BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sanremo: tra i giovani vince il rap intelligente di Rocco Hunt

E' stato "Nu juorno buono", o meglio è stata 'na notte buona per Rocco Hunt che si è aggiudicato il primo trofeo del festival di Sanremo 2014, quello dei giovani cantanti. A Zibba il premio della critica

E’ stato "Nu juorno buono", o meglio è stata ‘na notte buona per Rocco Hunt che si è aggiudicato il primo trofeo del festival di Sanremo 2014, quello dei giovani cantanti.

Era abbastanza facile prevedere la sua vittoria, che comunque fa onore a lui e al suo rap dai testi intelligenti che ha sconfitto le altre giovani proposte del Festival numero 64 battendo in volata Diodato con “Babilonia”, The Niro con “1969” e Zibba con “Senza di te”.

E’ già molto popolare questo ragazzino diciannovenne che rappa testi a sfondo sociale.

In verità questi ragazzi hanno portato una ventata di aria fresca in una manifestazione che, se ci dovessimo fermare ai soli Big, non ha davvero brillato per canzoni da ricordare.

Gli otto giovani che sono arrivati in riviera invece hanno dimostrato di saper usare l’ugola, scrivere belle canzoni e gestire un palco traditore come quello dell’Ariston.

Tra l’altro l’idea di Fabio Fazio che ha voluto far esibire questi giovani virgulti nella parte centrale della penultima puntata è stata buona e, per una volta, non si è dovuto attendere fino notte fonda per premiarne il talento.

A proposito del premio della critica Mia Martini, i giornalisti accreditati (con quarantadue voti) e quelli della sala stampa radio e tv Lucio Dalla che hanno scelto Zibba. In effetti questo ragazzo corpulento ha una voce davvero notevole e la sua “Senza di te” potrebbe aprirgli la porta di una bella carriera.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.