BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Dea blinda Zappacosta Contratto rinnovato fino a giugno del 2018

Il terzino in comproprietà con l'Avellino in estate tornerà sicuramente a Bergamo in cambio di un conguaglio e di un giovane su cui il club campano potrà puntare già dalla prossima stagione. Ma dietro alla manovra dei nerazzurri c'è la Juventus, da tempo interessata al giovane classe 1992.

L’Atalanta blinda Davide Zappacosta: il terzino classe 1992 ha infatti firmato il nuovo contratto che lo legherà ai nerazzurri fino al 2018. Un chiarissimo segnale, quello del club bergamasco, che testimonia una volta di più quanto Marino e Percassi vogliano puntare su Zappacosta già a partire dalla prossima stagione, anche se dietro alla mossa dei nerazzurri ci sarebbe la Juventus che a gennaio ha già strappato il "sì" dell’Atalanta per avere quella metà del cartellino che oggi appartiene all’Avellino. Avellino che, come riportato da Tuttomercatoweb.com, non opporrà resistenze a giugno, quando ci saranno da risolvere le comproprietà. Zappacosta tornerà così sotto le Mura in cambio di un bel conguaglio e di un giovane (ancora da individuare) che il club camapano potrà valorizzare nella prossima stagione.

Il giovane difensore di Sora, cresicuto nell’Isola Liri, è finito da tempo sui taccuini di gran parte delle società di serie A dopo due campionati da assoluto protagonista con la maglia dell’Avellino. A gennaio, però, è stata la Juventus a farsi avanti con insistenza, con il ds Fabio Paratici che si è seduto al tavolo delle trattative con Marino riuscendo a strappare il sì del dg nerazzurro, che ha di fatto "promesso" una comproprietà futura con il terzino laziale in campo con la maglia nerazzurra. Almeno per una stagione, la prossima. Un accordo confermato anche da patron Percassi in un’intervista al quotidiano La Gazzetta dello Sport.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.