BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Prati: “Bergamo supera le prove per Expo 380 delegati di 75 Paesi” fotogallery

Atteso come un banco di prova, superato con successo il Cluster Participans Meeting, la due giorni di incontri alla Fiera di Bergamo tra le delegazioni e le rappresentanze politiche di 75 Paesi. Oggi si chiude con la presentazione del sistema economico ed imprenditoriale bergamasco in Camera di Commercio.

Alla fine sono rimasti i sorrisi. Di tutti: ospiti e padroni di casa. Al termine della due giorni di Cluster Participans Meeting alla Fiera di Bergamo (leggi qui) resta una consapevolezza: Bergamo è pronta per affrontare l’Expo 2015. “Siamo molto, molto soddisfatti” conferma Emanuele Prati, segretario della Camera di commercio, l’ente di via Largo Belotti ha fatto da regia per questo incontro dove si attendevano una settantina di Paesi. I conti finali parlano di 75 nazioni e 380 delegati e rappresentanti politici. (Leggi qui)

Un numero che ha sorpreso anche Vicente Gonzales Loscertales segretario generale di Bureau International des Expositions.

Che sia andata bene lo si comprende dai sorrisi di Matteo Zanetti, vicepresidente di Confindustria con delega all’Expo, dallo sguardo soddisfatto di Giovanni Paolo Malvestiti, presidente della Camera di Commercio (Leggi qui il suo intervento), dall’entusiasmo di Luigi Trigona, segretario generale dell’Ente Fiera Bergamo, presidente di Turismo Bergamo e di Ascom. Lo si comprende dalle strette di mano e dai sorrisi – del Prefetto Francesca Ferrandino e dal Questore Fortunato Finolli, solo per citarne alcuni – immortalati dai fotografi (Guarda le foto qui)

E se il polo fieristico di via Lunga ha saputo offrire lo spazio ideale per questo importante appuntamento mondiale, l’ex presidente della Provincia di Bergamo, Valerio Bettoni, con orgoglio rivendica una parte della paternità di questa struttura. Mentre il sindaco di Bergamo, Franco Tentorio ha annunciato le iniziative che Bergamo sta mettendo in atto per l’occasione. (Leggi qui)

PRATI: "TUTTO HA FUNZIONATO MOLTO BENE"

“Dal punto di vista dell’organizzazione ha funzionato tutto molto bene e siamo soddisfatti perché questo dato è stato proprio riconosciuto dai nostri ospiti che hanno apprezzato molto l’accoglienza – aggiunge Prati –. In fondo era uno dei nostri obiettivi: abbiamo lavorato bene proprio per fare in modo che nei mesi dell’Expo i delegati possano tornare a Bergamo”.

Su che cosa avete puntato?

“Abbiamo dato loro buoni motivi per tornare. Abbiamo fatto un’attività di marketing come non era mai stata fatta prima d’ora. Posso ammetterlo, una campagna marketing allo sfinimento. Abbiamo distribuito materiale, proiettato filmati delle nostre valli con le loro montagne, dei nostri laghi, dei borghi storici. Abbiamo offerto un’infinità di assaggi di tutta l‘enogastronomia bergamasca che è stata molto apprezzata, in particolare anche i salumi che hanno ricevuto elogi persino da delegati di fede musulmana. Sono rimasti tutti molto estasiati”. (Leggi qui il menù preparato per l’occasione dallo chef Chicco Coria)

Hanno gradito i piatti della tradizione bergamasca ed è stato proposto tutto quanto fa turismo a Bergamo. Ma c’è dell’altro, vero?

“Come Camera di commercio ospiteremo 82 delegati di Paesi di tutto il mondo nell’ultima giornata, venerdì, in cui presenteremo il nostro sistema economico e le nostre potenzialità di mercato. E questa è un’attività che esula da Expo".

Ma si tratta di operazioni che già svolgete con le missioni all’estero.

“Sì, ma in questo caso abbiamo avuto la possibilità di comunicare ed esaminare mercati non bene conosciuti. Abbiamo sfruttato questo appuntamento per incunearci e vogliamo sfruttare a pieno questa opportunità per il sistema delle nostre aziende. Non solo cercheremo nuovi sbocchi commerciali per le aziende orobiche, ma mostreremo anche le potenzialità del sistema economico bergamasco ed italiano per permettere a imprenditori esteri di investire in Italia”.

Incontri dalla duplice missione: attrarre capitali e trovare nuovi mercati. Anche se la grande vetrina di Expo punta anche ad un settore poco valorizzato per il Bel Paese che è il turismo.

“In questi giorni abbiamo siglato un accordo con la società di Expo: da oggi Bergamo entra nel sistema comunicativo di Expo, in ogni occasione di presentazione dell’appuntamento internazionale Bergamo sarà presente per farsi scoprire e conoscere”.

C’è entusiasmo che si percepisce a fior di pelle, perché?

“Il successo di questo incontro è stato della squadra. Mi permetta di dire anche i nostri commercianti meritano un applauso perché hanno saputo presentarsi con gusto e in tema con l’Expo a tutti i delegati che si sono concessi una passeggiata in centro. Nell’ultimo giorno, venerdì, accompagneremo i delegati alla visita e alla scoperta di Città Alta: vogliamo che se ne vadano con nello sguardo il riflesso di un gioiello unico come Bergamo Alta”.

L’emozione insomma è quella dei grandi eventi, ma Prati ringrazia tutti: dalla Fiera con Promoberg a Turismo Bergamo e Bergamo Convention Bureau, fino agli sponsor Sacbo e Atb “che hanno curato i trasporti in modo splendido”.

Bergamo ha superato la prova tecnica. Ora mancano solo 435 giorni prima che si alzi il sipario e le festa di Expo abbia inizio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da RENATO

    Se tutto questo è vero, congratulazioni.

  2. Scritto da Claudio

    Bla, bla, bla. E un sacco di soldi buttati. Tanto paghiamo noi.