BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il Museo storico della Rocca diventa anche multimediale e ci fa rivivere nell’800

Riapre la Sezione Ottocento intitolata a “Mauro Gelfi” del Museo storico della Rocca in Città Alta. Anche il sindaco alla cerimonia di inaugurazione.

Più informazioni su

Lunedì 17 marzo, in occasione della Giornata dell’Unità nazionale, alle 17, riapre la sezione Ottocento intitolata a “Mauro Gelfi” del Museo storico della Rocca in Città Alta.

Il percorso è stato in larga parte rinnovato, mettendo in mostra le testimonianze acquisite dal museo dal 2003 a oggi tramite donazioni, depositi e prestiti di istituzioni e privati.

E così si possono ammirare le decorazioni militari di Giuseppe Tironi, il trombettiere di Garibaldi; numerose carte geografiche della città e della provincia; i ritratti di protagonisti come Gabriele Rosa, Giuseppe Marieni, Lazzaro Gentili, i vescovi Dolfin e Speranza, Agostino Salvioni; le vignette satiriche del fondo Paolo Moretti; l’apparecchio fotografico da campagna Lamperti & Garbagnati di fine ‘800.

Tra gli approfondimenti: le biografie di patrioti, le elezioni post-unitarie, l’emigrazione politica, il finanziamento della Spedizione dei Mille. Inoltre ci sarà spazio anche per la demografia e l’economia nell’Ottocento, la sanità e l’assistenza, la formazione scolastica, la vita professionale di medici e notai.

Anche gli strumenti multimediali sono stati potenziati nella fase di restauro. Per esempio utilizzando dei cellulari Blackberry è ora possibile ascoltare le voci di alcuni protagonisti degli eventi storici narrati, mentre una postazione multimediale Samsung restituisce l’aspetto di Bergamo nell’Ottocento, percorribile lungo cinque itinerari: Risorgimento, economia, cultura, assistenza e istruzione.

Nel corso della cerimonia di inaugurazione, prevista alla presenza del sindaco Franco Tentorio, del Presidente degli Amici del museo storico Carlo Salvioni e dell’Amministratore delegato della Fondazione Bergamo nella storia Onlus Emilio Moreschi, la tromba di Cesare Maffioletti proporrà alcune musiche risorgimentali.

Gli attori Marco Caraglio e Virna Bassani, invece, anticiperanno alcuni passaggi da “Vite di passione”, la lettura teatrale in programma per giovedì 20 marzo; infine il conservatore del Museo storico Adriana Bortolotti proporrà una visita guidata gratuita.

A seguire, nella stessa settimana, giovedì 20 marzo, alle ore 21, al Convento di San Francesco, Piazza Mercato del fieno 6/A la lettura teatrale a cura di Silvia Barberi “Vite di passione”.

E domenica 23 marzo, alle 16, alla Rocca, Museo storico Sezione Ottocento Mauro Gelfi, è prevista una visita guidata gratuita per adulti e bambini.

Ulteriori informazioni al sito www.bergamoestoria.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.