BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Lo scienziato Steven Miller fissa l’ora più adatta per bere il caffè

Se neanche un caffè doppio riesce a svegliarvi, potreste aver sbagliato orario. Il neuroscienziato Steven Miller ha scoperto che il momento migliore per assumere caffeina è dalle 9.30 alle 11.30 del mattino.

Se anche voi appartenete alla categoria di persone che non iniziano la giornata senza un buon caffè, rimarrete delusi dalla scoperta fatta da Steven Miller. Il neuroscienziato e ricercatore dell’University of the Health Sciences di Bethesda, Maryland ha dichiarato che assumere caffeina in precisi momenti del giorno evita che si sviluppino assuefazione e dipendenza dalla sostanza stimolante.

Nell’arco della giornata il momento migliore è, ovviamente, il mattino, ma lo scienziato è stato ancora più preciso e ha definito un lasso temporale netto: quello che va dalle 9.30 alle 11.30. Il ritmo circadiano è una sorta di orologio interno che si sincronizza con il ciclo naturale del giorno e della notte mediante stimoli naturali, come la luce solare, ed è regolato da gruppi di neuroni specializzati nella struttura cerebrale dell’ipotalamo. Queste cellule nervose ci permettono di distinguere l’alternanza di sonno e di veglia e monitorano la produzione di cortisolo, l’ormone che attiva il nostro sistema di allerta e ci permette di rimanere svegli. Tutto questo meccanismo coopera con le cellule fotosensibili dell’occhio e la mattina, quando veniamo a contatto con la luce, il livello di cortisolo nel sangue registra il suo picco.

Essendo l’occasione in cui dovremmo essere naturalmente più svegli, il pericolo è quello che bere caffè a quell’ora, abbia un effetto minore o, addirittura, provocare dipendenza e assuefazione. Il momento migliore, quindi, rimane tra le 9.30 e le 11.30, fase di intervallo tra due picchi dell’ormone.

Il metodo più naturale e sano per svegliarsi rimane quello di scoprirsi al sole mattutino che stimolerà un rilascio di cortisolo più veloce, in attesa dell’ora giusta per la sospirata colazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.