BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Feltri difende Grillo: “Quattro mesi di carcere pena incongrua e severa”

Dalle pagine de “Il Giornale” Vittorio Feltri si schiera dalla parte di Beppe Grillo in merito alla condanna a quattro mesi per la violazione dei sigilli in Valsusa: “Pena severa e incongrua. Non piacerà a tutti ma non è un buon motivo per rifilargli 4 mesi di galera”.

Più informazioni su

“Ha tolto dei sigilli a una baracca: non piacerà a tutti ma non è un buon motivo per rifilargli 4 mesi di galera, è inammissibile”: dalle pagine de “Il Giornale” Vittorio Feltri commenta sconvolto la notizia della condanna per Beppe Grillo a quattro mesi di carcere per la violazione dei sigilli alla baita in Clarea nel dicembre 2010.

Allontanando preventivamente accusa di amicizia o simpatia con il leader del Movimento 5 Stelle (“Non l’ho mai incontrato. Non gli ho mai parlato. Lo conosco, ma solo di fama”), Feltri non si spiega la pena, giudicata severa e incongrua se confrontata con il reato commesso.

“Si è limitato a entrare di sfroso in una catapecchia – scrive Feltri – Non ha picchiato, non ha sfasciato, non ha demolito, non ha fornito dinamite ai contestatori della ferrovia che dovrebbe attraversare la Valsusa: ha tolto dei sigilli a una baracca. Capirai che delitto”.

Uno “scandalo” che, secondo Feltri, “autorizza il condannato e i suoi proseliti a gridare alla persecuzione di stampo politico. Mi domando perchè in Italia qualsiasi gesto illecito debba essere punito con la prigione. Tutti in galera in un Paese che ha poche galere e anche quello poche sono brutte, sporche, incivili e sovraffollate. Un controsenso che la politica, compresa quella di Grillo, non ha mai seriamente affrontato”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da tirry

    Dura lex, sed lex. Se la legge non è ritenuta giusta, bisogna battersi perchè venga modificata. Finchè resta in vigore va rispettata ed applicata. Ci sono molte leggi con principi che ci rendono tra i primi al mondo. Ma non siamo capaci di rispettarle o applicarle. Metodo italico?

    1. Scritto da MAURIZIO

      Le risparmio di ricordarle, nel campo della giustizia, per cosa siamo veramente i primi al mondo perché sono una persona educata.

  2. Scritto da MAURIZIO

    Il PD ha sempre utilizzato le leggi e la magistratura per cancellare i nemici politici. Ha poi deliberatamente scritto le leggi in modo ambiguo e incomprensibile per usarle a proprio vantaggio. Così hanno fatto tutti gli altri partiti politici. Ecco come hanno rovinato il Paese.

    1. Scritto da mario59

      Non voglio fare l’avvocato difensore del PD che di colpe ne ha da vendere..ma vedo che lei è stato ammaestrato molto bene dalle TV del belruska.

      1. Scritto da MAURIZIO

        Ho scritto che tutti i partiti, non solo il PD, usano perversamente la magistratura e scrivono volutamente le leggi in modo incomprensibile solo per poterle manipolare, distruggendo in questo modo la democrazia. Il suo PD fa parte di questo sistema. Negarlo come fa lei significa avere come domatore l’ipocrisia, la malafede, la disonestà.

  3. Scritto da nino cortesi

    Grillo è acqua di risorgiva per questa povera nazione.

  4. Scritto da ureidacan

    Feltri scrive senza aver letto o essersi informato su cosa prevede come pena la norma penale. Ebbene la violazione dell’apposizione dei gigilli prevede una pena da 6 mesi a tre anni. A Grillo è stato dato il minimo della pena e la concessione delle attenuenti generiche (per arrivare a quattro mesi). Se non avesse sfruttato già la condizionale (ma Grillo è stato già condannato per altro) avrebbe avuto la sospensione condizionale della pena. Tutto il resto è bla..bla…bla..

    1. Scritto da Lele

      Mi pare che anche te scrivi senza sapere i fatti….Grillo è stato condannato per “violazione di sigilli già portati via dal vento”
      Il che vuol dire che i sigilli proprio non c’erano, non sono stati strappati.
      Il fatto è tutto politico.

      1. Scritto da L'INDIPENDENTE

        NON SOLO ,..non è che li abbia tolti per sfizio, ma per salvare una nazione moribonda…all’ora dovrebbere dare il 41BIS a tutti? …prove sepolti. occlusioni, mandanti, e omicidi….che vergogna per quei due GIUDICI…by the crow

      2. Scritto da narhu

        Era stato comunque avvisato da un Ufficiale dei CC dei rischi a cui stava andando incontro

        1. Scritto da angelo

          é stato avvisato o é stato MINACCIATO?

        2. Scritto da mirko

          Possibile che su 300 persone che hanno fatto il reato solo pochi sono stati condannati?
          Se la legge è uguale per tutti, tutti e trecento dovevano essere indagati, rinviati a giudizio e condannati, i tempi avrebbero prescritto il reato e se ci fosse stata la condanna, il Mondo avrebbe saputo che in Italia c’è un regime che condanna chi manifesta.

  5. Scritto da Ezio Bigliazzi

    “Brevis ipsa vita est, sed malis fit longior”
    La vita in sé è breve, ma i mali la fanno allungare. Lunga vita a Beppe. A riveder le stelle, ***** stelle.

  6. Scritto da Paolo da Monza

    il solito viziett0 della stampa italiana “distratta”…sulla questione carceri il Movimento 5 Stelle aveva presentato un disegno di legge con un piano carceri dettagliato ai tempi della cancellieri Ministro dell’Ingiustizia ma, al solito, il resto dell’ammucchiata parlamentare PD-PDL (i grandi nemici ahahahahah) ha bocciato tutto.
    Giornalisti per favore imparate a documentarvi e smettetela di andare per slogan o luoghi comuni, lasciate questa pratica ai politici vecchio stampo

  7. Scritto da Pippo Pluto

    Per vedere com’è andata, digitate su youtube “5 dicembre 2010. Beppe Grillo al presidio Clarea” e guardate il video.
    Lì non si vedono sigilli né rotture di sigilli.
    Andate SEMPRE alla fonte, guardate e ascolate, e fatevi la vostra opinione sui fatti, non su cose riportate da altri.
    SEMPRE

  8. Scritto da eccolo

    Mi sembrava strano che Feltri non fosse ancora “saltato” sul carro del “potenziale” vincitore visto che ad oggi e’ sempre stato un sport nel quale si e’ egregiamente distinto fruttandogli posizioni e stipendi invidiabili (lega, berluska ed ora grillo…). D’altronde quando si parla di giornalisti con la schiena dritta non si fa certo riferimento a lui….

    1. Scritto da Mauro

      Solo gli stolti o i sassi non cambiano mai idea nella vita! È legittimo togliere l’appoggio a certe forze politiche, a fronte della manifestata incapacità di governare e risolvere i problemi del paese. Ci mancherebbe anche di non poter liberamente cambiare opinione…..

  9. Scritto da mario gualeni

    chi non rispetta la legge va punito, punto. una sentenza va bene solo se colpisce gli altri. attenti bene a difendere in ogni caso l’indipendenza della magistratura altrimenti va a finir male..

    1. Scritto da Pina Nestore

      Infatti stiamo ancora aspettando che Berlusconi sconti la sua pena, intanto gira con la scorta? Di cosa avrà mai paura?

    2. Scritto da Vignoli Giorgio

      Ma di quale indipendenza della magistratura si sta parlando???????

      1. Scritto da nunzia rosmini

        La magistratura fa politica, non ha un briciolo di dignita’ professionale, non capisce cosa sia l’indipendenza dalla politica, e come i politici ha interesse alla propria poltrona.

    3. Scritto da pier pista

      La legge si rispetta?
      Ma se per arrivare alla fine di un processo (vedrai formigoni) ci vogliono 20 anni e con prescrizione incorporata!
      Allora incitare la velocità per tutti, e via la prescrizione (di cui i potenti strabusano): O NO ?

    4. Scritto da TT

      Giusto:ma e raccontare anche la storia del terreno(dove Grillo ha commesso il reato)con annessa Baita,confiscato ai legittimi proprietari per costruzione della mitica TAV…

      1. Scritto da Corrado

        Si è da rispettare se non facesse politica, putroppo una frangia la politica la fa e usa il suo potere per condannare chi non la pensa come i movimenti politici a cui alcuni magistrati fanno riferimento.
        Quando Berlusconi protesta ed ora Grillo non hanno tutti i torti e non hanno torti quei magistrati che fanno i loro dovere senza immischiarsi in politica. Chissa come mai i magistrati quando si candidano, si candinano solo …nel PD.

  10. Scritto da riccardo bianchi

    E’ acclarato che la costruzione abusiva e sotto sequestro non presentava sigilli di sorta, come pure che Grillo era stato avvisato dalle forze dell’ordine del fatto che entrando avrebbe commesso un “reato”. Altrettanto acclarato che “la libertà ha un prezzo”, quindi “bisogna essere disposti a pagarlo o imparare a vivere senza di essa”. Qualche volta, “x difendere la libertà bisogna essere disposti a finire in galera”.

  11. Scritto da La verità fa male

    Nello Stato Burocratico Italiano facente parte dell’Unione Sovietica Europea si puniscono i reati di opinione come il “vilipendio alla bandiera e al presidente della Repubblica” o le “violazioni di sigilli”, mentre girano tranquillamente pericolosi criminali per decorrenza dei termini o mancanza di timbri sui documenti. Feltri ha ragione e i forcaioli comunisti (che però quando si parla di MPS diventano garantisti) che dicono “la legge è uguale per tutti” sono degli ipocriti

  12. Scritto da Enrico Brissoni

    Se c’erano i sigilli non li doveva toccare, fine. Comincino loro, Feltri compreso, a dare il buon esempio.

    1. Scritto da filippo

      se guardi il video beppe e entrato per ultimo quindi i sigilli se c erano non li ha tolti lui di sicuro

    2. Scritto da Antonio

      I sigilli non c’erano già piu. Grillo quindi non ha toccato nessun sigillo

    3. Scritto da Massimo Fogo

      Premesso che sono dell’idea che la legge vada rispettata, credo che, come in tutte le cose, si debba usare l’intelletto e invece spesso si facciano delle figure pessime: in Italia andiamo dall’inutile processo durato 3 anni per il furto di un ovetto kinder agli oltre 20 anni per Ustica con tutto quello che c’è in mezzo.
      Per quanto riguarda il caso specifico, dalle notizie che ho letto pare che persino sulla denuncia ci fosse scritto che i sigilli erano stati portati via dal vento.

  13. Scritto da Mak

    la legge deve essere uguale per Tutti, basta prenderci in giro

    1. Scritto da Ospite

      Allora prendiamo nero su bianco dai libri di legge e mettiamo in galera SUBITO i politici che stanno ancora là dentro a legiferare per la casta. MAndiamo in galera il governo per tradimento, attentato alla Costituzione, sovversione della Costituzione, atti di complottismo e istigazione al suicidio, senza dimenticare il resto e reiterato!

    2. Scritto da Pedate

      Si, infatti è uguale per tutti, basta vedere la fine che hanno fatto quelli che hanno devastato Roma l’uktima volta.
      Con personaggi confusi alla Mak siamo proprio alla frutta. È ora di prendere pedate nel sedere chi ragiona così

  14. Scritto da carlo

    a feltri di grillo non importa niente, sono articoli fatti solo per uscire ogni tanto dal suo qualunquismo e servilismo