BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Per la Virtus Co.Mark una vittoria da “grande” sul campo di Nerviano

Convincente vittoria quella che i bergamaschi strappano dal difficile campo di Nerviano, al termine di una partita condotta con autorità dal primo all’ultimo minuto. Con una solida prestazione corale, la Virtus resta così in vetta al proprio girone in compagnia di Imola, vittoriosa a sua volta nella sfida interna con Piadena.

Convincente vittoria quella che la Co.Mark Virtus Bergamo coglie sul difficile campo di Nerviano, al termine di una partita condotta con autorità dal primo all’ultimo minuto. Con una solida prestazione corale, i bergamaschi restano così in vetta al proprio girone di DNC in compagnia di Imola, vittoriosa a sua volta nella sfida interna con Piadena.

Che i Virtussini siano scesi in campo con lo spirito giusto si è visto dalla prima palla a due: una difesa attenta e rapide ripartenze in contropiede producono subito il primo strappo (20-9 dopo 5’), con un Mercante devastante in campo aperto e il rientrante Zanelli bravo a ritagliarsi buone soluzioni. Il timeout locale permette ai biancoverdi di fermare l’emorragia e chiudere il quarto con un minibreak a favore propiziato da Ardizzone e Vanzulli. Nerviano sa che per ripetere la gara dell’andata deve aumentare tempi e ritmi del gioco, e a inizio secondo quarto le transizioni guidate da Rondena e le iniziative di Finazzi e Mantica ricuciono fino al 29-29, col timeout d’obbligo questa volta per coach Pasqua. Masper, Beretta e un tiro allo scadere di Gotti riportano i nerobiancorossi avanti, permettendo di arrivare all’intervallo in vantaggio 38-30.

Terzo quarto ancora di marca Co.Mark, con Bernardi e Deleidi bravissimi a imbrigliare il talento di Rondena (4\15 per lui a fine partita) e con Guffanti, Masper e un Beretta da doppia cifra a trovare tiri e canestri ad alta percentuale. Nerviano cerca di reagire aggrappandosi alle giocate e all’energia di un generoso Vanzulli, ma la conduzione di gara orobica è lucida e i tempi del gioco vengono dettati dagli ospiti.

Nell’ultimo quarto, sotto di 15 punti (48-63 a 5’ dalla fine) , i padroni di casa tentano la carta della zona, riuscendo a togliere per qualche minuto ritmo all’attacco Virtussino e rientrando, a 1’18” dalla sirena, fino al -4. E’ una tripla di Bernardi a chiudere definitivamente la contesa, permettendo di portare a casa una importante vittoria in una delle trasferte più pericolose dell’anno.

Questo il commento di coach Michele Pasqua: "La prestazione di oggi ci fa ben sperare per il futuro: su un campo davvero difficile e contro un avversario ancora più solido fra le mura amiche siamo riusciti a dare continuità alla nostra difesa. Da essa sono nati numerosi canestri facili ma soprattutto la capacità di controllare il ritmo della gara. E’ grazie a tutto questo che nei momenti di difficoltà offensiva abbiamo mantenuto il controllo della partita".

Dice invece capitan Andrea Guffanti: "Bella vittoria, siamo tutti davvero contenti. La nostra rotazione è ampia e di qualità, permettendoci di tenere alti livello di gioco e intensità. Non è un caso che abbiamo tenuto a soli 59 punti segnati, fra l’altro in casa propria, uno degli attacchi più prolifici del campionato".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da beppe

    bravi ragazzi!!!avanti cosi e tra due domeniche vincere a imola!!!

  2. Scritto da Tino

    avanti così per i ragazzi del Doc Giacometti !!!