BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Boltiere, Osvaldo Palazzini cerca la riconferma “Abbiamo fatto molto”

Il Sindaco di Boltiere, Osvaldo Palazzini, cerca la riaffermazione alle elezioni comunali di maggio. Eletto nel 2009 per il Popolo della Libertà, sarà il candidato di una lista che raccoglie esponenti sia di Forza Italia che del Nuovo Centrodestra. “Lo sento quasi come un dovere deontologico, un modo per portare avanti quanto abbiamo fatto in questi anni”.

Il Sindaco di Boltiere, Osvaldo Palazzini, cerca la riaffermazione alle elezioni comunali di maggio. Eletto nel 2009 per il Popolo della Libertà, sarà il candidato di una lista che raccoglie esponenti sia di Forza Italia che del Nuovo Centrodestra. “Lo sento quasi come un dovere deontologico – confessa Palazzini -, un modo per portare avanti quanto abbiamo fatto in questi anni”. “E abbiamo fatto tanto – aggiunge -. Basta vedere quanto è stato investito nei servizi sociali, nelle scuole e nell’ambiente, ad esempio con l’istituzione della piazzola ecologica”. “Ho avuto l’onore di portare avanti le nostre proposte insieme ad un gruppo di persone che non si sono mai distaccate dalle linee guida del programma – continua il Sindaco -. In primo piano c’è sempre stata una forte unità di intenti. Persino chi, nell’ultimo periodo, ha voluto distaccarsi, quando era consigliere di maggioranza ha votato a favore di quasi tutte le proposte presentate”.

Il discorso si sposta necessariamente verso la decisione di Maurizio Testa, ex vice-sindaco della giunta Palazzini, di correre da solo come candidato sindaco per le prossime elezioni amministrative, per la lista civica “Boltiere prima di tutto”. Testa aveva lanciato un invito allo stesso sindaco, chiedendogli di abbandonare l’idea di candidarsi, per unire le forze in previsione delle elezioni. Il primo cittadino, tuttavia, rifiuta risolutamente: “Non c’è la base di partenza per una riconciliazione. Mi si chiede di fare un passo indietro, ragionando evidentemente in una chiave personalistica. E questo non mi piace affatto, pertanto continuo per la mia strada, insieme al gruppo che mi ha sempre supportato e a nuovi elementi. Ed è un peccato – aggiunge – visto che con il consigliere non ho mai avuto in prima persona alcun alterco”.

Per quanto riguarda le altre forze in gioco, la neonata lista “Cambia il passo”, nata dall’attuale gruppo consiliare di opposizione e da altri cittadini, ha già da qualche mese annunciato la candidatura dell’architetto Armida Forlani per le prossime elezioni comunali. Palazzini si limita ad un commento politico: “La cosa che mi dispiace e che un po’ mi fa sorridere è che, nonostante siano un gruppo di sinistra, non lo ammettono”. Tuttavia, il Sindaco non mostra alcun timore su una possibile dispersione di voti tra le due liste di centro-destra: “Noi non facciamo calcoli. Teniamo molto di più alla gente e al paese. Lavoriamo e ci impegniamo solo sul programma”. “Un tema molto importante – ci tiene a specificare – è quello della tangenziale. La nostra posizione è molto divergente da quella della sinistra: noi siamo per il sì, perché da questa opera ne possono scaturire molte altre. Prima di tutto, diminuirà il traffico nel centro di Boltiere; a questo punto, si potrà riqualificare al meglio il centro storico, e poi via via tutto ciò che ne deriva. La tangenziale è solo il punto di partenza per la realizzazione di un progetto globale più ampio e variegato”. La situazione politica di Boltiere in vista delle elezioni di maggio è dunque già piuttosto chiara e delineata: i cittadini, a meno di particolari sorprese, saranno chiamati alla scelta tra tre candidati, che saranno impegnati in una campagna elettorale che si preannuncia piena di scintille.

Fabio Tiraboschi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da bubu

    Forlani, ha fatto fare una palestra che serve SOLO per la pallavolo e non può essere sfruttata x altri sport ( con mutuo di circa 150 mila euro annui) pannelli solari non funzionanti.

  2. Scritto da Mirko

    L’amministrazione Palazzini in 5 anni non ha fatto nulla se non alzare tasse o costi e ora pensano di buttare fumo facendo nuovi lavori e una tangenziale che non sarà mai pronta. Come quelle amministrazioni che rifanno le strisce e tagliano le piante prima delle elezioni che vergogna nulla di concreto solo fumo nei occhi.
    Non parole spero che la gente non si faccia prendere in giro.

  3. Scritto da Dario

    La candidata di Cambia step la conosco è uno degli architetti che ha ideato e seguito il lavori della nuova palestra di Boltiere, mentre Testa chi è ?

    1. Scritto da Giorgio

      Dario se fai una affermazione del genere, vuol dire che tu non sei di Boltiere.

      1. Scritto da Luciano

        I Testa sono conosciuti nell’ambiente politico come i “Gemelli” da Alleanza Nazionale corrente Finiana sono poi passati nel Popolo della Libertà, apprendo ora che sono nelle file di Forza Italia pensavo fossero in Fratelli d’Italia.

  4. Scritto da il polemico

    fatto bene o male non saprei,ma la strada che collega boltiere a pontirolo dire che fa schifo è un complimento.la parte in territorio di pontirolo è ampia,asfaltata,poi in prossimità del territorio di boltiere si restringe e cominciano la buche,la rattoppate ,è cosi da anni e ancora anni,nonostante sia molto frequentata…unica cosa fatta,è vietarla al transito delle biciclette

    1. Scritto da Luciano

      Concordo pienamente! Ma sono certo che l’amministrazione comunale si laverebbe facilmente le mani con la provincia. Infatti quel tratto di poche centinaia di metri prende nome di SP142.

  5. Scritto da Angelo

    E’ difficile dire se nella situazione di patto di stabilità, una amministrazione abbia fatto bene o male nel realizzare il programma che si era proposta.
    Penso però che lei, sig. Palazzini, abbia amministrato bene i nostri soldi , contrariamente alla precedente amministrazione che purtroppo ha peccato di “grandeur” con la palestra.

  6. Scritto da mario bighes

    abbiamo fatto tanto?????ma dove vive ??????lo fa un giro per le strade ogni tanto?????siete tutti uguali,quando arriva la cadrega andate in un altra realta….

  7. Scritto da Arturo Testa

    Come puo’ dichiarare che Forza Italia appoggi Palazzini, quando Testa sarà nel direttivo provinciale e coordinatore di collegio. Caso mai qualcuno del NCD, visto che Palazzini ha contatti con tale partito.Diamo a Cesare quel che è di Cesare.

    1. Scritto da Silvio

      Caro sig. Arturo stiamo ai fatti!

      Suo fratello gemello per ora non mi sembra ancora inserito nel direttivo provinciale di Forza Italia.
      Se mai lo sarà vedremo se avrà il buon gusto di evitare di brigare per anteporre i propri interessi a quelli della comunità che tanto si vanta di servire.
      Palazzini come candidato sindaco si mantiene saggiamente al di sopra delle parti.

      1. Scritto da Arturo Testa

        Palazzini non si è schierato, almeo ufficilalmente. E’ stato Palazzini a dire che ha persone di Forza Italia, quelli che ha sono attualmente ex PDL.Che con Forza Italia non hanno niente a che vedere.

    2. Scritto da Paolo

      Come può lei sapere gia ora i componenti del direttivo provinciale che saranno l’esito di una votazione democratica? Questa mi pare arroganza, è sicuro che nessun’altro sia più rappresentativo di Maurizio Testa degli iscritti a Forza Italia dell’attuale maggioranza di Boltiere ?

      1. Scritto da arturo testa

        il direttivo oggi viene nominato e non eletto fino a quando ci sarà il congresso. Vorrà dire che scannerizzeremo la nomina e come sempre sarete sconfessati. Nel partito a Roma oggi il referente di Forza Italia risulta Maurizio Testa, quindi evitate di fare demagogia inutile e puerile.

        1. Scritto da Alberto

          Se non facevate la cavolata della manina alzata non ci sarebbero stati problemi. La diatriba sull’ IMU è stata pretestuosa.
          Da soli non andrete lontani e favorirete la sinistra.
          La peggiore sinistra quella che inizialmente non accettava Renzi, salvo poi saltare sul cavallo vincente.

          1. Scritto da Arturo Testa

            Alberto, per poterti dare una risposta per quella che meriti, dovresti dichiarare la tua vera identità, altrimenti è tempo sprecato. Noi di battaglie politiche ne abbiamo fatte e molte volte anche vinte.Gli elettori di Boltiere sceglieranno democraticamente da chi vogliono essere rappresentati e amministrati.Noi sicuramente siamo l’antitesi alla sinistra boltierese.

          2. Scritto da Alberto

            Non c’è bisogno che mi identifichi. Sono la vostra coscienza: anche voi sapete di agire per ripicca e non per questioni programmatiche.
            Sarebbe bene che consultiate i dirigenti provinciali e regionali di Forza Italia.
            Sarebbero contenti di vedere il paese in mano ad una amministrazione PD con simpatie grilline?

  8. Scritto da Una Boltierese

    Probabilmente il Signor Sindaco ha la coda di paglia dal momento che attacca in maniera piuttosto puerile le altre due liste.
    Per quanto riguarda il sociale, non mi risulta che si sia fatto molto, il contrario se mai…se non ci fossero le Associazioni di volontariato infatti…

    1. Scritto da Alberto

      La ” Boltierese” forse non ha mai letto un bilancio comunale o non ha confidenza con i vari capitoli.
      Certo è diminuito lo stanziamento riservato alle” feste”.
      Forse la lista ” Cambia il passo” lo rimpinguerà.
      Avanti o popolo.

      1. Scritto da TheBoss

        La ‘Festa’ sarà finita per lei Alberto. Con tutti gli aumenti fatti in questi anni alle famiglie boltieresi, vedi Irpef al massimo vedi mensa con quota quasi raddoppiata, non se ne può più!! Almeno gli investimenti fatti, vedi auto della polizia da ritorno al futuro e telecamere in tutto il paese, portassero a qualcosa. La festa è finita!!!!!!!

        1. Scritto da Alberto

          Meglio le telecamere che funzionano e sono servite a scoprire degli omicidi che quelle finte, comperate dalla precedente amministrazione, che giacciono in magazzino. ( inservibili)

          1. Scritto da TheBoss

            Infatti le telecamere ingresso paese (zona Conad) NON funzionano come tante altre. Soldi nostri SPRECATI, come l’auto dei vigili di LUSSO, almeno la usassero, e non per andare al bar!!!!!! SOLDI SPRECATI. Intanto le femiglie PAGANO. Grazie e meditate.

          2. Scritto da Walter

            Avendo avuto a che fare con quelle telecamere (Conad) provviste anche di lettura targhe, posso smentire la sua affermazione, visto che dopo essere stato tamponato grazie ad esse la locale ha potuto dimostrare la mia ragione ed inoltre dalla lettura della targa risalire ad un’auto che non si era fermata al semaforo.

  9. Scritto da Aurelio

    da Boltierese dico che andrà a casa, mai Boltiere ha avuto un sindaco inefficente come questo.

  10. Scritto da pt

    Da Boltiere prego per un cambio di Amministrazione…. tante parole e pochi (quasi nessun) fatto concreto! Paese ancora poco vivibile e pieno di problematiche risolvibili ma che si tende ad evitare….

  11. Scritto da Luciano

    Da boltierese posso dire che servivano 2 cose concrete: tangenziale e piazzola ecologica. S’è mosso qualcosa negli ultimi tempi, ma chissà come mai siamo in vista delle urne! …casualità?