BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gli azzurri di Curno “Due categorie di fascisti: i fascisti e gli antifascisti”

A far infuriare il gruppo, rappresentato nell'occasione dal consigliere Paolo Cavagna, è stato il grande dispiego di forze dell'ordine utilizzato per la contromanifestazione organizzata dal primo cittadino del paese per protestare contro il gazebo allestito da Casa Pound.

Il gruppo consiliare Curno Oltre-Lega Nord torna sulla polemica scatenata dal Carroccio domenica contro il sindaco Perlita Serra. A far infuriare il gruppo, rappresentato nell’occasione dal consigliere Paolo Cavagna, è stato il grande dispiego di forze dell’ordine utilizzato per la contraomanifestazione organizzata dal primo cittadino del paese per protestare contro il gazebo allestito da Casa Pound.

Ecco la lettera di Cavagna.

 

Il gruppo consiliare Curno Oltre (Forza Italia) – Lega Nord, da me rappresentato, condanna fortemente l’istigazione all’odio sociale emerso chiaramente da una contromanifestazione, caldeggiata dal sindaco Perlita Serra e dalla sua amministrazione, al solo scopo di non dare la possibilità ad un gruppo di ragazzi, appartenenti al movimento "Casa Pound", di montare un gazebo per qualche ora, presso la piazza Papa Giovanni. Tale gazebo era finalizzato a promuovere e raccogliere firme per proprie iniziative, condivisibili o meno che siano, ma rispettose dei più elementari diritti costituzionali. Non comprendiamo, soprattutto, perchè in altri paesi adiacenti al nostro, Casapound ha montato il proprio gazebo in modo pacifico e tranquillo, mentre qui, proprio a causa dei potenziali disordini che sarebbero potuti accadere, a causa dell’incauto appello del Sindaco, sia stato necessario fare intervenire polizia, carabinieri in assetto antisommossa, Digos e polizia locale. Dal dopoguerra niente del genere era mai accaduto a Curno.

Temiamo, a questo punto, che sia un’impresa disperata far capire al Sindaco Serra cosa sia la democrazia e che, purtroppo, avesse ragione Mino Maccari quando affermava: "I fascisti si dividono in due categorie: i fascisti propriamente detti e gli antifascisti" (cit.).

Il consigliere Paolo Cavagna

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da La verità fa male

    La seconda guerra mondiale è finita nel 1945 ma qualcuno (a destra come a sinistra) evidentemente non se ne è ancora accorto…

    1. Scritto da paolo

      Ma vi rendete conto ? siamo nel 2014 in un momento di crisi economica durissima che mette a dura prova sia le famiglie che intere comunità, e noi ancora qui a dividerci tra fascisti e antifascisti, la verità è che il fascismo è morto col suo fautore e maggior interprete a Giulino di Mezzegra il 28 Aprile 1945.Tutto il resto è di contorno!
      Poi avanti tutta con la polemica …tanto qui siam maestri in questo….

  2. Scritto da Giorgia

    non mi risulta che il Sig. Pedretti abbia una carica politica nel gruppo consiliare “Claudio Corti Sindaco”. Leggendo inoltre il passaggio finale del commento di Aristide: “( non c’è bisogno che ricordi, in particolare, a quale proposito; o devo? posso?)”, mascheri con fasulle buone intenzioni, il sempre piu’ spesso diffuso istinto all’auto-esaltazione.

    1. Scritto da Aristide

      Neanche a me risulta che il Pedretti rivesta cariche in quel gruppo consiliare. Se è per questo, neanche nel suo partito, la Lega. Ho semplicemente detto che tale gruppo consiliare è stato «costituito con l’apporto del Pedretti» e questo è assolutamente vero, ben documentato. E che mi stupisce che Cavagna il Giovane si proclami difensore dei Diritti civili in una formazione politica con quel pedigree.

  3. Scritto da luciano luberti

    Se il titolo esprime correttamente la posizione degli azzurri, e dalla lettura dell’articolo sembrerebbe così, non resta che constatare x l’ennesima volta la veridicità del vecchio detto: “la madre dei cretini è sempre incinta”. Amen

    1. Scritto da Giovanni

      Quindi secondo lei i centri sociali di sinistra che hanno occupato, e costretto a far militarizzare Curno, per un’intera domenica, sono figli di un Dio maggiore immagino. Il titolo esprime un pensiero di Mino Maccari comunque, condivisibile o meno che sia. Amen.

  4. Scritto da Antifascista

    I fascisti sono uguali agli antifascisti? Lei non ha capito la differenza cerco di farglielo capire in parole povere:.
    I Fascisti mettevano gli ebrei e oppositori sui carri blindati per i campi di sterminio, i partigiani se potevano li tiravano giù.
    Se non capisce la differenza pazienza o lei è uno stolto o è un fascista.

    1. Scritto da Michele

      Certo peccato che spesso i partigiani facessero razzie nei paesi e uccidessero anche chi era solo sospettato di nascondere un militare, militare che magari si stava nascondendo perché non voleva più combattere e che magari fino a prima della guerra quand’erano bambini ci giocava assieme. I titini venivano aiutati da alcuni partigiani sul confine

    2. Scritto da Giovanni

      Si vada a leggere i libri di Pansa sui partigiani italiani, troverà le risposte alle stoltezze che lei ha scritto.

      1. Scritto da orso orobico

        Che mal de Pansa.. la verità secondo i miei fini..

      2. Scritto da ma x piacere!

        Già, il Vangelo secondo Pansa!

    3. Scritto da Libertà

      fascista è chi è contro la libertà e a favore del pensiero unico imposto. Qua a Curno si possono dire fascisti, in questi termini, anche gli attuali amministratori. Non danno libertà, impongono preconcetti e sviluppano pregiudizi. Domenica si è visto chiaramente: chi era autorizzato e chi non lo era?

      1. Scritto da Correttezza

        Appunto. L’amministrazione ha concesso a casa Pound e non ha concesso ai centri sociali.
        Che ha fatto di male?
        Doveva negare a casa Pound e autorizzare i centri sociali? cioè il contrario di quello che ha fatto?
        Il Sindaco ha anche chiesto ai centri sociali di sloggiare e non lo hanno fatto. Cosa doveva fare? chiedere una carica della polizia? dai, per favore, capisco la polemica, ma capovolgere le cose…
        Poi credo che a Pansa l’accostamento con casa Pound non piacerebbe moltissimo.

        1. Scritto da obiettività zero

          E perchè non è intervenuta a cacciarli quando hanno occupato, senza autorizzazione, la strada per inveire contro Casapound per tutto il pomeriggio?!…Sparita appena ha visto tutti i mezzi che le forze dell’ordine hanno dovuto schierare per causa sua!

        2. Scritto da obiettività zero

          Certo che vi arrampicate proprio sugli specchi eh!!
          Legga sul sito del centro sociale Pacì Paciana (pare molto amici del consigliere Bellezza visto come portava loro amorevolmente birra a fiumi da bere la domenica mattina), c’e’ scritto che è stata la questura a IMPORRE alla Sindachessa Serra di concedere il gazebo a Casapound!!….

          1. Scritto da Michele

            Io mi chiedo perché il Paci Paciana sia ancora aperto e soprattutto chi li ha chiamati a Curno. A Bolgare stesso gazebo con zero problemi e zero forze dell’ordine invece arrivano questi personaggi che prima occupano la piazza dove il gazebo doveva andare, mettono lo striscione sul palco e costringono così le forze dell’ordine ad intervenire quando loro fanno la manifestazione contro il gazebo.

          2. Scritto da Ciammenna senza buco

            Falso assoluto. La concessione del gazebo spetta al sindaco che non ha mai avuto intenzione di negarlo la seconda volta MAI. Chiama in comune e vedrei. L’attendibilità del paci paciana la considero bassissima, a livello di proposta politica, slogan, proposta sociale, tutto. Sono distanti da me secoli luce. e quello che dicono non mi importa. so bene come sono andate le cose.
            E sto con il Sindaco

  5. Scritto da Claudio

    Chiedo scusa a Paolo ma ce l’ho qui da qualche giorno.
    Le posizioni della Carrara non mi hanno mai convinto del tutto, anche ai tempi di Gandolfi. Ora, non dico che mi piacesse l’opposizione di Consolandi, ma tra quella lì e gli atteggiamenti della Carrara ce ne passa di acqua nel Brembo. Abbiamo un partito da ricostruire, abbiamo da ricucire anche a Curno, a quanto so invece il soggetto in questione non ha seminato che zizania. Basta chiedere agli ex amministratori del PDL.

  6. Scritto da Almir San Martin

    Mino Maccari ( da Wikipedia ) :Il Selvaggio, dichiaratamente fascista intransigente, rivoluzionario e antiborghese. Per Maccari, come anche per Malaparte, lo squadrismo non deve smobilitarsi prima di aver annientato completamente il vecchio Stato borghese. Deve compiere una rivoluzione “palingenetica” e costruire un nuovo tipo d’ italiano, completamente in antitesi con quello dell’ Italia liberale. Antifascisti Sempre.!!

  7. Scritto da Pluto

    Andate a leggere un cartello immobiliare scendendo in via Curnasco nel terreno libero prima di arrivare alla rotonda con via Fermi e vedete chi sono gli operatori e i progettisti. Uno della maggioranza ed uno della minoranza. Una sincronia PD-NCD tutta curnesi.

    1. Scritto da Giorgia

      Mi perdoni Pluto, ma la proprieta’ a cui lei si riferisce, e nata da un furto o da un fatto lecito?

    2. Scritto da comitato per il decoro urbano

      Non capisco il nesso con l’argomento di questo articolo, ma detto da lei è paradossale guardi…..alcuni terreni in via LungoBrembo invece pare le faccia molto piacere che stiano per diventare edificabili vero?

      1. Scritto da Pluto

        come si dice: chi vivrà vedrà… e le bugie hanno le gambe corte. per adesso la santa alleanza Letta-Alfano curnese fa una lottizzazione in via Curnasco. lei é uno dei protagonisti della partita?

        1. Scritto da Aristide

          Stupenda questa schermaglia fra soggetti “istituzionali”. Dove, ovviamente, “isituzionale” non è necessariamente un complimento. Com’è noto, spesso i luoghi istituzionali sono attrattori d’interessi e non tutto ciò che è “istituzionale” è oro. La coa è spiegata molto bene in alcuni film italiani e americani. Film “impegnati” o anche, semplicemente, grandi film.

  8. Scritto da Giovanni C.

    Godfellas quei bravi ragazzi di Casa Pound. Maglie nere con scritte improbabili (Danza sulle macerie, ecc. ecc.) Ray Ban a goccia scuri, pit bull d’ordinanza.. belli, molto belli, la prossima volta mi metto nella lista delle cose da fare di votarli alle elezioni.
    Perfino la figlia ed erede di Ezra Pound li ha diffidati dall’usare l nome per non lordare la memoria del padre. Ma cosa c’entra Forza Italia e il Partito Popolare con i Fascisti? non siamo nati come anti-fascisti?

  9. Scritto da Maurina

    Buonasera Aristide e Giacomo,

    Vi ricordo che il gruppo consiliare “Claudio Corti Sindaco” è composto dalla lista civica “Curno Oltre” e dalla sezione locale della Lega Nord.. Vi invito, quindi, a verificare meglio il simbolo prima di commentare.. Saluti.

    1. Scritto da Curno popolare

      C’erano due simboli alle elezioni (Lega Nord e Curno Oltre) e ultimamente non ricordo dove, forse sul giornalino, ne è comparso uno di Forza Italia, credo voluto dal Locale Coordinatore Ernesto Stella.
      l?NCD a Curno non so da chi sia rappresentato, Potete indicarmelo? mi interessa,

  10. Scritto da Scanner

    Domanda.
    Ma non era in piazza anche il Cavagna? e il Locatelli? e il Corti? ecc. ecc. ecc?
    Ma non ha detto già in consiglio che ci sarebbe stato (IL Cavagna) rispondendo all’invito del Sindaco?
    O mi ricordo male?
    Poi di cosa parliamo? E’ forse la prima manifestazione in Italia dove alla fine non c’era nem,meno una scritta o una cartaccia per terra. Siamo Seri.
    Procurato allarme de cosè pò…

  11. Scritto da mario59

    La costituzione Italiana non vieta a nessuno di esprimere il proprio pensiero, ma vieta a chiunque di usare simboli di inneggiare e auspicare il ritorno del lugubre periodo della dittatura fascista.
    Purtroppo casa pound come altre associazioni di estrema destra, più volte hanno disatteso quanto previsto dalla costituzione, dunque ne il Cavagna ne il Mino Maccari, non hanno la più pallida idea di cosa voglia dire antifascismo.

    1. Scritto da Michele

      No la costituzione vieta la ricostituzione del Partito Nazionale Fascista. Per quanto Casapound sia lontana dalle mie idee è perfettamente legale tant’è che è sempre candidata alle varie elezioni politiche presenti nel paese, dal comune fino allo stato.

      Nessuno di questi partiti è mai stato condannato per l’aver cercato di ricostituire il partito nazionale fascista. Tutto questo trambusto e militarizzazione è colpa dei centri sociali chiamati dal sindaco di Curno

  12. Scritto da Aristide

    Due osservazioni: 1) il Gruppo consiliare Curno Oltre-Lega Nord non esiste; Cavagna è consigliere unico del Gruppo consiliare “Claudio Corti sindaco”, del quale non capisco perché si voglia cancellare la memoria; 2) fa specie che “s’infuri” il rappresentante di un gruppo consiliare costituito con l’apporto del Pedretti, che non ricordavamo come appassionato difensore dei diritti civili (non c’è bisogno che ricordi, in particolare, a quale proposito; o devo? posso?).

    1. Scritto da Giacomo

      Sono andato a verificare sul sito del comune di Curno, è vero non esiste quel gruppo!Cavagna faccia chiarezza e non prenda per il naso i cittadini, dia una svolta e chiuda per sempre l’era Pedrettesca, non si presti a resuscitare colui che rischiò di scatenare una guerra tra religioni a Curno.Si comporti da uomo e non da ragazzino manovrabile, ne va della sua dignità! https://www.bergamonews.it/pedretti-ordin-un-blitz-moschea-questo-lho-silurato-122757