BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Maroni attacca Martina: “Strano, non vuole il treno tra Bergamo e l’aeroporto”

"Mi sembra un po' strano che un bergamasco dica di no a un'infrastruttura di Bergamo. Sono un po' sorpreso". Commenta cosi' il governatore lombardo Roberto Maroni il no, incassato lunedi' scorso, dal ministro all'Agricoltura Maurizio Martina, in merito alla costruzione della ferrovia che colleghi La stazione di Bergamo all'aeroporto di Orio al Serio.

 "Mi sembra un po’ strano che un bergamasco dica di no a un’infrastruttura di Bergamo. Sono un po’ sorpreso". Commenta cosi’ il governatore lombardo Roberto Maroni il no, incassato lunedi’ scorso, dal ministro all’Agricoltura Maurizio Martina, in merito alla costruzione della ferrovia che colleghi La stazione di Bergamo all’aeroporto di Orio al Serio. L’infrastruttura, costo 170 mln di euro, era contenuta nell’elenco di richieste connesse a Expo, consegnata, tra gli altri, proprio a Martina, dal presidente di Regione Lombardia, nella mattinata di lunedi’.

"Grande stima di Martina ma fa il ministro dell’Agricoltura. Il ministro delle Infrastrutture si chiama Maurizio Lupi", sottolinea Maroni, "con il quale abbiamo condiviso queste iniziative. Lunedi’ cominceremo a discuterne". "Io, come Regione Lombardia, voglio farla quell’opera", insiste, "come tutte le altre che ho messo", nella lista. "Se il governo mi dara’ una mano le faremo", conclude.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da promesse fantasiose

    Siamo già in piena campagna elettorale.

  2. Scritto da demenziale

    E’ demenziale pensare di sviluppare ulteriori infrastrutture per un aeroporto che sta scoppiando quando Malpensa negli ultimi 6 anni ha perso il 25% del suo traffico e Montichiari, che ha già le infrastrutture e una piena compatibilità ambientale, è un deserto che sta perdendo decine di milioni di euro di soldi pubblici. Chi è che è strano?

  3. Scritto da marù.

    invece della linea bergamo-orio(center), Maroni pensi alla bg-milano che è gestita dalla regione e che fa viaggiare i pendolari e gli studenti in modo pessimo.Pensi alla metroleggera tra Seriate e ponte S Pietro, pensi alla metro leggera tra Bergamo e Ponteranica,pensi…

    1. Scritto da Antonino Barbato

      Concordo.

    2. Scritto da stefano

      ben detto!!!

  4. Scritto da Jimmy

    Maroni questa mattina è sceso dal letto , ha visto che non pioveva ed ha pensato che gli piacerebbe avere la nuova ferrovia gratis e in un anno . Io di idee così ne avrei due- trecento , posso fare il governatore della lombardia ?

  5. Scritto da Alex

    Il collegamento orio-stazione (o addirittura orio-città alta) potrebbe essere fatto in tempi piû brevi e costi inferiori usando AUTOBUS ELETTRICI. In svizzera ci sono già, basta solo copiare…

  6. Scritto da bergamotto

    Credo che il collegamento più importante, logico, utile, che fa la differenza tra un paese civile e un paese improvvisato, sia la linea ferroviaria veloce tra Bergamo e Milano. Oramai con l’ alta velocità da Milano si va a Bologna in 45 minuti,lo stesso per andare a Torino. Arrivare a Milano da Bergamo è il problema, un’ ora e dieci di treno, oppure affidati al destino di A4+tangenziale…

    1. Scritto da Rob

      Quello che auspichi non è possibile… Il corridoio 5 della TAV passa da Treviglio, non è possibile pensare a una diramazione della TAV lunga appena 30 km (un etr 500 farebbe fatica a raggiungere la velocità di crociera!). Basterebbero interventi minori sulla linea tradizionale (salto di montone a Treviglio) per ridurre i tempi di percorrenza che comunque senza fermate sarebbero già ora di circa 35 minuti. Altra cosa sarebbe far passare un eurostar (freccia argento) da Bergamo.

      1. Scritto da Narno Pinotti

        Il salto di montone è una grossa opera! I treni diretti Bergamo-Milano impiegano 48′ e, saltando Treviglio ovest, viaggiano in gran parte semivuoti. Non fermare a Lambrate è impensabile; idem per Pioltello, che è la stazione di porta per lo scambio con le linee S. Togliere la fermata di Verdello per risparmiare 3′ e avere treni ancora più vuoti? Il frecciargento avrebbe (forse) senso se unisse Bergamo e Brescia, ma il binario per Brescia è del tutto inadatto: uno spreco di tempo e denaro.

        1. Scritto da Rob

          Il salto di montone costerebbe 20 mln circa, grossa ma non troppo… I vantaggi per la linea sarebbero enormi.
          I 35 minuti erano riferiti all’abortito Bergamo Express.
          Prima o poi rfi dovrà intervenire sulla BG-BS.

  7. Scritto da Narno Pinotti

    In effetti 170 milioni di € per 5 km di binari e due fermate (fiera e aeroporto, che poi si attesterebbe a 500 m dallo scalo) sembrano tanti: nel 2005, 21 km di secondo binario e tre nuove fermate fra Treviglio Ovest e Bergamo, su sedime già disponibile ma con diversi sovrappassi stradali da rifare, costarono 116 milioni di €. Pirovano dichiarò che il treno per Orio sarebbe proseguito fino a Romano: se ne sa più niente? Un treno suburbano Bergamo-Romano sarebbe forse più frequentato.

  8. Scritto da nico

    Circa 130 miliardi di lire è costata la linea 1 del TRAM per ALBINO, con 120 milioni di euro si potrebbe avere la linea 2 e la linea 3 per l’EXPO… i progetti già ci sono… o sbaglio? Altro che trenino o ovovia per Orio…center

  9. Scritto da Werner

    Figuriamoci se il pd non si oppone ad un’opera pubblica utile…..poi a finanziare “centri culturali” vari sono i numeri uno.

    1. Scritto da von Braun

      Che effetto fa non capire mai niente ? Leggi nell’articolo di fianco cosa dice quella persona intelligente e di buonsenso che è Martina.

    2. Scritto da aris

      Martina è un bergamasco che usa il cervello, a differenza di tanti altri. Maroni parla sempre a vanvera (Ministro dell’ interno disse che la ndrangheta non c’ è al Nord= 33 arrestati ieri in Brianza, ricordiamocelo). 170 Milioni Euro per fare 3km in treno è un assurdo, per Orio che verrà ridotto o chiuderà tra 3-5anni. Cosa serve il treno BG-Orio se per fare MI- BG mancano i treni? Venire giù dalla pianta, please.

      1. Scritto da alex

        Umberto bossi al comizio straordinario tre anni fa in fiera a Bergamo disse ” la brianza e’ piena di mafia”…in presenza di tutti i leader compreso Maroni li al suo fianco ed allora ministro grande collaboratore con la procura antimafia di Napoli. Attenzione a quello che si dice!!

      2. Scritto da Andrea

        professore, Maroni non negò la presenza della ‘ndrangheta a Nord. Smentì che nel Nord la ‘ndrangheta avesse come interlocutore privilegiato la Lega. Che infatti ha fatto cadere Formigoni dopo le pesanti accuse all’assessore Zambetti (voto di scambio coi boss) e si sfilò dalla giunta di Desio per motivi simili, mandandola a casa. Venire giù dalla pianta, please

        1. Scritto da borsellino

          E’ vero, la Lega non era l’interlocutore privilegiato, era insieme agli altri… E se adesso ormai siamo in LOMBALABRIA nonostante la Macroregione e il 7% delle tasse al Nord (a proposito, chi li ha mai visti?) qualche piccola responsabilità del Marroni ci sta pure, no? O è sempre colpa dei giudici comunisti?

        2. Scritto da enrico

          concordo totalmente con te

      3. Scritto da hume

        Maroni non disse mai niente del genere, semplicemente negò delle ridicole (vista la situazione del pd al sud) allusioni di saviano sulla lega. Che l’ndrangheta ci sia al nord è risaputo da ventanni e nessuno lo ha mai negato. Certo che ripetendo una menzogna 100 volta la si vuole far diventare vera , giusto?

  10. Scritto da sveglia

    Nell’agosto 2012 (DODICI) Bergamo News titolava di un Protocollo d’intesa per la realizzazione dell’opera che però era difficile da realizzare per l’EXPO.
    Se la UE dichiara illegittimi i contributi (300 milioni solo in Italia) che SACBO e altre società di gestione pagano a Ryanair ORIO MUORE, alla faccia di tutti i grandi manager, e ai bergamaschi restano solo i debiti per binari e enormi parcheggi vuoti…. Dove passa Ryanair resta solo terra bruciata (Girona docet…) SVEGLIA!!!!

  11. Scritto da azzeccagarbugli

    Provo vergogna nel prendere atto che un ministro di origine bergamasca, seppur non competente – poteva evitarne di parlare – si pronunci in maniera recisamente negativa su un’opera bergamasca. Se anche i nostri remano contro siamo messi bene… Noi bergamaschi siamo stupefacenti nella capacità di volerci male

  12. Scritto da usiamo il cervello

    Un collegamento ferroviario costosissimo e inutile per una infrastruttura che dovrà ridurre drasticamente i suoi volumi di traffico se vuole rispettare i parametri ambientali dettati dalla stessa Regione Lombardia in sede di autorizzazione al Piano di Sviluppo di Orio, e come chiedono tutti i sindaci leghisti dei paesi vicini, è UNA AUTENTICA PIRLATA

  13. Scritto da gigi

    Strano che si vogliano buttare 200 milioni di euro per fare un collegamento di due km che non serve a nessuno (i pullman diretti alla stazione, che impiegano dieci minuti, viaggiano vuoti). E che tra l’altro non riuscirebbero mai a realizzare in tempo per l’EXPO. Maroni che non è riuscito a trovare 20 milioni di euro per fare il salto di montone a Treviglio che farebbe guadagnare un sacco di tempo a decine di migliaia di pendolari che vanno a lavorare a Milano (mica in vacanza low cost)

  14. Scritto da dubbio

    Bergamo aeroporto 5 km. costo 34 milioni al chilometro…. ma i preventivi chi ve li fa….

  15. Scritto da gianba

    Una volta tanto che progettano una cosa utile sia per comodità che per riduzione del traffico e del relativo inquinamento. Ne potremmo usufruire anche noi della bassa bergamasca oltre a Brescia e Verona, tramite lo snodo di Treviglio, e naturalmente Milano e Interland

    1. Scritto da aris

      Il progetto vero sarebbe di fare Montichiari un hub internazionale, con tutti i vettori internazionali che oggi NON SONO PIU’ A MALPENSA (deserto), con tutti i collegamenti , anche treno – trenini e metro leggeri del caso. Malpensa solo Low cost (come voleva fare Ryanair). Orio e Linate = finito, chiusi. Idem Verona (un debito). Razionalizzazione delle strutture pubbliche = risparmio. Dimenticavo Parma= kaput. E Treviso? idem. Risparmio Torino, Genova, Bologna e Venezia. Basta e avanza

  16. Scritto da Luciano Avogadri

    Ma ci sara’ un piano di sviluppo per questo progetto, o sara’ lo stesso di Malpensa?