BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Elezioni in città, qualcuno batta un colpo a sinistra”

Pubblichiamo la lettera di Paolo Scanzi, esponente di Rifondazione comunista, che chiede ai candidati ale primarie di "dire qualcosa di sinistra". Per vincere a Bergamo occorre il contributo di tutti,soprattutto in una situazione come questa in cui anche il Partito Democratico si trova in difficoltà rispetto al proprio elettorato anche per ciò che sta accadendo a livello nazionale".

Più informazioni su

Pubblichiamo la lettera di Paolo Scanzi, esponente di Rifondazione comunista, che chiede ai candidati ale primarie di "dire qualcosa di sinistra". Per vincere a Bergamo occorre il contributo di tutti,soprattutto in una situazione come questa in cui anche il Partito Democratico si trova in difficoltà rispetto al proprio elettorato anche per ciò che sta accadendo a livello nazionale".

Gentile redazione,

abbiamo appreso una decina di giorni orsono che il Sindaco uscente Tentorio si ricandida e che sta cercando di allargare la coalizione che lo dovrà sostenere. Sembra che l’UDC,per bocca del suo Segretario Federico Villa,sia disponibile ad accettare tale ipotesi. A queste due notizie si aggiungono altre tre considerazioni: la possibilità che il candidato Sindaco vincente alle primarie del centrosinistra sarà Giorgio Gori (esponente sicuramente che non può essere considerato di sinistra “tout court”); la quasi certezza che il centrodestra andrà unito alle elezioni (il Nuovo Centro Destra tira la corda solo per avere un po’ più di potere nella coalizione e quindi non la spezzerà); che si andrà quasi certamente al ballottaggio considerando che presumibilmente la novità del Movimento 5 Stelle farà sì che nessuno schieramento possa raggiungere il 50,01% al primo turno. Dato il quadro politico attuale sono sinceramente stupito e amareggiato dal fatto che ad oggi nessuno dei tre candidati del centrosinistra alle primarie abbia quantomeno pensato di fare un appello ai soggetti e a i partiti a sinistra del PD!

Come e dove pensano di recuperare il consenso per vincere le elezioni nel momento in cui il “centrino” (definito tale da Berlusconi) si allea con Tentorio? Come pensano di recuperare il consenso a sinistra con un candidato probabile a Sindaco come Giorgio Gori? Non pensano che da sinistra possano scaturire proposte e idee interessanti? Per vincere a Bergamo occorre il contributo di tutti,soprattutto in una situazione come questa in cui anche il Partito Democratico si trova in difficoltà rispetto al proprio elettorato anche per ciò che sta accadendo a livello nazionale. Se c’è qualcuno,questo qualcuno batta un colpo a sinistra! Perché se no c’è veramente da chiedersi se il centrosinistra corra alle elezioni amministrative di Bergamo non per vincere ma per partecipare!

Paolo Scanzi – Gruppo di Lavoro sulla di Città Bergamo PRC

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Stefano

    Mi pare ci sia confusione. Non bisogna confondere le primarie con le elezioni vere e proprie. Mi rimane poi sempre il dubbio che la sinistra, quella dura e pura, non abbia interesse ad assumersi responsabilità. Mi è poco chiaro anche perché Gori in sé non andrebbe bene (non aveva la tessera del PCI, forse questa è l’onta) e soprattutto non ho ancora capito cosa è sinistra e cosa no alle amministrative.

  2. Scritto da Indignato orobico

    Be la lettera di Scanzi me la spiego sia come assist a Ongaro, che non lo capisce e capotta.
    Sia come frutto di buonsenso, alla fine dalle primarie ne resterà uno solo; e non sarà Ongaro. E come a detto bene Bruni in chiusura della campagna delle primarie gli altri due DOVRANNO correre per il vincitore e le sue idee.
    E’ chiaro che Rifondazione non ci stà e pensa a una sua posizione autonoma dal PD soprattutto quello rappresentato da Gori, e infatti non ha appoggiato nessuno alle primarie.

  3. Scritto da militante

    Be se Ongaro cercava il voto degli elettori più di sinistra a compiuto un vero capolavoro dandogli dei Testimoni di Geova, e uno così si candida a sindaco, Buonanotte….

  4. Scritto da Aladin

    non mi riferisco a queste pagine ma alla storia dei rapporti tra partiti della sinistra, purtroppo i rifondaroli pur essendo lodevoli su determinate iniziative concrete rovinano tutto a causa della loro pretesa superiorità e di un ideologismo integralista. Detto questo, piacerebbe anche a me che gli elettori di sinistra trovassero un partito omogeneo che li rappresenti, invece di essere costretti a disperdersi tra grillini, sellini,pdini ,rifondini…..

    1. Scritto da rifondarolo

      Ideologismo integralista? be uno strano modo per chiamare il materialismo dialettico che è alla base dell’azione di ogni comunista.
      E poi di grazia se no a cosa dovremo riferirci agli albi di Topolino come Renzi?

  5. Scritto da dark

    A parte l’outsider Ongaro, molto comunista di velluto, gli altri 2 andrebbero benissimo anche a dx…. sintetizzo così la lettera di Scanzi.

  6. Scritto da lupo

    Ma possibile che il partito comunista solo noi in Italia vogliamo rifondarlo? In tutto il resto del mondo fa solo danni, ma da noi qualche nostalgico lo anela. Perché questi nostalgici non vanno ad anelarlo in Cina, in Corea, in Vietnam, oppure un poco più vicino in certe zone dell’Africa?

    1. Scritto da ruz

      A me sembra di aver letto una richiesta per “Qualcosa di sinistra”., non qualcosa di “comunista”. Per quel che vedo nessuno di questi tre ha una qualche storia legata a sinistra, forse Ongaro, ma pensare che vinca questa farsa di primarie è una simpatica barzelletta.

      1. Scritto da giulia

        Ongaro rappresenta un glorioso passato di sinistra, e quindi non si capisce ne perchè non si appelli agli elettori di sinistra come gli chiede di fatto Scanzi, e nemmeno perchè deve definire i militanti del più forte partito cittadino di sinistra testimoni di geova.
        Evidentemente le primarie lo hanno gettato in confusione

      2. Scritto da Marco

        Qualcosa di sinistra da uno di rifondazione comunista non va fatto. La speranza è che il Cdx vinca al primo turno e che la sinistra perda voti a favore del M5S così da perdere ulteriore potere in Bergamo perché così deve essere. Se il PD va a governare Bergamo con Gori, 0 esperienza politica, si troverà a breve come Napoli ossia FALLITA

  7. Scritto da Antonio

    La lettera di Scanzi mette il dito nella piaga. vincerà colui che più unisce- La sinistra rimane a Bergamo presente e attiva, conta di molte simpatie nei quartieri popolari (Soprattutto Rifondazione e a Grumello al Piano anche il PdCI) il centrosinistra dovrà farci i conti, che almeno il candidato più di Sinistra (l’avv. Ongaro) abbia il coraggio di lanciare a questi elettori un appello chiaro.

  8. Scritto da proletario

    la rappresentanza proletaria deve riprendersi la propria autonomia di azione e pensiero. la vecchia storia dei partiti e dei sindacati a sinistra è finita da anni ed ha lasciato i il popolo proletario in perdita di diritti e povertà . ricostituire dal basso con azioni fuori dagli schemi e leggi è l’unica soluzione…il colpo da battere deve esserci …ma sulla testa di borghesi , padroni e instituzione .partento dal punto fermo DELL’ANTICAPITALISMO di pensiero e azione.

    1. Scritto da fabietto78

      Alla faccia dell’indottrinamento.
      Leggevo il tuo commento e mi tornava alla mente quel bel faccione di Gino Cervi in don Camillo e l’onorevole Peppone.
      Il bianco e nero, però, è finito già da un pezzo!
      Passa al digitale

  9. Scritto da Uno spettro si aggira...

    Ormai la sinistra va evocata come gli spiriti con le sedute dei medium, se c’è batta un colpo, altrimenti aveva ragione Marx (Karl) quando scriveva il celebre e ormai fuori moda incipit del manifesto, purtroppo lo spettro non è più quello del proletariato, ma quello di chi sostiene di rappresentarlo e invece non sa di essere una reliquia in via di estinzione…

  10. Scritto da arturo

    Scanzi ha ragione, se un candidato delle primarie si ritiene di sinistra faccia un appello al voto delle forze di sinistra. La pretesa di prendere i voti e non considerare gli altri è stucchevole, ma sono sicuro che per esempio Ongaro non ha nessuna remora (al contrario di altri) a chiedere il voto esplicitamente ai Rifondaroli e ai vari movimenti.

    1. Scritto da Stefano

      Ma queste sono le primarie, non le elezioni. Se RC non fa parte della coalizione se ne faccia una ragione. Si tira fuori e poi si fa chiamare?

  11. Scritto da Aladin

    I rifondaroli sulle tematiche sociali sarebbero da ascoltare e sarebbero degli ottimi alleati se non fosse che passano il loro tempo a vomitare insulti su vendoliani e piddini.

    1. Scritto da democratico

      Ho letto i commenti sui rifondaroli a iniziare da questo, sia qua che nelle pagine facebooke nella pagina dell’Ongaro, be direi che gli insulti sono vomitati addosso ai rifondaroli e non il contrario. A voto PS.