BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Affossate le quote rosa Carnevali: “Che amarezza, sono mancati i voti Pd”

Le quota rosa della nuova legge elettorale sono state affossate dal voto segreto. Moltissimi i sostenitori davanti ai microfoni della norma per la parità di genere, pochi però realmente favori nel segreto dell'urna. Respinto con 335 no e 227 sì il primo emendamento, va ancora peggio per il secondo, che interveniva sui capolista (con una parità secca al 50 e 50), che fa registrare 344 no e 214 sì. A fine serata è stato respinto respinto anche quello sulla formulazione più blanda (60 e 40 dei capolista) con 298 voti contrari e 253 favorevoli.

Le quota rosa della nuova legge elettorale sono state affossate dal voto segreto. Moltissimi i sostenitori davanti ai microfoni della norma per la parità di genere, pochi però realmente favori nel segreto dell’urna. Respinto con 335 no e 227 sì il primo emendamento, va ancora peggio per il secondo, che interveniva sui capolista (con una parità secca al 50 e 50), che fa registrare 344 no e 214 sì. A fine serata è stato respinto respinto anche quello sulla formulazione più blanda (60 e 40 dei capolista) con 298 voti contrari e 253 favorevoli. Una sconfitta su tutti i fronti per le donne che avevano deciso di sostenere il provvedimento indossando un abito bianco.

Sono mancati i voti del Partito democratico, come fa notare la parlamentare bergamasca Elena Carnevali. Indignata anche Rosy Bindi, protagonista di uno scontro durante l’assemblea del gruppo Pd con Matteo Renzi. Mentre il premier parlava, la deputata lo ha interrotto per protestare contro la mancata approvazione delle quote rosa nella legge elettorale. "Il Pd e’ un partito ferito dai 100 voti mancati per far passare la norma antidiscriminatoria", ha poi detto nel suo intervento. La legge elettorale, ha ammonito Bindi, "e’ passibile di incostituzionalita’". 

Ecco il commento Facebook di Elena Carnevali

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Luigi

    Le quote rosa sono la solita ed inutile farsa buonista. Le donne, così come gli uomini DOVREBBERO coprire certe posizioni per merito e non per atto dovuto! Il vero problema sono le preferenze.

  2. Scritto da Sara

    Mi pare che anche le signore del M5S e del PDL non abbiano votato a favore, non e’ che tutte le riforme del paese le deve fare il PD e gli altri dormono.

  3. Scritto da carlo

    è giusto ,si va avanti per merito non per obbligo di numero,poi ci lamentiamo perché troviamo le subrettine in parlamento

    1. Scritto da anna

      anche quelle sono andate avanti per merito, non quello che intendi tu, ma quello che intendono gli uomini che continuano a vedere le donne come bambole da mettere sul letto

  4. Scritto da Selén

    A quando le quote froufrou? Che pena, ‘sto paese….

  5. Scritto da Filippo

    Che assurdità le quota rosa in Parlamento ! La logica in questa nostra società sta andando davvero al macero.
    Non voterò piu’ a sinistra ! Basta, non ne posso piu’ della stupidità !

  6. Scritto da dubbio

    ……non sarà l’effetto Fornero?

  7. Scritto da nino cortesi

    Le liste bloccate sono illegali, le quote rosa sono illegali.
    E’ legale la legge elettorale che permette al Signor Elettore di selezionare questi politicanti. In una legge elettorale normale poi le donne possono anche accaparrarsi tutta la lista, grazie al voto con le preferenze.
    Viviamo in un paese illegale, da ribaltare.
    E’ sui calci nel deretano ai Franchi Tiratori M5* insegna politica!
    Per 1 cacciato se ne piglierà 100 alle prossime elezioni.

    1. Scritto da Zorro

      Perchè non l’avete fatta voi col PD la legge elettorale ? Avresti avuto le preferenze . Ma voi siete come Pierino che piange perchè vuole le caramelle, quando gliele danno le rifiuta perchè “preferisco piangere”. Roba da asilo . Almeno state zitti.

      1. Scritto da poeret

        guarda che ieri il M5S HA VOTATO la mozione dove si chiedevano le PREFERENZE e non le liste bloccate, peccato che (insieme a FI) il PD (non tutto a dire il vero) ha votato NO e per..non ricordo se 35 o 53 voti è rimasta la legge inciucio tra Renzi e Berlusconi con le liste bloccate appunto. Informarsi non è un male..ci provi

      2. Scritto da milly.67

        Noi con il pd non facciamo niente….niente di niente con gli usurpatori.
        CHIARO !!??

  8. Scritto da giulia acerbis

    BASTA VOTO SEGRETO!

    1. Scritto da Salvo

      Diciamo “Basta Ipocriti”, va’

  9. Scritto da L76BG

    resto ancora più deluso dal fatto che i franchi tiratori (del PD) hanno prima affossato l’emendamento sulle quote rosa..e poi quello sulle preferenze, e si..questa è proprio democrazia!!

  10. Scritto da La verità fa male

    Certo che quelli del PD sono di un’ipocrisia totale, nella differenza tra dichiarazioni pubbliche e voto segreto …. e sono pronto a
    scommettere che senza la “forzatura” regolamentare di Grasso al Senato, se si votava a scrutinio segreto, Berluska non sarebbe mai decaduto da senatore!

    1. Scritto da Certo Certo

      Nelle cose che non si possono dimostrare sei ferratissimo. Un fenomeno direi.

    2. Scritto da poeret

      credo sia palese..

    3. Scritto da giulia acerbis

      puoi dirlo forte…

  11. Scritto da poeret

    la cosa “divertente” è notare che sul gossip M5S si sprecano i commenti, su fatti concreti (vedi legge elettorale) tanti, troppi con la coda di paglia…evitano :-/
    p.s. vi do un’anticipazione..se, ripeto se i 10 miliardi tanto paventati vengono distribuiti una tantum nelle buste paga non significa tagliare il cuneo fiscale.

  12. Scritto da Luigi

    Il PD dimostra come sempre di avere nel suo acronimo la sua stessa essenza, più che democratico è un partito eternamente diviso e anche profondamente ipocrita,la sua storia è fatta di lacerazioni e tradimenti, dichiarazioni palesi e voti segreti che le smentiscono poche ore dopo, vedi la bocciatura di Prodi al Quirinale. E’ per questo che non lo voto più! Borghesi di sinistra più falsi dei democristiani…

  13. Scritto da Berghem

    Le quote rosa sono una delle più grandi boiate partorite dalla politica negli ultimi 30 anni. Se volete avere un posto in Parlamento iniziate dal basso,iscrivendovi ad un qualunque partito,perché è così che si comincia a fare politica. Poi,se una persona vale,arriverà lontano comunque,uomo o donna che sia.

    1. Scritto da giupì

      Concordo. Le persone con tanto di cervello dovrebbero comunque riuscire ad affermarsi, e dovrebbero essere elette scelte dai cittadini previa esposizione di un curriculum certificato, con indicate presenze, interventi in aula, ecc. Vedasi elezione dei rappresentanti italiani al Parlamento europeo, dove abbiamo mandato i Mastella, i Borghezio, e via, trombati in patria e superforaggiati a Bruxelles.