BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Legge elettorale, si tratta ancora sulla parità di genere

È ancora sul tavolo il nodo della parità di genere della legge elettorale all'esame dell'aula della Camera: il comitato dei nove della commissione Affari costituzionali che doveva iniziare questa mattina alle 9.45 per dare il parere sugli emendamenti non si è ancora riunito. Si attende, infatti, la parola definitiva di Pd e Forza Italia sulla questione della presenza femminile nelle liste bloccate.

Più informazioni su

È ancora sul tavolo il nodo della parità di genere della legge elettorale all’esame dell’aula della Camera: il comitato dei nove della commissione Affari costituzionali che doveva iniziare questa mattina alle 9.45 per dare il parere sugli emendamenti non si è ancora riunito. Si attende, infatti, la parola definitiva di Pd e Forza Italia sulla questione della presenza femminile nelle liste bloccate. Secondo quanto riferiscono alcuni deputati della Commissione, si sta tentando un’ultima trattativa sul tema ma Forza Italia sembra non cedere neanche sul compromesso avanzato qualche giorno fa di una proporzione 60-40 tra uomini e donne. Alle 11 è convocata l’Aula che a questo punto potrebbe anche slittare. 

"Noi dobbiamo tenere una posizione conforme all’accordo, il voto poi è affidato ai singoli parlamentari. Ma sarebbe grave se si usassero gli emendamenti sulla parità di genere per saltare la riforma", avverte Francesco Paolo Sisto, presidente della commissione Affari costituzionali e deputato di Forza Italia, intervistato da Radio24. "Emendamenti peraltro – aggiunge – che violano dei precetti costituzionali, come dimostrano due sentenze della Corte costituzionale". "Nessuno – inisiste ancora Sisto – mi ha chiamato stanotte – aggiunge Sisto – non mi risultato cambiamenti rispetto a quanto deciso nell’accordo fatto con il Pd".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da poeret

    Solo mero SPARTIMENTO DI POLTRONE e senza preferenze c’è pure chi (in questi partiti) dice che è il M5S senza democrazia.. il tempo sarà galant’uomo, peccato solo saremo noi a farne le spese..i cittadini Italiani.