BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sicurezza e furti: appello del sindaco Cagnoni al ministro Alfano

Non cala l'attenzione in materia di sicurezza. Una delegazione di rappresentanti istituzionali della bergamasca, guidata dal sindaco Riccardo Cagnoni, chiede un incontro al ministro dell'interno Angelino Alfano.

Dopo un incremento del 186% negli ultimi otto anni, sono leggermente calati i furti in valle Seriana e in bergamasca, ma non è venuta meno l’attenzione al tema. Negli ultimi mesi, infatti, raccolte spontanee di firme di cittadini e coordinazione tra i sindaci delle zone maggiormente colpite dimostrano che il tema resta caldo e particolarmente sentito.

Raccolta firme, quale quella partita in Valgandino al termine dell’assemblea pubblica del 25 gennaio 2014 organizzata dagli stessi, capitanati da Piero Gelpi, ed estesa ai paesi limitrofi, ha raccolto 1500 sottoscrizioni spontanee mentre quella di Treviglio con la raccolta di firme ancora in corso. Altre iniziative sono state intraprese da parte di sindaci ed autorità impegnate sul tema della sicurezza.

Il sindaco di Vertova, Riccardo Cagnoni, dopo aver inviato una missiva aperta a tutti i deputati per sensibilizzare la classe dirigente circa la questione sicurezza, ha coordinato una rete tra le varie istituzioni attive sul territorio e ha avanzato una richiesta di incontro al ministro dell’interno Angelino Alfano. Come conferma lo stesso “Le criticità emerse, anche in merito agli organici, impongono di non abbassare la guardia tenendo alta l’attenzione da parte di tutti i livelli istituzionali preposti: sindaci, parlamento, prefettura, ministero dell’Interno”.

Da qui appunto la decisione di confrontarsi con i sindaci espressione dell’intero territorio bergamasco e l’intento di unire queste forze al fine di alzare il livello di discussione fino al tavolo della più alta carica istituzionale, quella del Ministero dell’Interno. Continua ancora Cagnoni: “Con l’intento di non limitarsi soltanto alla protesta e alla polemica ma di presentare istanze propositive. Abbiamo pertanto richiesto che una ristretta delegazione di sindaci e cittadini, in rappresentanza delle varie aree dalle quali queste iniziative sono spontaneamente cresciute, sia personalmente ricevuta a Roma dal Ministro dell’Interno.

Questa delegazione sarà composta dal sottoscritto, sindaco di Vertova, promotore dell’iniziativa, per l’area della Valle Seriana, dal sindaco di Treviglio, Giuseppe Pezzoni, dal sindaco di Bergamo, Franco Tentorio, dai Presidenti delle comunità Montane della Val Brembana e della Valle Imagna, Alberto Mazzoleni eRoberto Facchinetti, che a loro volta si sono impegnati a porre all’ordine del giorno nell’assemblea in comunità montana un documento unitario dei sindaci sulla falsariga di quello condiviso dai 38 sindaci seriani, e da un rappresentante di ciascuno dei due comitati spontanei di cittadini che hanno raccolto le firme sui territori”.

Matteo Azzola

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Alberto

    Un appello fatto a coloro che hanno permesso un’invasione senza precedenti di stranieri e delinquenti, e che poi con diversi indulti ne ha disposto di nuovo la libertà e l’impunità?

    1. Scritto da franco

      un appello a chi ha governato molto in questi anni ed ha sbandierato la sicurezza solo come slogan

      1. Scritto da Alberto

        Oppure l’integrazione.

  2. Scritto da Sergio

    Dottor Cagnoni, ma a chi rivolge il suo appello? A quelli che si sono appena regalati un’altra ladrata sulle spalle dei cittadini? Colletti bianchi, cravatta, tutto a norma di legge (la legge della casta), non rischiano nemmeno di essere impallinati come i ladri normali. Da ADN Kronos: Abolizione finanziamento, la casta si regala sanatoria per il passato.
    http://www.adnkronos.com/IGN/News/Politica/Abolizione-finanziamento-la-casta-si-regala-sanatoria-per-il-passato_321337203803.html

  3. Scritto da TT

    Un consiglio per il/i sindaco/i della valle Seriana:visto che la/e Polizia/e Locale/i”vigili”dipendono da voi,non sarebbe utile fare in modo di riuscire ad avere un servizio H24 anche da parte loro? Iniziate a pensarci!