BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il governo Salva Roma Emergenza Capitale, giusto intervenire? Vota

Il governo salva il Comune di Roma dal dissesto finanziario. Il sindaco Ignazio Marino lancia l'allarme: "Diciamolo con chiarezza: per il mese di marzo non ci saranno i soldi per tutti i 25mila dipendenti del Comune". Un fulmine a ciel sereno per il personale capitolino dove inizia a serpeggiare sconforto. E i sindacati intanto scendono sul piede di guerra. Se dopo il ritiro del dl enti locali il governo non trovera' una soluzione per mettere al sicuro le casse del Campidoglio si dovra' fare i conti con uno scenario di default.

Più informazioni su

Il governo salva il Comune di Roma dal dissesto finanziario. Il sindaco Ignazio Marino lancia l’allarme:  "Diciamolo con chiarezza: per il mese di marzo non ci saranno i soldi per tutti i 25mila dipendenti del Comune". Un fulmine a ciel sereno per il personale capitolino dove inizia a serpeggiare sconforto. E i sindacati intanto scendono sul piede di guerra. Se dopo il ritiro del dl enti locali il governo non trovera’ una soluzione per mettere al sicuro le casse del Campidoglio si dovra’ fare i conti con uno scenario di default. "Non potro’ piu’ pagare gli straordinari – annuncia il sindaco – e dovro’ tagliare di almeno il 40% i contratti di tutto il personale che dipende dal Comune di Roma e parliamo di persone che guadagnano 1200 euro al mese. Io fino ad oggi ho difeso con i denti e con le unghie i loro salari". "Altro che commissariamento – commentano alcuni dipendenti – qui neanche Nerone. Se fosse cosi’ sarebbe una catastrofe. Non si puo’ pensare di lasciare senza stipendio migliaia di persone. Che colpa abbiamo noi? Il nostro lavoro l’abbiamo sempre fatto. La colpa semmai e’ della politica". "Il mutuo chi me lo paga? – si lamenta un altro lavoratore – Un taglio alla busta paga significherebbero grossi guai per molti di noi. Speriamo di no…".

Il decreto sarà preso in esame oggi, venerdì 28 febbraio. I tecnici hanno lavorato tutto il giorno per mettere a punto una soluzione che eviti una reiterazione tout court del vecchio provvedimento ma garantisca al contempo i conti del Campidoglio e i servizi ai cittadini. Che, secondo l’allarme lanciato in mattinata dal sindaco Ignazio Marino, sarebbero altrimenti ad alto rischio. "Io da domenica – ha infatti annunciato di buon’ora – blocco la citta’".

Un ultimatum che Palazzo Chigi ha fatto sapere di non aver apprezzato e i cui toni successivamente sono stati smussati dallo stesso sindaco, che ha espresso "fiducia" in Renzi. "Le motivazioni di Marino erano comprensibili – spiega infatti in serata lo stesso presidente del Consiglio – il tono no". Il governo – e’ stata la replica arrivata da Palazzo Chigi – sta lavorando per risolvere con urgenza un problema creato da altri. Ragion per cui i toni utilizzati da Marino avrebbero irritato la presidenza del Consiglio e sempre in mattinata vi sarebbe stata una telefonata tra lo stesso premier e il sindaco definita "energica". Polemica, quella del numero uno del Campidoglio che non ha convinto anche parte del Pd capitolino, che oggi insieme ad alcuni deputati Dem si e’ riunito nella sede della federazione romana. La conversazione con il premier e’ stata da "sindaco a sindaco" e’ la versione di Marino, che nel corso della giornata conferma anche l’arrivo di nuove norme. Niente asili nido chiusi, niente autobus fermi, niente dipendenti a spasso, niente vendita delle grandi aziende municipalizzate, cosi’ come paventato dunque in un primo momento: i romani nei prossimi giorni continueranno a vivere come sempre. D’altro canto il sindaco spiega che l’eventuale blocco non sarebbe una scelta ma una conseguenza della mancanza delle risorse stanziate dal provvedimento approvato dal governo Letta ma ritirato ieri dal nuovo Esecutivo a causa dell’annunciato ostruzionismo di M5S e Lega. 

Giusto salvare la Capitale? Vota il sondaggio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Gioanpadan

    La cosa più irritante ed ingiusta è che il fine di questo decreto è dare soldi al comune di roma per evitare di toccare l’addizionale IRPEF. Perché in altri comuni invece??? Già il privilegio di essere della capitale dà la possibilità di migliaia di posti statali ben pagati, ora ci manca solo che devono essere meno tassati degli altri italiani … 2000anni fa quando Roma era Caput Mundi dava i medesimi diritti a tutti gli abitanti della penisola ora siamo tornati in dietro di 2001 anni!!!

    1. Scritto da Non Risulta

      Le addizionali regionali e comunali sono GIA’ nettamente superiori alla norma nazionale (rientro per i vari deficit ) , leggevo qualche tempo fa pare che anche quest’anno quella del comune verrà incrementata di 0,3 punti decimali.

  2. Scritto da coniatore

    Trovo vergognoso che il pd dia i soldi a Roma che li ha sperperati e poi sui territori porti avanti le fusioni dei piccoli Comuni in nome di un falso risparmio. Comuni che non hanno mai fatto buchi di bilancio e che sono ben amministrati, dovrebbero vergognarsi rubano ai poveri per dare ai ricchi, Delrio e Renzi due spocchiosi che otterranno una guerra tra territori, si puniscono gli onesti e si premiano quelli che fanno i dissesti.

    1. Scritto da Mannaggia

      Prima si chiamava decreto roma capitale , adesso salva roma , ma l’è la stesa solfa. Prima ancora salva catania , salva palermo . Visto che non lo ha fatto la lega , spero che il PD riesca a modificare le leggi sulle responsabilità gestionali ed i commissariamenti . Roma non c’entra in questo perchè la grande maggioranza del suo debito viene dall’altro secolo anche se l’altro amico de pajata della lega , alemanno , ci ha messo del suo.

  3. Scritto da Colibri

    SCUSATE ma rimanete sul tema dell’articolo
    no a mio modesto parere non è giusto dare soldi che il comune licenzi personale e venda cose inutili comunque lavorano in pochi e sono tutti raccomandati comunque da quando MARINO è sindaco il debito è aumentato.

    1. Scritto da Renzo

      Il tuo è un intervento inscusabile e diffamatorio , Marino è sindaco da 7 mesi . Chiedi al tuo compagno di abbacchi alemanno cosa ha combinato con le assunzioni dell’atac . Dopo che han fatto il punto zero nel 2008 (una specie di bad company coi debiti , commissariata ) , la parte messa a posto è rimasta in gestione al sindaco che l’ha subito disastrata.

  4. Scritto da A.Z. BG

    Data la situazione disastrosa delle finanze del comune,roma farebbe bene a ritirare la candidatura per le olimpiadi del 2024, lasciando candidare qualcuno della Lombardia che invece,ha una differenza tra quanto versa,109 mld €, e quanto riceve,38 mld €,di circa 70 mld € l’anno (credito verso lo stato) i cui enti sono virtuosi e con i conti in ordine.

    1. Scritto da kurt Erdam

      Chi è epilettico e assume farmaci con Leviceratam e topiramato in Lombardia paga abbondanti ticket anche se una indicazione del governo Monti(non legge)chiedeva ai presidenti di regione di consentire l’uso di medicine Brand per epilettici sotto controllo coi farmaci suddetti.A formigoni e maroni poi non gliene frega niente,siete epilettici? pagate i ticket,i soldi servono per le scuole private e per l’avvocato a chi spara alle spalle ai ladruncoli.Queste vergogne prima o poi le faremo finire.

      1. Scritto da La verità fa male

        Faccia finire queste “vergogne” trasferendosi in Regioni meno vergognose della Lombardia di Formigoni e Maroni. Le località ben amministrate dove le suggerisco di trasferirsi sono quelle che lei potrà leggere in questi giorni sui giornali (Comuni e Regioni quasi tutti amministrati dalla sinistra) che fanno la fila da Renzi per chiedere soldi e per essere salvate dal dissesto (o “default” se preferisce parole straniere). Si accomodi e vada non sentiremo la sua mancanza…

        1. Scritto da Ma dove ?

          La lombardia è stata malissimo amministrata , ha il vantaggio di essere la regione imparagonabilmente più ricca , grazie alle NOSTRE tasse , non a formigoni o maroni !

        2. Scritto da kurt Erdam

          Da lavoratore dipendente le tasse le ho sempre pagate qua in Lombardia non me ne vado!!!:Se ne vada lei in qualche paradiso fiscale a godersi il bunga-bunga con chi ha evaso rubando i servizi a chi ha sempre pagato le tasse.La bad company l’ha inventata la destra per accollare i debiti di alemanno sulle spalle di tutti gli altri ma lui,al contrario di Marino che sta tagliando,ha gestito tutto allegramente con grande felicità di amici e parenti.Adesso la magistratura”comunista”sta inquisendo

          1. Scritto da La verità fa male

            Quando si parla dell’argomento “tasse” io ne so qualcosa per esperienze di vita vissute e anche se lei non lo sa, dipendenti e pensionati contribuiscono al 10% circa dell’evasione nazionale con lavori fatti e lavoretti in nero quindi nessuna categoria può chiamarsi fuori in quanto tale. Non esiste una correlazione diretta tra tasse e servizi: da anni aumentano le entrate fiscali ma peggiora la qualità dei servizi

          2. Scritto da kurt Erdam

            aggiungo(cerco di evolverla un po’)se le ferrovie usano i soldi degli abbonamenti dei pendolari per la TAV e lasciano i treni dei pendolari con gli scarafaggi è una scelta politica.Se la regione Lombardia spende il doppio per ogni studente delle scuole private rispetto a quello che spende per le scuole pubbliche è una scelta politica.Se si fanno pagare i ticket agli epilettici e si paga l’avvocato a chi spara alle spalle dei ladruncoli è una scelta politica.Tutte queste per me sono vergogne

          3. Scritto da kurt Erdam

            Io a volte resto veramente sorpreso(in senso negativo)dalle sue considerazioni.Secondo lei l’operaio o il pensionato decidono di fare qualche”lavoretto”in nero e lo fanno?o è qualcuno che fa fare a loro i “lavoretti”in nero così non assume un disoccupato in regola?.Pensa che se mi metto sul sentierone col cartello “voglio fare un lavoretto in nero qualcuno mi dia retta?Per il resto la relazione tasse/servizi/governanti competenti e onesti esiste eccome.Lei sembra proprio non arrivarci.

        3. Scritto da kurt Erdam

          Il salvataggio dal”default”di Roma è stato fatto da lega/berlusca con alemanno,che ne ha fatte da vendere,e adesso i nodi vengono al pettine.Siete vergognosi,qui gli epilettici pagano il ticket ma si paga l’avvocato a chi spara alle spalle ai ladruncoli,su fanno finti ministeri,per studente delle scuole private si spende il doppio che per le scuole pubbliche,E avete ancora il coraggio di parlare.QUESTE VERGOGNE LE FAREMO FINIRE!!. Si trasferisca lei a barbuda a fare il bunga-bunga.

          1. Scritto da La verità fa male

            e chi le farà finire le vergogne, lei?? P.S. magari se ci si mette di impegno oltre alle presunte vergogne lombarde pensi ai bilanci delle città di Roma, Napoli, Palermo ormai prossime al default…

          2. Scritto da kurt Erdam

            Se si impegna un po’per trovare vergogne come le vostre può trovare anche qualcosa di più di Napoli ,Roma o Palermo.Intanto pensiamo alla Lombardia,il trota è già sparito e si è dato alla campagna,qualcun altro non si sente più,speriamo abbia pagato quello che è stato condannato a pagare dalla Corte dei Conti.Alle prossime elezioni leccherete ancora berlusconi che qualche osso ve lo darà altrimenti sparite.Intanto il cicianebia parla solo coi quattro gatti dell’estrema destra in europa

  5. Scritto da rachele

    roma l ha salvata anche la lega,portando a casa soldi e cadreghe.figuriamoci un indagato berlusconizzato come renzi.

    1. Scritto da Mister Bean

      Questa è grossa. Mi dai i riferimenti normativi?

      1. Scritto da aris

        “riferimenti normativi” (?) .Tremonti + Alemanno (beneplacido Berlusconi) fecero una bad company con i debiti di Roma. Poi Alemanno sperperò soldi a iosa(come se non avesse debiti, assumendo anche parenti, nominando amici ai vertici–voleva fare il GP Formula1 a Roma! il deficente). La Lega oltre a mangiarci assieme la paiata con Alemanno, ha pure salvato Catania di Scapagnini=dottore di Berlusca con 300 Milioni Euro. Leghisti = Memoria corta=sempre colpa degli altri, specie Prodi, eh?

        1. Scritto da Giovanni

          Appunto! Se hanno votato il salva Catania, perchè non votare il salva Roma? Aggiungiamo in più che FI lo vota, sarebbero alleati ma loro fanno finta di niente.

  6. Scritto da poeret

    Azz..ho appena letto le nomine dei sottosegretari, da brividi!!! Ma perché sull’espulsione di 4 dal M5S c’è articolo e sondaggio e su aggiornamenti PESANTI del governo c’è poca cosa? Guardatevi nella fattispecie quelli di giustizia e telecomunicazioni (e poi sarebbe il M5S ad aver rianimato il pregiudicato) da vergognarsi!!

    1. Scritto da ru

      non ho ancora il piacere di… deliziarmi con i nomi. Ma non cambia. SON D’ACCORDO. 5 STELLE QUALCOSA PER QUESTO APESE FANNO. GLI ALTRI? bella domanda. Guardate i fatti non le parole…

      1. Scritto da Eeehh ?

        Puoi citarmi una legge che avete fatto e che ha cambiato anche di un millimetro la ns vita ? Te lo dico io ? N.E.S.S.U.N.A . Stare all’opposizione per scelta vuol dire non fare nulla, nessuna legge, non incidere per nulla, essere inutili.

        1. Scritto da poeret

          Lei è in malafede. .guardi gli atti del parlamento!! Approposito, anche stare all’opposizione e non farla (vedi ultimi decenni) non aiuta e anzi peggiora la situazione sociopoliticaeconomica. Solo un esempio..non è colpa del M5S se (il PD ad esempio) fa una mozione per l’abolizione del porcellum e poi non la vota (a differenza del M5S). In compenso in 1 anno il PARTITO UNICO cosa ha prodotto, IMU-Bankitalia (ora sotto inchiesta UE), tasse e abbuonato multa slot. Applausi

  7. Scritto da renato

    I soldi li vadano a prendere da chi li ha sperperati.

  8. Scritto da cittadino

    salvare Roma = paghiamo tuitti noi per i loro sprechi….. e se NOI fossimo in difficoltà Roma pagherebbe ??? Ovviamente no… quindi meglio lasciarli fallire !

  9. Scritto da L76BG

    FIERO di Parma (guida M5S) – schifato da Roma (solito partito unico). Nel primo caso si ha avuto coraggio e si stà rientrando dal debito con rimedi strutturati, certo difficili ed in parte onerosi ma strutturati e che nel tempo miglioreranno..nel secondo caso tra 1 anno saremo ancora a questo punto.. e poi ancora..e poi ancora

  10. Scritto da poeret

    ..e da domani, aumenta la benzina..2.4 cent€

  11. Scritto da mario59

    Chi legge i miei commenti sa benissimo quanto sia contrario alle ideologie leghiste, tuttavia se vogliamo veramente uscire tutti dal pantano, bisogna cambiare veramente rotta, non possiamo più permetterci di tenere in piedi amministrazioni pubbliche che ogni 3×2 hanno i conti in rosso, pertanto anche a Roma come in tatne altre città e NON solo al sud, dovranno imparare a gestirsi con quello che hanno.
    Lo se è una scommessa pericolosa, vediamo se la cura Renzi funziona…io ci credo poco

    1. Scritto da Mister Bean

      Caro coscritto, ti inviterei a rivedere gli articoli dei tg sul salvaroma. Quelli locali pongono l’accento su cose ben diverse, addirittura opposte, rispetto a quelli nazionali.
      Tutti.
      Se sei d’accordo su questo dovrai ammettere che siamo in presenza di un controllo sull’informazione.
      Quindi di un regime.
      Io e te saremo in disaccordo sull’individuazione del regime: per me è roma, per te non so, dimmelo tu.
      Ricorda solo il “dividi et impera” di vecchio conio.

      1. Scritto da Giangi

        Cosa scrive Il Centro di Pescara? E la Gazzetta del Mezzogiorno? La Voce di Zagarolo?

  12. Scritto da Matteo B

    hanno approvato il dl, Roma salvata e Tasi aumentata (fino all 8 per 1000) al resto d’italia, ma Renzi non aveva detto “basta nuove tasse”? Opss..vero, questa già esisteva, l’ha solo incrementata. Schifato.

    1. Scritto da Pietro

      e che c’entra Renzi ? Questa viene direttamente dal finanziamento dell’imu di berlusconi

  13. Scritto da La verità fa male

    Il dato “ci sono 25.000 dipendenti pubblici nel Comune di Roma” non lo prende in considerazione nessuno, neanche Marino: figuriamoci se qualcuno ha il coraggio di ispezionare ufficio per ufficio e di procedere a tagliare parenti, amici, raccomandati, imboscati, assenteisti (o almeno bloccare nuove assunzioni) prima di chiedere il solito decreto salva Roma. Poi mi chiedo: la Corte dei Conti di solito solerte con altri Comuni sanzionerà qualcuno per questo misterioso “buco di bilancio”?

    1. Scritto da rachele

      se la lega quando era al governo sistemava un po le cose adesso non saremmo in questa situazione.invece la lotta a roma era solo un modo per attirare consensi e riuscire a far parte anche loro del grande calderone capitolino.

      1. Scritto da Mister Bean

        Domani piove. Colpa della lega anche quella?
        Non sei molto credibile, sai solo parlar male della lega e nient’altro.
        Sarà mica colpa della lega anche questo?

        1. Scritto da kurt Erdam

          Se piove non è colpa della lega ma i soldi spesi da castelli per il surgelatore di pesce riccamente pagato come consulente per l’edilizia carceraria,quelli per i finti ministeri di Monza,quelli dati alle scuole private,dove uno studente costa il doppio che alle scuole pubbliche, si potevano spendere a favore dei cittadini,ad esempio pagando il ticket sui farmaci per l’epilessia(come chiesto da Monti)o pulendo i tombini.Prima o poi queste vergogne le faremo finire,comunque siete quasi estinti

          1. Scritto da La verità fa male

            il suggeritore di pesce di Castelli e i finti ministeri di Monza sono una minima parte rispetto alle vicende da milioni di euro di Penati, di Lusi e di MPS… però su queste vergogne (quelle di sinistra) lei è sempre molto garantista… ah già dimenticavo lei è quello che difende l’indifendibile (statali e dirigenti strapagati per non fare nulla da mattina a sera) e se la prende con il barista che non emette uno o due scontrini del caffè

          2. Scritto da kurt Erdam

            Molto infantilmente può menare il torrone finché vuole ma l’Italia in malora l’hanno mandata berlusconi/lega.Altro che MPS,dalle quote latte al 31% di PIL in nero agli studenti delle scuole private che costano il doppio nelle pubbliche,ai ticket,agli avvocati pagati per chi spara alle spalle dei ladruncoli e tutte le altre nefandezze di un ventennio quasi peggiore di quello di mussoliniana memoria.Siete veramente vergognosi ma queste vergogne le faremo finire.Intanto la lega è quasi estinta

        2. Scritto da Luca

          Ottobre 2008. Il governo approva 500 milioni l’anno per Roma. Ricorda chi governava? Per la cronaca i 500 milioni vennero cancellati da Monti.

        3. Scritto da aris

          No ma scusa, la lega è santa, non sbaglia mai, scherzi? in 20 anni dimmi tu cosa ha fatto, oltre che mangiare la paiata con Alemanno e assumere un tesoriere della ndrangheta. A Bergamo si dice vieni giù dalla pianta. Maroni non si è accorto che i Bossi gli ciulavano i soldi, la leghista Poma (ladrona?) di Stezzano non si è accorta che la tesoriera ha fregato un milione di euri. Che orbi: sono adatti a governare?

    2. Scritto da Mister Bean

      Per la precisione, contanto anche le municipalizzate, i dipendenti del comune sarebbero 66.000.
      E l’assenteismo di quelli dell’Atac arriva al 22%
      Paga e taci, somaro!

      1. Scritto da Asenkopf

        Quando Alemanno faceva queste cose voi mangiavate la pajata con lui . Vuoi che ti mandi una foto ?

  14. Scritto da basta

    Ma scusate,cosa se ne fanno di 25 mila dipendenti del comune? O meglio cosa fanno questi dipendenti? Ah si sono quelli che timbrano e poi vanno a farsi i fati loro. Quindi o Marino ne licenzia un po e fa quadrare i conti oppure si licenzi lui e faccia fallire tutta roma.

    1. Scritto da kurt Erdam

      Visto che Marino è lì da pochi mesi perché non licenziamo quelli che c’erano prima che quella situazione l’hanno creata?,poi licenziamo quelli che erano al governo quando si davano soldi a palate e licenziamo anche tutti i citrulli che li appoggiamo ancora.La destra italiana (lega e berlusconi)se governa(male)dà la colpa a chi c’era prima,se invece ha governato male dà la colpa a chi è venuto dopo.Purtroppo tanti citrulli ascoltano e,come è successo,ci ritroviamo l’Italia in malora.

      1. Scritto da La verità fa male

        Quelli che c’erano prima di Marino, a parte la breve parentesi di Alemanno, erano i compagni di partito di Marino. Quelli che da due anni governano sono i compagni di partito di Marino. Su, un piccolo sforzo che ci arriva anche lei…

        1. Scritto da kurt Erdam

          La “bad company” per assorbire i debiti ai tempi di alemanno è un’invenzione della finanza”creativa”del regime berlusca/lega.Io c’ero anche prima di alemanno ma schifezze e nepotismi come in quella gestione non ne ricordo,pur con tutti i problemi che ci sono sempre stati.Stavolta la colpa ai giudici comunisti non potete darla.Ma come già detto il malgoverno della destra è colpa di chi c’era prima,ma se la destra ha malgovernato allora è colpa di chi è arrivato dopo,Siete veramente penosi

  15. Scritto da dark

    Ma Renzi, buttato giù dalla torre Letta che vuole, che Marino stia ad aspettare ennesime manfrine e ritardi? Il fallimento scatta dopo il 28 febbraio. PUNTO. Brutto scenario Pd.

  16. Scritto da Michela

    Credo che non sia la domanda giusta… Il fatto è capire perché Roma non riesce a coprire nemmeno la spesa corrente. E procedere con leggi che puniscano gli amministratori che generano debiti di spesa corrente… Tanta gente assunta senza reale rendimento solo per accaparrarsi voti e simpatie…

  17. Scritto da wiw

    Giustissimo. E’ solo uno scontro di poteri forti. i costruttori che hanno cementato la Capitale, per esempio. Ce ne fossero di Marino in giro per le città d’Italia

  18. Scritto da Massimo

    tendenzialmente non mi piacciono queste misure (già vennero salvate catania e forse anche Palermo con gesti unilaterali) ma ad onor del Vero i debiti non li ha fatti certo Ignazio Marino.
    Sbaglio o è sindaco da 9-10 mesi?
    Inoltre vediamo che azioni di dimagramento della struttura vuole portare avanti e poi decidiamo..

  19. Scritto da c

    Faccio notare che a Roma 800 milioni di debiti sindaco PD deve intervenire il governo , a Parma 800 milioni di debito in un anno ridotti di 200 milioni sindaco Movimento 5 Stelle.

    1. Scritto da Stupidate

      Da dove li prendi i dati annuali del sindaco pd che è lì da 8 mesi e non ha ancora mai raggiunto un anno di bilancio suo ? Erba proibita ?

  20. Scritto da massimiliano

    si vota! ..ma dove si vota, bergamonews????

  21. Scritto da poeret

    e dimenticavo..per la beatificazione dei due papi, che paghi la chiesa..mi sembra il minimo!!!

  22. Scritto da fabalalocc

    Sarebbe di dire di no ma il sindaco in carica non ha colpa per quello che hanno fatto tutti i predecessori.

  23. Scritto da mirko

    Per farlo digerire alla Lega basterebbe chiamarlo “salva Catania”.

    1. Scritto da mister bean

      Peccato che non sia come ti hanno fatto credere. Il salva catania è stato finanziato girando soldi europei già destinati al sud. So che ti fa comodo credere altro, ma i fatti sono questi. Punto.

      1. Scritto da Delirio

        Da quando i soldi UE , sempre rigorosamente e assolutamente finalizzati , servono per salvare le vs città in dissesto ? Ah ah ah , ti aiutano o le inventi da solo ?

      2. Scritto da kurt Erdam

        Chiamiamolo “Salva finti ministeri di Monza” oppure “salva multe quote latte” così la lega è contenta.

      3. Scritto da aris

        mi dai i riferimenti normativi?

  24. Scritto da poeret

    Parma è stata salvata dai suoi cittadini (e dal sindaco M5S) dopo i danni provocati da PDL con supervisione PD. Pagateveli da soli i buchi fatti!!!!
    Approposito, oggi l’UE chiede spiegazioni (per concorrenza sleale, ovvero aiuti di stato alle banche) sul decreto IMu-bankitalia.. ma tranquilli, continuate con la favoletta Renzi ora che stà per mettere in rosso pure la cassa depositi (risparmiatori delle poste)