BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Italicum, la Camera boccia preferenze e alternanza uomo-donna

L'iter della nuova legge elettorale inizia con un paio di bocciature che non fanno piacere a chi chiede di poter scegliere i propri parlamentari di riferimento e a chi ritiene che sia un dovere alternare il genere dei politici incaricati di fare le leggi: bocciate infatti dalla Camera sia le preferenze che le quote rosa.

Più informazioni su

L’iter della nuova legge elettorale inizia con un paio di bocciature che non fanno piacere a chi chiede di poter scegliere i propri parlamentari di riferimento e a chi ritiene che sia un dovere alternare il genere dei politici incaricari di fare le legggi: bocciate infatti dalla Camera sia le preferenze che le quote rosa.

L’Aula di Montecitorio ha detto no all’emendamento del capogruppo del Misto, Pino Pisicchio, appoggiato anche da Sel, Lega, FdI e PI. Il Movimento 5 Stelle, con Fabiana Dadone, si è detto «favorevole ad aprire almeno un dibattito» sul punto. L’emendamento prevede che si possono «esprimere fino a due voti di preferenza e, nel caso in cui vengano espressi entrambi, essi devono riguardare due candidati di sesso diverso compresi nella stessa lista, pena l’annullamento del voto di preferenza».

Inizialmente il capogruppo di Sel, Gennaro Migliore, aveva chiesto il voto segreto. Richiesta poi ritirata e di nuovo rinnovata dopo che Pisicchio, in qualità di capogruppo del Misto, ha invece a sua volta chiesto che si procedesse con voto segreto.

Lo scarto tra i voti a favore e quelli contrari, tuttavia, è risultato molto basso, non più di una quarantina: i voti a favore sono stati 236, i voti contrari 278.

Una decisione, soprattutto quella di bocciare le cosiddette «quote rosa» che sconfessa l’orientamento di molte deputate di diversi partiti che avevano formato un fronte bipartisan per ottenere l’alternanza uomo-donna nelle liste elettorali e il 50% delle donne capolista. E sconfessa soprattutto la presidente della Camera Laura Boldrini che aveva voluto incontrare le deputate che sostengono gli emendamenti alla legge elettorale sulla parità di genere.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da pierpaol

    ora, ragionate un attimino.. trovate più importante il fatto che sia 50% uomini donne, alternati in una lista bloccata, oppure togliere la lista e lasciare dare preferenze al cittadino? uomo o donna che sia.. Poi ditemi che questi/e non tengono solo alla poltrona!!!

  2. Scritto da L76BG

    Negare l’evidenza, credo per convenienza. La legge elettorale è stata decisa fuori dal parlamento tra Renzi e Berlusconi, QUESTI SONO I FATTI. Come che l’abolizione del porcellum il PD l’ha richiesta (Giachetti) ma poi on l’ha votata a differenza del M5S. Siete solo chiacchiere e lobby, contenti voi. Come al solito (sono 20 anni) date la colpa ad altri dei vostri inciuci e fallimenti (per noi). ps. gente indagata al governo onn vi ha costretto M5S ha metterla, è del vostro partito!!!

  3. Scritto da Roberto Spadoni

    il genere dei politici? Capisco che quelli della casta non meritano di essere considerati esseri umani, ma faccio presente alla redazione che si tratta del sesso. Il genere esiste solo in grammatica.

  4. Scritto da porcellum2.0

    l’obiettivo della nuova legge elettorale (porcata incostituzionale peggio del porcellum) e’ chiaro a tutti: annientare lo scomodo movimento 5 stelle. E’ la democrazia della ns repubblica delle banane e se non cambiano (a votare) i beoti italiani la casta dei politici (di ogni schieramento) si assicura cosi’ altri 20 anni di magna magna alle nostre spalle. x loro e’ importante che non vinca grillo. poi se vince silvio o il pd non importa: il “magnare” e’ sicuro come sempre con loro al governo

  5. Scritto da L76BG

    qualcuno si è accorto che l’ennesima legge elettorale porcata non porta alla diminuzione dei parlamentari (come da tanti sventolata) qualcuno si è accorto che nella stessa legge c’è un’emendamento che salva il partitino “forza Sud” satellite di Forza Italia? Beh.. naturalmente i giornali trattano di più il gossip dei dimissionari dal M5S, questione di convenienze, tanto per cambiare..

    1. Scritto da Amen

      Perchè non l’avete fatta voi con il pd la legge elettorale “bella e giusta” ? Dovendola fare con l’unica altra forza politica che il vs atteggiamento ha concesso queste sono le condizioni : niente preferenze e fesserie pro lega e forza sud. . Il tuo bla bla bla non serve a nulla , come al solito e come sempre. E’ questo vs indecente atteggiamento che vi fa perdere pezzi ogni 5 minuti , la vs inutilità vi fa implodere.

  6. Scritto da Andrea

    bla bla bla…non c’e’ bisogno della legge elettorale per cambiare l’Italia basta l’unita’ di intenti e la volonta’ di far uscire il paese dalla m…a…. ma questo è chiedere troppo ad una classe politica che vive in un mondo a parte e che è inchiodata alla sua sedia…poera Italia…

  7. Scritto da poeret

    domanda: ma nessuno si rende conto che questi lavorano per loro (mantenimento sedie, opportunità elettorali e di partito) NOI, i cittadini stiamo sempre più sprofondando, “lottando” tra di NOI mentre questi si fanno i cavolacci loro?!! Ci rendiam oconto che gli unici che votano per i cittadini sono quelli insultati dai media e bipartizan da chi RUBA A PIENE MANI. Ma una domanda, un ragionamento ogni tanto lo facciamo? Credete davvero in Renzi e alle lobby che ha dietro? NN me ne capacito..

    1. Scritto da Gente Strana

      Quelli fanno ciò che tu del M5S costringi a fare . Volevi qualcosa di diverso ? Dovevi andare a discuterne col PD , invece lo obblighi costantemente a farlo con la destra . Adesso che vuoi ? Certo che il PD è costretto a mediare con la destra , che altra possibilità c’è ? sei tu che ce lo spingi per precisa volontà . E allora perchè apri bocca ?

      1. Scritto da poeret

        ahahah.. adesso è il M5S che costringe a fare, ma dai. aprite gli occhi e valutate cosa fanno i vostri “capi” perchè tali sono, certo poi la democrazia manca nel M5S, peccato per i PD che hanno denunciato brogli alle primarie sono stati espulsi pure loro ma ssssssssss..non si dice. Almeno noi gli espulsi è perchè non si attengono al programma non perchè sono onesti. Da noi avreste avuto appoggio, bastava votare un PdR decente e rinunciare al malloppo, ma d’altronde tenete famiglia.

        1. Scritto da Ma davvero?

          Quale PdR, l'”ottuagenario miracolato dalla Rete”?

          1. Scritto da sincero..

            sa che probabilmente bastava pure quello che avete “fatto fuori” con 101 franchi tiratori? Certo, quello di sicuro non garantiva il caimano che al PD serve sempre e cmq..

  8. Scritto da pierpaol

    il nuovo che avanza!! ..c’è solo un unica via d’uscita, ripartire davvero, voto M5S (quello che dice fà)

    1. Scritto da La Realtà

      M5S NON fa niente , ha scelto di stare all’opposizione a sparare fregnacce , tanto da lì non fa nulla e non risponde di niente.