BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Uil e banche: si discute di partecipazione, governance e territorio

Giovedì 27 febbraio nella Sala Mutuo Soccorso di via Zambonate a Bergamo Uil e Uilca organizzano una tavola rotonda dal titolo “Partecipazione, governance e territorio: le banche popolari e le Banche di credito cooperativo”.

Più informazioni su

Partecipazione, governance e territorio: le Banche popolari e le Banche di credito cooperativo” è il titolo della tavola rotonda organizzata dalla segreteria territoriale di Bergamo della Uil, in collaborazione con l’organizzazione di categoria della Uilca, per giovedì 27 febbraio, dalle 17.15 alle 19.30, nella Sala Mutuo Soccorso di via Zambonate a Bergamo.

L’iniziativa si propone di diventare un opportuno momento di condivisione, confronto e discussione sulle proposte del sindacato in merito ai temi oggetto del dibattito.

“Mentre, su sollecitazione anche della Banca d’Italia, gli istituti di credito sembrano andare verso nuove fusioni e ulteriori allargamenti – osserva il segretario generale della Uil, Marco Cicerone assistiamo a proposte di riforme della governance che puntano a una maggiore partecipazione di azionisti e soci. Le Banche popolari e le Banche di credito cooperativo rappresentano, da questo punto di vista, un esempio su cui soffermarsi e riflettere. Ci chiediamo: è opportuno per l’economia reale che si vada verso un modello unico ad offerta indifferenziata (la società per azioni)? I modelli di banche grandi con governance società per azioni sono solo virtuosi? Con queste banche è comunque garantita la stabilità del sistema?”.

Va tenuto presente che alcune modifiche statutarie allo studio prevederebbero pure per i soci delle Banche popolari e di Credito cooperativo la limitazione del diritto di voto nell’elezione degli organismi di controllo al caso in cui si detenga un predeterminato numero d’azioni.

Per rispondere a queste domande a Bergamo si confronteranno Vito Pepe, segretario nazionale della Uilca, Gianfranco Bonacina, presidente della Banca di credito cooperativo di Treviglio, Lamberto Santini, presidente nazionale di Adoc, Andrea Resti, componente del Consiglio di sorveglianza del Gruppo Ubi, Marcello Priori, vicepresidente del Consiglio di sorveglianza del Gruppo Bpm, e Giuseppe Guerini, presidente di Confcooperative Bergamo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.