BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Costa Volpino, badante ruba 7500 euro all’anziano invalido

Da qualche tempo non si accontentava più della busta paga. Aveva così pensato di arrotondare lo stipendio sottraendo denaro dalla carta di credito dell'anziano invalido di Costa Volpino che accudiva ogni giorno: una badante di origine ucraina di 60 anni residente a Darfo è stata denunciata

Da qualche tempo non si accontentava più solo della busta paga. Aveva così pensato di arrotondare il suo stipendio sottraendo denaro dalla carta di credito dell’anziano invalido di Costa Volpino che accudiva con pazienza ogni giorno.

Una badante di origine ucraina di 60 anni residente a Darfo è stata denunciata ai carabinieri. Ad accorgersi dell’ammanco è stato il figlio del pensionato, un 82enne con problemi fisici, rimasto da solo dopo la scomparsa della moglie.

La 60enne, oltre al compenso pattuito, da qualche tempo aveva deciso di prendersi degli extra, sottraendo di nascosto del denaro all’ignaro pensionato. Utilizzando la tessera bancomat dell’anziano invalido, in vari prelievi aveva fatto sparire una cifra pari a diverse migliaia di euro. Dopo la denuncia del figlio, insospettito da quegli strani ammanchi sul conto del padre invalido, è scattata l’indagine dei carabinieri.

I militari, dopo aver svolto accertamenti e visionato i filmati delle telecamere hanno denunciato la donna. Dai resoconti della banca si è potuto risalire anche all’ammanco complessivo: 7500 euro. La donna, denunciata, è stata subito anche licenziata dai famigliari dell’anziano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.