BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Funerale di Bertuzzo e codice etico assurdo: Dea, società allo sbando

E' stata una settimana intensa in casa Atalanta: il caso Livaja, l'assenza al funerale di Ezio Bertuzzo, e il discutibile codice etico presentato. Tre questioni analizzate dal nostro Luciano Passirani: "Dirigenza sempre più avulsa dalla realtà quotidiana"

Più informazioni su

di Luciano Passirani 

La società Atalanta, a differenza dei propri fedelissimi tifosi, sembra sempre avulsa dalla realtà quotidiana. Qualunque cosa succeda nell’arco di una stagione. Colpa degli interpreti? Chi sono costoro? Il Direttore Generale? Il facente funzione, ancorché in pensione? I responsabili delle relazioni esterne e della comunicazione?  

Capita così di dimenticare la storia. Anzi di tradirla. Infatti, in occasione dei funerali di Ezio Bertuzzo,  non era presente nessun rappresentante della società. Un disguido, una dimenticanza, i troppi chilometri da percorrere per raggiungere San Mauro Torinese? Non è dato sapere.  

Fortuna che uno striscione “Ciao Ezio gol“ e i cori intonati da una quindicina di ultras neroazzurri hanno reso meno amaro l’epilogo, alle esequie, insieme alla presenza di alcuni ex-compagni, come Magrin, Tavola e Mastropasqua, ai quali i chilometri non hanno creato ostacoli. Marino, nel dopo partita tenta di rimediare con una dichiarazione fin troppo scontata: “Dedichiamo questa vittoria a Ezio-gol“ . E se avessimo perso?

Meglio ha fatto la coreografia della Nord. Ci ha provato ancora la società riproponendo uno struggente Elvis Presley, “Always on my mind”, nel minuto di silenzio. Peccato che la stessa melodia fosse stata utilizzata già in occasione del ricordo di Ivan Ruggeri, a riprova che la fantasia musicale degli addetti marketing non è da guinness dei primati. Anzi.

Ancora qualche ostacolo comunicativo quando dopo ripetuti annunci il Direttorissimo Marino a fine settimana presenta e sbandiera in conferenza stampa l’attesissimo codice etico. “Tra un mese verrà messo a disposizione “ trionfa Marino. Grande sorpresa tra gli addetti ai lavori, ma come, tutti a chiedersi: tra un mese? Dopo un paio d’ore compare sul sito dell’Atalanta! Un bel benvenuto ad un codice etico. Anche in questo caso un equivoco tra  Direttore e addetti alla comunicazione?  

Di più. Percassi fin dall’estate del 2012 aveva dichiarato che la società avrebbe fatto tutto il possibile per rivalersi nei  confronti di Doni e di Masiello. Doni è stato pagato fino all’ultimo centesimo. Masiello riceve ancora il minimo di stipendio. Una bella differenza tra codice etico, che non contempla i fatti precedenti, e l’etica delle promesse roboanti non mantenute.  

Un po’ come il caso Livaja fuori rosa per una semplice dimenticanza di accendere la propria fase di riscaldamento? Per mia esperienza un provvedimento così severo finisce per nascondere qualcosa di grave. Che cosa è successo veramente da giustificare una misura così drastica? Anche in questo la comunicazione societaria non comunica.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da la grande bruttezza

    GIà, i tempi sono proprio cambiati, ma sono gli uomini che li cambiano , poche ciance e poche scuse da bassa burocrazia : la dirigenza della società , si è comportata da serie B

  2. Scritto da Luigi

    Ma ricordarsi che e’ una squadretta (scarsa) di provincia? Ma quanto ci credono questi? ala’ por bala

  3. Scritto da enrico

    Meno male che c’è Passirani. Lucido e indipendente come sempre. Evviva il calcio, abbasso chi lo usa per fare marketing.

  4. Scritto da Mark

    ma mochela de lamentas, siamo salvi poi allostadio vi erano pure i suoi figli, impegni non avevano concesso d’andare al funerale, ma le condoglianze sono sincere

  5. Scritto da Andy Baumwolle

    Più che l’Atalanta allo sbando mi sembra Bergamo e provincia
    La crisi ha trovato tutti impreparati
    E il nuovo fa ridere e preoccupare

  6. Scritto da Lagna continua

    Quante lagnanze … sembra un profeta, ma del giorno dopo!

  7. Scritto da julius

    io detesto Passirani, quando fa il saccente del lunedì mattina, criticando situazioni a posteriori. Questa volta invece devo ammettere che, nella cronologia dei fatti, ha pienamente ragione

  8. Scritto da elasalvezza?

    non potendo “gioire” per la salvezza ormai a portata di mano, ecco che andiamo a cercare le pagliuzze societarie per poter scrivere un pezzo a dir poco “penoso” sul quale stendere un velo pietoso. Apprezzo Passirani quando fa delle critiche giuste su schemi e strategia di calcio giocato… molto meno quando vuole buttare un’ombra su qualsiasi mossa della societa’: sembra la classica zitella rifiutata che riversa maldicenze su chi non l’ha voluta in sposa. Voti: 6 di stima, 4 x questo articolo

    1. Scritto da digeo

      E’ come al solito alla ricerca di polemiche inutili quando si vince e quindi il campo non offre molti spunti. Se parlasse oggi di Colantuono, gli toccherebbe riconoscere che ha azzeccato il cambio di cigarini e che sta facendo giocare il giovane Baselli per scelta tecnica. Cioè gli toccherebbe rinnegare le sue opinioni sul mister. Ma ci vorrebbe un pò di umiltà.

      1. Scritto da SvegliaDigeo

        Sabato l’eco esprimeva gli stessi concetti di Passirani- Sto ascoltando Corbani che a Bgtv invita Colantuono a provare i giovani- Eppure se lo scrive Passirani non le vai mai bene- Se la prenda con se stesso se non capisce

      2. Scritto da alberto da giussano

        A Passirani serve l’umiltà quanto a lei il comprendonio e un paio di occhiali. L’intervento di Passirani, infatti, dice chiaramente che Colantuono ha azzeccato tutti i cambi eccetto Brienza.

      3. Scritto da alberto da giussano

        A Passirani serve l’umiltà quanto a lei il comprendonio e un paio di occhiali. L’intervento di Passirani, infatti, dice chiaramente che Colantuono ha azzeccato tutti i cambi eccetto Brienza.

      4. Scritto da uno qualunque

        Non ha imparato dall’imbarazzante figuraccia di settimana scorsa con l’articolo del ricordo a Bertuzzo? Per fare le sue polemiche deve aspettare la rubrica dal titolo “la mia A”… Passirani scrive più di una rubrica con temi diversi, non è complicato.

        1. Scritto da Digeo

          Lei vada avanti a pensare a del neri. Intanto colantuono con una squadra mediocre come quella di quest ‘anno (emblematico ieri l’errore sotto porta di Raimondi ) si salva all’inizio di marzo. Siamo a 4 salvezze su 4 in serie A, 2 delle quali con penalizzazione. Lei vada pure avanti a parlare di gioco (vedo peraltro che le altre dirette concorrenti non fanno un gran gioco) e di giovani

          1. Scritto da uno qualunque

            Questi commenti sono la riprova che non solo non legge i commenti, ma nemmeno gli articoli. Tolga il paraocchi…

          2. Scritto da digeo

            Sono articoli sempre e solo distruttivi. Perché poi? Passirani ha dei conti in sospeso con l’Atalanta?

          3. Scritto da uno qualunque

            Se non è d’accordo con quanto scrive l’articolista, ne contesti i contenuti argomentando. Non si metta a parlare di pere in un articolo che parla di bulloni.

      5. Scritto da sergio

        esalta le parate di consigli per sminuire la prestazione, però voleva sportiello settimana scorsa…coerenza allo stato puro

  9. Scritto da uno qualunque

    Riguardo la morte di Bertuzzo la società ha collezionato una serie di indelicatezze che potevano e dovevano essere evitate.Pessima figura.Sulla punizione di Livaja,mi chiedo cosa aspetterebbe Passirani per una punizione?Mi sembra il minimo per un rifiuto ad un ordine dell’allenatore durante una partita ufficiale!Si aggiungano i precedenti ed il fatto che la scena sia stata ripresa dalle telecamere..Il ragazzo ci mette tanto del suo, ma in tanti hanno sbagliato la sua gestione.Non solo uno!

  10. Scritto da solodea

    Ma quante critiche alla gestione della Società. Perché ?