BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Delusione Co.Mark Va ko in casa con Reggio Emilia

I cittadini di mister Pasqua scivolano inaspettatamente davanti al pubblico amico contro la BMR ma, complice il passo falso di Imola, restano aggrappati alla vetta del girone. Domenica prossima la gara che può valere una stagione.

Inatteso passo falso della Co.Mark Virtus Bergamo, che viene sconfitta in casa dalla BMR Reggio Emilia dopo una partita pur condotta per larghi tratti. La contemporanea sconfitta di Imola sul campo di San Lazzaro lascia bergamaschi e imolesi ancora in testa alla classifica, ma con Lissone e Milano3 a soli due punti di distanza.

Usuale quintetto iniziale per i Virtussini, con Bernardi, Zanelli, Mercante, Beretta e Masper a incrociare le armi con Bartoccetti, Agusto, Germani, Gruosso e Giudici. Inizio gara equilibrato, con Masper, Mercante e Zanelli a segno per i padroni di casa e Gruosso, Germani e Bartoccetti a rispondere per gli ospiti. Entrambi gli attacchi faticano contro due tra le migliori difese della categoria, e il 15-13 di fine primo quarto rispecchia le caratteristiche dei due gruppi. Un positivo Beretta e una tripla di Bernardi permettono alla Co.Mark di allungare a inizio secondo quarto (24-18 al 5’), costringendo gli ospiti al timeout. Agusto e Gruosso provano a rifar sotto gli emiliani, ma un monumentale Masper e l’unico canestro di Guffanti dal campo chiudono i primi venti minuti sul 37-31 per i NeroBiancoRossi.

A inizio ripresa sembra mettersi tutto per il meglio per i bergamaschi, che trascinati da Bernardi trovano il massimo vantaggio della gara al 5’ minuto (51-40). Reggio Emilia però è squadra tosta e riversa sul campo tanta energia e abnegazione, dimostrando come le ultime tre vittorie di fila in campionato non siano certo state un caso. Agusto, con alcune pregevoli iniziative, e Germani, con una tripla a fil di sirena, permettono alla BMR di rimanere in partita, soprattutto psicologicamente, riuscendo a terminare il terzo quarto a un solo possesso di distanza (54-51 Virtus). Primi minuti dell’ultimo quarto con Bartoccetti e Astolfi che rispondono a Zanelli e Masper: Reggio Emilia difende con aggressività, impedendo facili rifornimenti ai lunghi di casa, e con 4 punti di fila di Gruosso trova il primo vantaggio a 2’56” dal termine (62-63). Bernardi si carica la squadra sulle spalle e con l’ennesima tripla riporta avanti gli orobici (65-63). Due sanguinose palle perse permettono però prima a Giudici e poi a Bartoccetti di ribaltare ancora la situazione (65-67 a 1’03”). Palla del pareggio nelle mani di Masper che trova solo il ferro, la successiva difesa Virtussina riesce a recuperare palla senza subire canestro guadagnandosi così l’ultimo tiro per vincere o impattare e andare ai supplementari. La tripla di Bernardi non va a segno e i ragazzi emiliani possono festeggiare in mezzo al campo una vittoria contro pronostico ma nella quale hanno sempre creduto. Per la Co.Mark ora due settimane di lavoro per preparare al meglio la trasferta di Imola in quella che, a tutti gli effetti, potrebbe essere la partita dell’anno.

Questo il commento di coach Michele Pasqua: “Siamo davvero dispiaciuti per non aver portato a casa una partita alla nostra portata e condotta, anche con buoni margini, per quasi tutti i 40 minuti. Onore al merito di Reggio Emilia, mai doma e che ha trovato nell’ultima parte del match una gran difesa e soluzioni offensive migliori delle nostre. Che tutta la delusione di oggi possa essere di ulteriore stimolo per affrontare i prossimi decisivi impegni”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da PS

    Grande coach Pasqua, l’Osvaldo Bagnoli del basket orobico moderno!!!