BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I Cornoltis all’Edoné Parola d’ordine: “Un po’ di tutto fatto male”

Serata specialissima all'Edoné di via Gemelli. Venerdì 28 febbraio tornano sul palco i Cornoltis, band rock demenziale (la band, non il rock). Dopo la finale di Emergenti 2011 hanno suonato in più di cento concerti tra Bergamo e provincia, dai bar alle grandi feste estive. Stanno ora promuovendo il loro nuovo album, dal titolo “Ani di petra”, che conta nove tracce che spaziano dal rock allo ska e reggae. Insomma, come dicono loro, “un po’ di tutto fatto male”. Li abbiamo intervistati.

Serata specialissima all’Edoné di via Gemelli. Venerdì 28 febbraio tornano sul palco i Cornoltis (nella foto accanto, di Paolo Rossi), band rock demenziale (la band, non il rock). Dopo la finale di Emergenti 2011 hanno suonato in più di cento concerti tra Bergamo e provincia, dai bar alle grandi feste estive. Stanno ora promuovendo il loro nuovo album, dal titolo “Ani di petra”, che conta nove tracce che spaziano dal rock allo ska e reggae. Insomma, come dicono loro, “un po’ di tutto fatto male”. Li abbiamo intervistati.

Cornoltis. Perché avete scelto questo nome? Perché abbiam fatto come i Ramones. Prendi un cognome locale e ci metti una “s” finale.  

Nuovo album, che differenze ci sono rispetto al precedente? Diciamo che ‘Ani di Pietra’ è il nostro punto attuale d’arrivo. Nel senso che ora non riusciremmo ad esprimerci musicalmente meglio di quanto contenuto in quei nove brani. Si parla di tutto, dal conflitto mai sopito (e molto ’90) tra metallari e punk a storie assurde di cavalli che si ribellano ai propri fantini e si fanno portare allo stadio da essi a vedere l’Atalanta. Rispetto al precedente album posso tranquillamente affermare, con la passione e la forza della lucidità, che ‘Ani di Pietra’ suona in maniera molto più naturale. Abbiamo lasciato di proposito anche alcune piccole sbavature, che rendono l’album meno professionale ma sicuramente più vero!  

Avete riregistrato "ATB", uno dei pezzi più richiesti nei vostri live. Come mai questa scelta? La sentite ancora come una problematica sociale? Atb è un pezzo del 2003, in verità non è mai stato registrato ufficialmente. Siccome son passati dieci anni dalla sua nascita, abbiamo voluto rendergli omaggio. E poi c’eravamo stancati di dire che non l’avremmo mai registrata, un po’ di coerenza cavolo! Detto ciò, è innegabile che in un decennio il servizio offerto da Atb sia migliorato assai (un po’ meno nei prezzi dei biglietti). Non ci sono nemmeno più i finestrini da abbassare perché c’è il climatizzatore, tutti i pullman hanno il supporto per le carrozzine dei disabili e un fantastico schermo a Led, indicante il numero della linea e dove si va. Il massimo!  

5 Cose che vi piaccion di Bergamo e 5 che non vi piacciono. Di questo ne parleremo quando saremo i capi supremi del mondo, con il triumvirato Cornoltis come leadership politica.  

Vi capita mai di sentirci poco considerati, o quasi snobbati, per via del fatto che fate musica con una forte componente umoristica? Bisogna dire che ci siamo ritagliati uno spazio piccolo ma importante tra i gruppi bergamaschi e sempre più gente che viene a sentirci ai concertini lo dimostra! Ci proponiamo poco e male, non abbiamo agenzie di booking né etichette che ti danno una mano, non curiamo il nostro look e ai concerti ci vestiamo coi vestiti che abbiamo messo in settimana . Potrei proseguire…

Guarda il video Giovani vecchi vs vecchi giovani

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da kaper

    Complimenti per il video fantastico! La caduta di batterista e spettacolare, mi ha fatto piangere dalle risate.

  2. Scritto da fotografi

    Paolo Rossi (fotografo freelance)

  3. Scritto da fotografi

    Buondì
    potete mettete i credits ai fotografi di questa foto , per cortesia ?
    grazie mille e buona giornata

    1. Scritto da Redazione Bergamonews

      E’ stata presa dalla pagina dei Cornoltis. Se ci indicate l’autore lo mettiamo senza problemi.