BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Per Jack Bonaventura una gara perfetta sotto gli occhi di Prandelli

Il talento marchigiano sfodera una delle migliori prestazioni della stagione con il ct in tribuna al Comunale. Gara maiuscola anche per Denis, Maxi Moralez, Carmona ed Estigarribia. Benissimo anche la difesa e Consigli.

Più informazioni su

Consigli 7: tre parate da campione (se contiamo anche l’ultima, al 90′, su Palombo) che permettono all’Atalanta di tenere la porta inviolata.

Benalouane 7: sulla destra difende con attenzione e spinge con continuità. Altra gara da incorniciare per l’ex Parma.

Stendardo 7: attento e preciso in ogni circostanza. Per Eder ci sono pochi palloni giocabili e anche su quei pochi c’è sempre l’ombra del difensore campano che non sbaglia praticamente niente.

Yepes 6.5: Okaka è l’avversario più insiodo che si poteva beccare contro la Doria. Lui la mette sul fisico rischiando molto ma uscendo spesso vittorioso dal duello.

Del Grosso 6: sulla sinistra parte fortissimo spingendo e tornando a disegnare quei cross che, da un anno a questa parte, l’hanno reso famoso sotto le Mura. Poi cala e, in modo particolare nella ripresa, pensa soprattutto a difendere. (39′ st Bellini s.v.: impossibile dare un voto al terzino di Sarnico, in campo per 5′. Ma il suo rientro fa sicuramente bene all’Atalanta).

Estigarribia 7: la grande sorpresa della giornata. Sulla destra è una vera e propria spina nel fianco per la difesa doriana che, spesso e volentieri, va in affanno sui suoi attacchi. L’azione del primo gol dell’Atalanta parte dai suoi piedi. Promosso.

Cigarini 6.5: meno pimpante del solito, il regista emiliano si accende a sprazzi ma quando lo fa illuma il gioco dei suoi. Splendido il cross per la testa di Bonaventura per il gol del 2-0 (31′ st Baselli 6.5: regala lampi di classe nel finale di gara).

Carmona 7: un leone, un vero e proprio leone. Gol, recuperi, impostazioni: il cileno è l’uomo in più del centrocampo. Da clonare.

Bonaventura 8: prestazione maiuscola per il talento marchigiano che, sotto gli occhi di Prandelli, trascina i suoi con giocate da campione, mettendo il punto esclamativo sulla sua partita con un gol facile facile di testa. 

Maxi Moralez 7.5: giornata straordinaria anche per il fantasista tascabile di Colantuono che si fa trovare dappertutto mettendo spesso in crisi la difesa doriana, con Mustafi costretto in più di un’occasione a stenderlo per fermare le sue avanzate (28′ st De Luca 6: entra e prova a regalarsi il secondo gol stagionale. Lo ferma solo Da Costa con una grande parata nel finale).

Denis 7: il Tanque è sempre il Tanque. Non segnava da cinque partite, troppe per un bomber come lui che, comunque, non si è mai fatto mancare delle buone prestazioni, anche senza il gol. Contro la Samp gioca per la squadra, offre a Carmona l’assist per l’1-0 e torna a timbrare il cartellino. Cosa chiedere di più all’argentino?

 

Colantuono 7: la sua Atalanta piace, finalmente, anche sotto il profilo del gioco.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Rioma

    Concordo, Denis da 8

  2. Scritto da solodea

    Giocare tranquilli vuol dire molto per una squadra come l’ATALANTA che, di fatto, ha incontrato una squadra presuntuosa che si è permessa di schierare tre attaccanti. Vedo che nessuno parla di Gabbiadini, che avrà di certo un futuro importante (che avrebbe comunque avuto lontano da Bergamo) e che ha perso alla grande il confronto con Denis, … e questo dice il perché della sua cessione.

    1. Scritto da digeo

      Gabbiadini male come tutta la Samp ieri; ma al di là di questo è evidente che un confronto con Denis neppure si pone,anche come ruolo, perchè Gabbiadini non è una prima punta. Il Denis di ieri è strepitoso, ma è stato così poche volte quest’anno. Giusto puntare ancora su di lui prendendo però al posto di livaya una garanzia.

      1. Scritto da uno qualunque

        Quoto in toto.

  3. Scritto da Tribuna creberg

    Come si fa’ a dare solo 7 a Denis ( 8 )che ha fatto un gol, un assist, un palo,spizza tutti i palloni sui rinvii e viene a prendere palla a centrocampo!!! Ha pure smarcato solo davanti al portiere quel brocco di De Luca (se avessimo lui la’ davanti le perderemmo tutte senza tirare in porta!!!).