda o come dieta improvvisata. Da vegana, porto rispetto assoluto x tutti i problemi di salute delle persone come degli animali, in generale nn voglio mai la violenza e sofferenza su nessun essere vivente. Spero ke la cosa nn venga presa dal verso sbagliato.

  9. Scritto da lotty

    Gli organizzatori del corso avrebbero dovuto informarsi prima, secondo me è stata una presa in giro di cattivo gusto. Io mi sarei alzata protestando e ne ne sarei andata!

  10. Scritto da luca

    Rimango allibito. Mi organizzi un corso e poi mi mandi un relatore che mi sfotte.

  11. Scritto da Marco

    E fatevela una c…o di risata. Secondo me il relatore voleva ironicamente criticare la scelta dei vegani. Che dire allora delle battute su questi? “Salva una pianta, mangia un vegano”, vogliamo fare un’inutile crociata anche contro cose di questo tipo, anziché ridere di sfottò simili?

    1. Scritto da Giovanni

      Io non sono vengano, ma da quanto leggo rimango allibito.
      Nessuno è obbligato ad organizzare corsi per vegani, l’ideale è che il corso sia tenuto da chi ne condivide la scelta, o almeno abbia rispetto per le scelte atrui.
      Ci sono accasioni per scherzare su tutto e tutti ma altre o quando si rivestono certi ruoli, è decisamente fuori luogo.
      Il comune dovrà farsi un esamino per capire a che affida i corsi…

  12. Scritto da Gaetano Bresci

    che paìs de baluba. Domani mi propongo per un corso di religione e poi prendo per scemi coloro che credono in un dio.

    1. Scritto da lotty

      E io organizzo un corso per atei e invito come primo ralatore un prete!

      1. Scritto da Lemontree

        Guarda che non e` male come idea! :)

        I partecipanti lo farebbero a fettine :)

  13. Scritto da carnivoro

    Mio cuggino è andato a un corso di cucina di carne argentina e il cuoco ha tagliato e mangiato una carota!
    mio cuggino si è indignato e ha scritto a Papa Francesco.

    1. Scritto da 081

      …io scriverei, invece, alla sua maestra delle scuole elementari :-)))

      1. Scritto da faith

        Mi sa che non ha colto l’ironia… “Mio cuggino” è una canzone di Elio e le Storie tese.

      2. Scritto da bruce

        http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Mio_cuggino

      3. Scritto da Jason

        Elio e le storie tese: mai sentiti?

        1. Scritto da 081

          Sì, ma mai ascoltati. Preferisco il rock anni 70. E’ forse una colpa come quella di essere vegano?

  14. Scritto da Marco

    Fra l’integralismo e l’ironia preferisco quest’ultima. Per altro sono fautore della riduzione del consumo di carne. Le verdure fanno benissimo alla salute, ma se vi scappa di mangiare un’ottima bruschetta al lardo godetevela senza tante menate.

    1. Scritto da daniela

      Mi sa che lei non ha letto bene o non ha colto il senso della lettera. Ma proprio per niete. Capita

  15. Scritto da Marco

    Ma fatevela una c…o di risata anziché gridare allo scandalo, il relatore ha voluto ironicamente contestare la scelta dei vegani, che secondo lui (un opinione come un altra) è sbagliata. E allora che dire delle battute sui vegani? “Salva una pianta, mangia un vegano”, voglio fare un inutile crociata anche contro quello?

  16. Scritto da Emily Cortesan

    ….CIAO..IO HO SENTITO VEGANI DISPREZZARE (CHI MANGIA CARNE)CON “ASSASSINI..ECC ECC”..CMQ IO NN CONDIVIDO QST SCELTE ESTREME DI” NO CARNE O DERIV. DI ANIMALI” MA LE ACCETTO PORTANDO RISPETTO …E CONTINUANDO A MANGARE SALAME E TUTTO CIO CHE MI VA..

  17. Scritto da Loredana

    È davvero vergognoso. E vorrei rispondere a tutti quelli che si permettono di difendere un tale atteggiamento che qui non si tratta di abbracciare per forza la filosofia vegana, io non sono vegana, ma di rispetto per le persone. Nessuno vi chiede di diventare vegani, ma questo non vi autorizza a ironizzare su una scelta altrui. Crescete.

    1. Scritto da Annamaria

      Loredana…sono vegana e posso assicurarti che parole come le tue sono molto rare al giorno d’oggi. Grazie per la sensibilità ed il rispetto che hai dimostrato..Grazie

  18. Scritto da marco

    Stupendo, la solita integralista vegana che si sconvolge per due battute. Ma che poi un corso per vegani? Ma non sarebbe meglio una rieducazione contro l’esasperazione del vegan pensiero, sui giornali non se ne può più. Mi consolerò con bruschette al lardo.

    1. Scritto da Kiara

      Ma scusi mi spiega cosa significa la SOLITA INTEGRALISTA? Lei mi deve spiegare come si fa a fare un’osservazione del genere, preferisco di più una persona che dimostra pienamente e con una discreta segnalazione una stronzata simile invece di una persona che da un nome a ciò che crede senza difenderne l’essenza. Povera italia, le dico questo perchè i cristiani dicono di essere cattolici ma non seguono nessun insegnamento divino e lei così vorrebbe che fossero tutti?!!

      1. Scritto da Bruno

        Cosa c’entrano i cristiani ora? Che confusione questo commento… comunque è vero, i vegani mi sembrano degli integralisti esaltati che seguono verità tutte da dimostrare… insomma, mi ricordano i grillini…

        1. Scritto da Felix

          A me sembrano integralisti i non vegani. I vegani sostengono il rispetto della vita, soprattutto quella animale. Chi non la pensa così in cosa crede? L’immaginazione delle risposte possibili mi lascia allibito.

        2. Scritto da enrico brissoni

          La Kiara ha fatto un po’ di confusione, cristiani e vegani fanno solo rima. Comunque cerchiamo di vedere le cose con un po’ di ironia e, soprattutto, autoironia. E ricordiamoci che il lardo è buono e fa bene.

  19. Scritto da residente

    subito un servizio su Italia 1 e rete 4!

  20. Scritto da mario59

    Non sono vegano, ma quanto ha scritto la signora nella sua lettera. è sicuramente un comportamento volgare e irrispettoso nei confronti di chi ha fatto una scelta di vita.
    Detto questo, mi è capitato anche di sentire frasi pesanti pronunciate da persone vegane nei confronti di chi consuma regolarmente carne e suoi derivati.
    Praticamente, in fatto di maleducazione e mancanza di rispetto, non è certo una scelta di natura alimentare a distinguere le persone educate dai cafoni.

    1. Scritto da 081

      Ecco! Analisi perfetta, sono d’accordo con Lei.

  21. Scritto da Luigi

    Paragonare la celiachia (una malattia) all’essere vegano (una scelta) e’ la cosa piu’ stupida che una persona possa fare, dopo la scelta di essere vegano.

    1. Scritto da Bruno

      Hai ragionissima… ma vallo a spiegare a certa gente… poi ok, non mangiate carne e alimenti di origine animale, ma perchè lo dovete pubblicizzare, perchè dovete tentare di diffondere la vostra mania? Tenetevi per voi le vostre scelte alimentari e vedrete che nessuno vi prenderà in giro!!

      1. Scritto da Gio

        Era un corso, mica obbligavano nessuno a partecipare.

  22. Scritto da wanda

    spero abbiate vigorosamente reagito….

  23. Scritto da BlogMaster

    Più che un uomo, un mito, da fargli una statua.

    1. Scritto da Mario

      Siccome le statue possono essere cambiate a seconda delle mode, proporrei di incidere il suo nome a caratteri d’oro anche sul piedistallo: se è andata come descritto, chapeau al relatore, scanzonato ed ironico quanto probabilmente difficilmente apprezzabile dal pubblico. E complimenti agli organizzatori. :-)

  24. Scritto da Luca Sigismondi

    Gransissimo relatore!

  25. Scritto da Vittorio Valle

    Sono celiaco e sinceramente non mi sarei scandalizzato (ed essere celiaci non è neppure una scelta, a differenza di essere vegeratiani).

  26. Scritto da Michelangelo

    Che vergogna, ma organizzare una mail bombing al comune no?

  27. Scritto da Gilgam

    1) “Se una cosa del genere fosse accaduta di fronte a un pubblico celiaco o di altra religione tutti i giornali ne starebbero parlando”
    2) “Quanto accaduto, non ci sono dubbi, è stato ampiamente diffuso e sta avendo la giusta risonanza.”

    Deciditi!

  28. Scritto da Tiziana

    Non sono vegana ma trovo che quello che ha detto il relatore sia VERGOGNOSO.

  29. Scritto da Luca

    applausi al relatore… num 1

    1. Scritto da Fra

      ….mi faccia capire,…per lei quindi chi manca di rispetto va applaudito?? Un applauso a lei!

    2. Scritto da roberta

      Condivido!

  30. Scritto da Roberta

    confermo quanto accaduto, ero purtroppo presente…spero non si ripetà più e sopratutto venga sospeso il corso…