BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Civati voterà la fiducia a Renzi: “Non voglio lasciare il Pd”

Nel suo intervento finale alle Scuderie di Bologna, Pippo Civati non ha esplicitamente detto che votera' si' alla fiducia al governo Renzi, ma ha ampiamente lasciato intendere che si tratta dell'ipotesi piu' probabile. ''Il mio problema - ha detto - e' che io sono stato votato per fare un'altra cosa. I miei elettori hanno votato per me per fare un governo con Sel, mentre noi stiamo facendo un governo politico con gli altri".

Più informazioni su

Nel suo intervento finale alle Scuderie di Bologna, Pippo Civati non ha esplicitamente detto che votera’ si’ alla fiducia al governo Renzi, ma ha ampiamente lasciato intendere che si tratta dell’ipotesi piu’ probabile. ”Il mio problema – ha detto – e’ che io sono stato votato per fare un’altra cosa. I miei elettori hanno votato per me per fare un governo con Sel, mentre noi stiamo facendo un governo politico con gli altri. Quale legittimita’ ho? Tuttavia la consultazione on-line e l’assemblea propongono un si’ sfiduciato e condizionato. Mi hanno detto di dire si’ al Pd e non al governo Renzi”. 

"Prepariamo il dopo Renzi iniziando a costruire immediatamente un nuovo centro sinistra": e’ la proposta lanciata da Pippo Civati ai suoi simpatizzanti riuniti a Bologna per decidere sulla fiducia al governo Renzi. Nel sondaggio sul web ha prevalso la linea del voto favorevole al nuovo esecutivo. La maggioranza degli elettori ha criticato le modalita’ con cui si e’ formata la nuova legislatura. La linea prevalente e’ stata di dare battaglia dentro il Pd e di votare il si (seppur con il ‘mal di pancia’) per evitare la scissione del partito. Il ‘ribelle’ Democratico prendendo atto della decisione del suo popolo ha detto: "Vi chiedo per le prossime settimane di contribuire a costruire qualcosa. Facciamo un centro sinistra fuori dalle etichette" lanciando un confronto anche con la cosiddetta lista ‘Tsipras’ e i 5 Stelle.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da tuona?!?!

    Tanto tuonò che non piovve, come sempre quando c’è di mezzo Pippo. Sono anni che predica un continuo vorrei ma non posso. Finirà nel girone degli ignavi.

  2. Scritto da Eriberto

    Presa di posizione semplicemente di buonsenso da parte di Civati .

  3. Scritto da poeret

    come sempre il bene del partito prima del bene delli’Italia e degli Italiani.. (leggasi anche dichiarazione di Bersani) sono i partiti, cosi come oggi, il male della politica italiana..a questo punto meglio averne solo 2 (davvero come in america) almeno le persone oneste che fanno politica li cambierebbero dall’interno, non si farebbero mille partitini che non servo a nulla..

    1. Scritto da Che Fegato!

      Da voi m5s il problema non si pone : espulsi subito per lesa maestà. Basta criticare larvatamente il dopobarba del Capo

      1. Scritto da leo cat

        Da voi invece si consegna il partito in mano ai 101 traditori, a quelli che dicono una cosa e ne fanno un’altra. La storia del P.C.I. in mano agli eredi della DC. Auguri e figliocci (del cav), maschi. Non potete rinfacciarci di non esserci alleati con il nulla, con tutta la buona volontà nemmeno con la bilancia del farmacista si misura più la differenza tra voi e la destra economico/liberista.

  4. Scritto da Mister Bean

    Cadrega o coerenza? Ha scelto la prima.
    Secondo me il governo non ha la fiducia dei cittadini, nonostante siano otto mesi che i tg nazionali aprono su renzi dipingendolo come il salvatore della patria. Finora ha solo raccontato un sacco di balle e la prima cosa che ha fatto è stato telefonare ad uno dei suoi padroni, quello di berlino.

  5. Scritto da NN

    Pippo Pippo… sei persino troppo prevedibile Pippo Pippo!

  6. Scritto da andrea

    un altro politico del pd che cambia idea un po troppo facilmente. stanno sbucando come funghi.

  7. Scritto da nino cortesi

    Dignità allo zerovirgolazero.

  8. Scritto da Grande Silvio

    Tanto non cambia niente. Questo governo è sostenuto da Silvio Berlusconi, e finché lo sarà non cambia niente. Alla faccia fi chi voleva estrometterlo dai giochi

    1. Scritto da Aummaumma

      In realtà è sostenuto da M5s che ha consentito e consente a Berlusconi di restare in gioco. E’ semplicemente nei fatti.

      1. Scritto da leo cat

        Un’opinione totalmente avulsa dai fatti. I fatti dicono che è solo grazie al M5S se Berlusconi è stato espulso dal Parlamento. Riportato in gioco da Renzi con l’alleanza su una pessima legge elettorale e consultato dall’ottuagenario Presidente; probabilmente gli è sfuggito che è un pregiudicato con altri sentenze di probabile condanna in arrivo.