BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A Roma con la Lazio le chiavi della Dea tornano a Cigarini

Il regista emiliano, dopo due panchine consecutive digerite a fatica, all'Olimpico tornerà protagonista della mediana. Nessuna bocciatura per Baselli, che per Colantuono resta il vice-Cigarini.

Più informazioni su

All’Olimpico per guarire dal mal di trasferta. L’Atalanta è partita per Roma senza quattro elementi: gli infortunati Cazzola, Bellini, Kone e il "ribelle" Livaja, ancora in castigo dopo il brutto episodio di Udine.

Rispetto alla gara del Friuli e a quella vinta domenica scorsa col Chievo, i nerazzurri in mezzo al campo ritroveranno Luca Cigarini. Nessun recupero-lampo per il regista emiliano che non è mai stato nella lista degli infortunati ma, piuttosto, nelle ultime due uscite è finito in panchina per una scelta tecnica di Colantuono. Scelta digerita a fatica dal buon Ciga, che non si è comunque dimenticato di rimboccarsi le maniche per farsi trovare pronto al momento giusto, decidendo la delicata gara interna coi veronesi con un destro potente e preciso. Un gol dei suoi, insomma.

Per il resto della formazione il tecnico di Anzio pare non aver troppi dubbi: dietro confermata la linea a quattro con Benalouane, Stendardo, Yepes e Brivio; a centrocampo oltre al rispolverato Cigarini spazio a Raimondi, Carmona e Bonaventura (che ha recuperato dalla contusione al piede destro); davanti Maxi Moralez e Denis a cercare di mordere.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.