BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Che fine ha fatto Ruben Bentancourt? “Presto arriverò”

Il gioiellino prelevato a gennaio dal Psv Eindhoven non è ancora sceso in campo, nemmeno per un minuto. Lunedì sera è stato ospite del programma TuttoAtalanta: "Prima ci salviamo, poi toccherà anche a me".

Più informazioni su

Che fine ha fatto Ruben Bentancourt? Se lo stanno chiedendo da qualche settimana i tifosi dell’Atalanta che non hanno ancora avuto modo di vedere in campo il gioiellino sudamericano prelevato a gennaio, tra l’entusiasmo generale, dal Psv Eindhoven.

Solo panchine, sino ad oggi, per l’uruguaiano che dopo esser sbarcato sotto le Mura venete ha solo potuto ammirare i suoi compagni da bordo campo. Sempre convocato ma mai schierato.

Lui non si scompone e attende, senza disturbare, il suo turno: "Mancano undici partite alla fine del campionato – ha dichiarato lunedì sera a TuttoAtalanta -, la mia speranza è che, una volta conquistata la salvezza matematica, ci sarà spazio anche per chi ha giocato meno. Quindi, pure per il sottoscritto. Ma non ho nessuna fretta, la squadra ora sta davvero bene e le ultime uscite lo hanno ampiamente dimostrato".

L’attaccante classe 1993 ha le idee ben chiare quando gli chiedono qual è il suo ruolo ideale: "Davanti, come prima punta – commenta -. La coppia che sogno? Bentancourt-Denis. Ma non dimentichiamoci di Maxi Moralez, un grande giocatore, il più decisivo dell’Atalanta".

L’uruguaiano in questo primo mese e mezzo da "bergamasco" ha dimostrato di essersi ambientato piuttosto bene nel suo nuovo mondo. E, come dimostrato dalle foto pubblicate sul proprio profilo Facebook, le prime gare da nerazzurro sono servite a qualcosa al buon Ruben, che è stato capace di collezionare le maglie di alcuni amici sudamericani (Gonzales della Lazio e Nico Lopez dell’Udinese, su tutti) come ricordo di questo avvio di avventura all’Atalanta. Con la speranza, in un giorno neanche troppo lontano, di poter essere il vero protagonista di qualche gara. Lo spera lui e lo sperano i tifosi nerazzurri.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Questa Atalanta mi piace assai e l’appetito vien mangiando.
    E quando vedremo tutto il potenziale di Benalouane e di Livaja ne vedremo delle belle.

  2. Scritto da solodea

    … ma quando non si trova alcunché da rinfacciare alla Società si arriva anche a parlare a vanvera pur di rompere …? E’ sicuramente stato pià serio e coerente il giocatore nella sue affermazioni (per chi ha avuto modo di vedere la trasmissione) di tutti quelli che pur di trovare un pretesto per sparlare della Società si attaccano anche a questa sitruazione. Ma siete tifosi dell’ATALANTA o cosa ?

  3. Scritto da Francesco

    Arrivato per la gioia della piazza, non per reale necessità o conoscenza diretta. Si vocifera addirittura che Marino manco lo conoscesse… Vedremo… con Colantuono di sicuro marcirà in panchina. Auguri!

    1. Scritto da gigi

      “la gioia della piazza”, mi deve essere sfuggita, staro’ pu’ attento. Concordo che Colantuono lo ignorera’, lunedi’ sul giornale locale a titoli cubitali “Non faro’ esperimenti da quii alla fine, ci servono altri punti”…

    2. Scritto da Parla chiaro

      Non si vocifera, l’ ha scritto Luca Ronchi su Bergamonerazzurra. Ed è l’ ennesima stupidaggine. Per capire chi è leggetevi il resoconto della partita di domenica dove parla di salvezza per il quarto anno di fila, ignorando che ci salviamo per il terzo.

      1. Scritto da pino

        qui ti sbagli non parla di salvezza per il quarto anno di fila ma bensì parla di tabù del quarto anno riferito agli allenatore che all’atalanta al quarto anno di solito vanno in crisi…

        1. Scritto da Per favore

          “Ora si può dire:l’ Atalanta è salva per il quarto anno consecutivo”. Queste sono le prime due righe che TUTTI possono leggere su http://www.bergamonerazzurra.com , quindi caro Pino non difendere o’ indifendibile, perché fai una figura pessima quanto l’ autore del pezzo. Non ci si arrampica sugli specchi, non si può rovesciare la realtà. Quindi o non sai leggere o hai perso un’ occasione per dimostrare che hai della materia grigia nella testa. Saluti

      2. Scritto da sergio

        no no ma va, il saputello sa sempre tutto, lui è dentro in società praticamente, sempre pronto a spendere belle parole tra l’ altro..all’ inizio gli rispondi anche poi col tempo capisci ..

  4. Scritto da simona

    ma dai….
    è appena arrivato e già gli rompete gli zebedei ???
    lasciatelo respirare ed ambientarsi….