BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Carmona, Jack, Denis La Dea asfalta la Samp e blinda la salvezza

L'Atalanta centra la terza vittoria consecutiva nel lunch-match della 28esima giornata del massimo campionato. Una gara maiuscola, quella dei bergamaschi, che lasciano solo le briciole agli uomini di Mihajlovic. E la salvezza è ormai in cassaforte.

Più informazioni su

Terza vittoria consecutiva per l’Atalanta di Colantuono che nel lunch-match della 28esima giornata di Serie A asfalta la Sampdoria e blinda la salvezza una volta per tutte. Una gara a senso unico, quella del Comunale, che i nerazzurri hanno fatto loro grazie a un finale di primo tempo da grande squadra e ad una ripresa magistrale che ha portato al gol della tranquillità firmato da Denis.

Poco o nulla hanno potuto fare gli uomini di Mihajlovic che prima si sono visti chiudere la porta da uno straordinario Consigli (due parate da campione alla mezz’ora su Soriano e Regini) e poi sono andati sotto. Al 36′ Carmona sfrutta al meglio una sponda di Denis e batte Da Costa con un destro potente e preciso, poi, 6′ più tardi, Bonaventura approfitta di una dormita generale della difesa doriana e di testa raddoppia sul corner di Cigarini. La Samp accusa il colpo e in avvio di ripresa, invece di provare il tutto per tutto per riaprire il match, è costretta a difendersi ancora. E al 12′ il Tanque dialoga a meraviglia con Maxi Moralez e, a tu per tu con Da Costa, realizza il terzo gol con una sorta di rigore in movimento. E’ la rete che ammazza definitivamente la gara e che mette in cassaforte gli ultimi punti-salvezza che i bergamaschi cercavano in questo anticipo della 28esima giornata.

Da sottolineare le grandi prestazioni di Denis, Carmona, Estigarribia e Maxi Moralez. E, soprattutto, quella da grande campione di Bonaventura che, sotto gli occhi di Prandelli (in tribuna al Comunale), ha sfoderato una delle sue migliori gare della stagione.

Per i nerazzurri tre punti che consegnano la salvezza con dieci giornate d’anticipo. E il sogno Europa, seppur sempre proibitivo, potrebbe anche essere accarezzato in questo finale di stagione. Certo, servirà sempre questa Atalanta.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Francesco

    Eccomi!
    beh è evidente che la squadra che ha giocato ieri e che da qualche turno si comporta in maniera totalmente differente non è la stessa dell’andata, come mentalità, dato che gli uomini sono praticamente gli stessi. Ci speravo ma non ci avrei messo la firma, i risultati erano sotto gli occhi di tutti, eccetto qualcuno che aveva le fette di salame sugli occhi. Comunque adesso ci aspetta una parte di ritorno piuttosto tosta, vedremo alla fine del campionato come saremo messi.

    1. Scritto da ah ah ah

      mai stati in zona retrocessione..CHISSà DI CHE RISULTATI PARLI!!! UN BEL BAGNO D’ UMILTà ..E MAGARI UN BRAVO OTTICO..P.S: LA RISATA è PER IL ‘ CI SPERAVO’….

    2. Scritto da greatguy

      dopo 4 anni in questo modo e la salvezza acquisita a 10 giornate dal termine si parla di fette di salame sugli occhi?!?!?!? a me sembra che qualcuno abbia due mortadelle intere sugli occhi…va be tut ma i numeri son numeri!!!

  2. Scritto da nostradamus

    continuo a non capire nostradamus francesco , quello che di calcio capiva solo lui ,QUELLO CHE DOPO LE SCONFITTE ERA IL PRIMO A SCRIVERE, SONO PREOCCUPATO..SCOMPARSO..

  3. Scritto da Diego

    Dove sono i disfattisti? Ah già sul carro di Colantuono capace di centrare 4 obbiettivi su 4 con 2 partenze ad handicap,il record di punti in A e un campionato di B! Grazie mister certa gente non ti merita!

    1. Scritto da digeo

      Sono tutti spariti i disfattisti, quelli che vogliono i giovani e il bel gioco.
      Quelli che dicevano che yepes è troppo vecchio, meglio canini che è un figlio di zingonia (??!!).

  4. Scritto da doge

    Passirani, dove e’ la squadra allo sbando ?

  5. Scritto da Vito

    Complimenti a tutti, propongo un obiettivo per il proseguio del torneo : superare il Verona di quel montato di Mandorlini (verrà’ a Bergamo il sabato di Pasqua 19/4). Ormai è’ a tre punti, ricordo la immeritata sconfitta della andata con calcio d’angolo e rigore per i veneti inesistenti. Vincevamo uno a zero a nove minuti dalla fine. Forza Atalanta

    1. Scritto da Aladin

      Sono d’accordo. Aggiungerei: finire davanti al milan e al toro.

  6. Scritto da Fulvio

    CHE FELICITA’!! MOMENTI PER GIOIRE E NESSUNA POLEMICA, IL MERITO E’ DI TUTTI

  7. Scritto da emilio

    adesso è fatta avanti con gli esperimenti sotto con i giovani