BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Finti vigili del fuoco truffano aziende e anziani L’allarme del Comandante

Sedicenti vigili del fuoco si presenterebbero ad imprese vendendo abbonamenti di riviste o chiedendo versamenti per iniziative benefiche. Una decina le truffe portate a termine nell'ultimo mese. Il comandante del vigili del fuoco di Bergamo, Agatino Carrolo: “Il nostro servizio è gratuito, non vendiamo nulla e non chiediamo denaro”.

Più informazioni su

All’ennesimo caso il comandante dei vigili del fuoco di Bergamo, Agatino Carrolo, non ha esitato a lanciare l’appello: “Non vendiamo riviste, non chiediamo denaro: il nostro servizio e i nostri interventi sono completamente gratuiti”. Nei controlli che svolgono periodicamente nelle aziende i vigili del fuoco di Bergamo, nell’ultimo mese si sarebbero imbattuti in una decina di truffe compiute: sedicenti vigili del fuoco avrebbero venduto abbonamenti a riviste del settore sicurezza, formazione o raccolto denaro per iniziative benefiche.

“Proprio di fronte all’ennesima truffa portata a termine consigliamo a tutti i cittadini che rischiano di diventare vittime di queste tecniche truffaldine di diffidare di questi soggetti che millantano di appartenere al comando provinciale dei vigili del fuoco di Bergamo – mette in guardia il comandante Agatino Carrolo –. Il mio consiglio è di accertare sempre le generalità, i nostri agenti sono sempre in divisa, hanno il cartellino di riconoscimento e non chiedono denaro in nessuna forma. I servizi di soccorso pubblico sono effettuati dai vigili del fuoco in modo gratuito e nessun compenso aggiuntivo è dovuto da parte dei beneficiari del servizio. In caso di dubbio, invitiamo tutti a contattare sempre e senza esitare, il comando provinciale dei vigili del fuoco selezionando il numero 112 che risponde 24 ore su 24”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.