BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Zagrebelsky torna a Bergamo per un incontro sul futuro della Costituzione

Il giurista, già presidente della corte costituzionale, sarà in città martedì 11 marzo. L’appuntamento rientra nell’ambito di “Molte fedi sotto lo stesso cielo”, ciclo di iniziative organizzato dalle Acli.

Sarà Gustavo Zagrebelsky il protagonista del prossimo appuntamento di “Molte fedi sotto lo stesso cielo”, il ciclo di incontri organizzato dalle Acli di Bergamo per promuovere la ricerca della convivialità delle differenze.

L’incontro, intitolato “Il futuro della Costituzione”, è in programma martedì 11 marzo alle 20.45 al Cinema Conca Verde di Longuelo (Bergamo) in via Mattioli, 65.

Per il giurista italiano, già presidente della Corte costituzionale si tratta di un atteso ritorno: infatti, era già stato in città il 12 novembre scorso quando, al centro congressi “Giovanni XXIII” aveva aperto l’edizione 2013/2014 del corso di filosofia dell’associazione Noesis. In quell’occasione, la sua riflessione si era concentrata sul rapporto tra potere e denaro, focalizzando l’attenzione su come la finanziarizzazione dell’economia abbia cambiato la nostra società mentre, questa volta parlerà delle prospettive della Carta fondamentale della Repubblica italiana, altro tema che gli sta particolarmente a cuore e che lo ha visto impegnato in prima linea con il movimento “Libertà e giustizia”. Prima ancora, nel 2006, per Molte fedi, aveva già preso parte a un incontro dal titolo "Pilato. La politica e il diritto possono lavarsi le mani?" insieme a Rosy Bindi.

Professore emerito di diritto costituzionale all’Università di Torino, Zagrebelsky è uno degli spiriti più brillanti della magistratura. Sostenitore convinto delle potenzialità di sviluppo della democrazia e strenuo difensore della carta costituzionale e della laicità dello Stato è Socio dell’Associazione Italiana dei Costituzionalisti. È stato nominato giudice costituzionale dal presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro nel 1995. Nel 2004 viene eletto Presidente della Corte costituzionale, carica che ha ricoperto fino allo scadere del suo mandato. Collabora con i quotidiani La Repubblica e La Stampa e dirige per la casa editrice Einaudi la collana “Lessico civile”. Autore di diversi volumi e saggi ha collaborato al "Commentario della Costituzione italiana", edito da Zanichelli, uno strumento destinato a diffondere la conoscenza della nostra costituzione.

L’ingresso alla serata è gratuito fino ad esaurimento posti, con prenotazione obbligatoria. È possibile avere ulteriori informazioni consultando il sito internet www.moltefedisottolostessocielo.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    E’ oro zecchino questo uomo, magari se ne andasse subito Napolitano.