BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Banca Popolare: si cambia presidente Frigeri, nel cda Galizzi, Radici e Zanetti

In vista dell'assemblea della Banca Popolare di Bergamo, nella quale Emilio Zanetti lascerà la presidenza, si delinea il cambio della guardia. Giorgio Frigeri andrebbe alla presidenza, nel consiglio di amministrazione entrerebbero Ercole Galizzi, Angelo Radici e Matteo Zanetti.

Alla prossima assemblea dei soci della Banca Popolare di Bergamo Emilio Zanetti, 82 anni (leggi qui), dopo 29 anni lascerà la presidenza per raggiunti limiti di età, Al suo posto dovrebbe succedergli Giorgio Frigeri, da 55 anni in servizio alla Popolare, attuale vice presidente del Consiglio di Gestione di Ubi Banca. Con Frigeri entrano nel consiglio della Popolare: Ercole Galizzi, amministratore delegato della Argomm di Villongo e presidente di Confindustria Bergamo (leggi qui); Angelo Radici, presidente del Radici Group; e Matteo Zanetti, vicepresidente di Confindustria Bergamo e della Camera di commercio con delega all’Expo; Riccardo Cagnoni, vicepresidente dell’associazione Amici di Ubi Banca e sindaco di Vertova; mentre rimangono confermate le presenze di Cristina Bombassei della Brembo Spa; Paolo Agnelli (leggi qui) della Agnelli Metalli Group e presidente di Confimi; Giuseppe Guerini presidente di confcooperative Bergamo; Guido Lupini, Paolo Alberto Lamberti, Stefano Gianotti e Antonio Bulgheroni. Il Cda resterà a quota tredici, non verranno sostituiti i due seggi di Giulio Pandini (leggi qui) e Mario Comana (leggi qui).

VALZER DI POLTRONE

Dal cda della Popolare escono Alberto Barcella (leggi qui), già presidente di Confindustria Bergamo e ora membro della giunta nazionale di Confindustria che andrà alla presidenza della Banca Commercio Industria, sostituendo l’avvocato Giuseppe Calvi (leggi qui). Nello stesso cda della Comindustria il debutto di Silvio Albini (leggi qui) nel mondo bancario: Albini è presidente del Cotonificio Albini e di Milano Unica, fino allo scorso anno ha ricoperto il ruolo di vicepresidente di Confindustria. Matteo Zanetti che entra nella Popolare di Bergamo lascia il seggio alla Comindustria.

GIORGIO FRIGERI

 Esponente del Consiglio di Gestione Nato a Bergamo il 15 aprile 1941, ha conseguito la laurea in Economia e Commercio. E’ iscritto all’Albo dei Revisori Contabili. Dal 1959 ha prestato attività lavorativa presso la Banca Popolare di Bergamo: nominato prima Direttore di Area dal 1981 al 1986, poi Direttore Centrale (nel 1986), Vice Direttore Generale (dal 1991) e Direttore Generale della Banca Popolare di Bergamo – Credito Varesino (dal 1992) E’ stato nominato nella medesima Banca Consigliere di Amministrazione con deleghe e Componente del Comitato Esecutivo dal 2000. Ha ricoperto la carica di Consigliere di Amministrazione e Componente del Comitato Esecutivo di Banche Popolari Unite ScpA – BPU BANCA dal 2003 al 2007 Attualmente è Componente del Consiglio di Gestione di UBI BANCA. Presidente di UBI Pramerica SGR SpA, Centrobanca Sviluppo Impresa SGR SpA, UBI Sicav. Vice Presidente di Centrobanca Spa Consigliere di UBI Sistemi e Servizi Presidente dell’Istituto Diocesano per il Sostentamento del Clero di Bergamo dal gennaio 2011

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da wiw

    Al di là del valzer, chi contribuisce a leggere i significati delle due posizioni contrapposte? Grazie anticipate