BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ecco il governo Renzi: il bergamasco Martina è ministro all’agricoltura

Ecco i sedici ministri nel nuovo Governo Renzi: otto sono donne. Alfano agli Interni, Padoan all'Economia, Federica Mogherini agli Esteri.

Più informazioni su

Dopo una nottata intera e una mattinata a confrontarsi, a limare, a cercar di far quadrare esigenze varie da parte di partiti che lo dovranno sostenere, in primis il Nuovo Centro Destra di Angelino Alfano, Matteo Renzi si è presentato venerdì poco prima delle 16.30 dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per proporgli la propria squadra ministeriale. 

Una squadra su cui nei giorni scorsi si sono esercitati i cronisti proponendo una sfilza di probabili titolari dei vari dicasteri, arrivando a più di cento.

E ne è uscito con il placet del capo dello Stato dopo un lunghissimo faccia a faccia durato quasi tre ore.

Segui la diretta 

ore 19.13

ecco la lista dei 16 ministri, metà donne che sabato giureranno:

il bergamasco Maurizio Martina va alle politiche agricole

sottosegretario alla presidenza Graziano Del Rio

Economia e Finanze Pier Carlo Padoan

Sviluppo economico Federica Guidi

Interni Angelino Alfano

Esteri Federica Mogherini

Giustizia  Andrea Orlando

Difesa Roberta Pinotti

Salute Beatrice Lorenzin

Infrastrutture e Tasporti Maurizio Lupi

Cultura e Turismo Dario Franceschini

Pubblica Amministrazione Marianna Madia

Riforme Maria Elena Boschi

Istruzione Susanna Giannini

Affari regionali Maria Carmela Lanzetta 

Lavoro Giuliano Poletti

Ambiente Gianluca Galletti

Ore 18.45

Renzi twitta: arrivo arrivo, è la volta buona

Ore 18.30

E’ in corso da due ore al Quirinale il colooquio tra il Capo dello Stato Giorgio Napolitano e il premier incaricato Matteo Renzi. L’ex sindaco e’ salito al Colle per sciogliere la riserva e presentare la lista dei ministri.

Ore 17.51

Non è ancora nato il governo ma il segretario della Lega nord Matteo Salvini lancia già la polemica sull’unico nome dato per certo da tutti, compreso l’interessato: "Allarme, l’occupazione straniera continua. Chi sarà – scrive Salvini su Facebook – il ‘nuovo’ ministro dell’Economia? Il professor Pier Carlo Padoan. Cosa ha fatto nella vita? consulente della Commissione Europea e della Bce, consigliere economico di D’Alema e Amato, direttore del Fondo Monetario Internazionale (con competenza fra gli altri sulla Grecia…), membro della Fondazione Italiani Europei del kompagno D’Alema". "Padoan – ricorda Salvini – definì quella schifezza della Riforma Fornero, che massacrò le pensioni, ‘un passo importante’. Un Euro burocrate insomma, un complice di tutti gli Euro disastri di questi anni. Ecco il ‘nuovo’ di Renzi: amico delle banche e della finanza, dei signori di Berlino e di Bruxelles. Lega, unica Opposizione all’Euro-Mostro".

Ore 17.24

Dal G20 di Sidney Pier Carlo Padoan ha confermato al Sole 24 Ore la sua prossima nomina a ministro dell’Economia del governo Renzi. "Mi hanno chiamato per fare il ministro dell’Economia", ha detto il vice segretario dell’Ocse lasciando i lavori del summit di Sidney per rientrare a Roma dove oggi il premier incaricato presenta la lista dei ministri al Capo dello Stato.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da coerenza?

    ma se quello che leggo nei commenti è vero come si possono fare distinzioni ? non dovrebbero esistere due pesi e due misure
    e poi il partito 5 stelle che non voleva fare accordi con i disonesti appoggerà renzi?

  2. Scritto da andrea

    ma questo ministero esiste ancora?

  3. Scritto da No euro

    Governo de che, se dipendono dall’Europa

  4. Scritto da pluto

    Ma il ragazzo non e’ di fede ciellina o molto prossimo a CL? Che dio lo benedica.

    1. Scritto da Rosicone

      Ah ah , l’è indigesta, eh ?

  5. Scritto da DREGERS

    Scusate, ma non si poteva cambiare la legge elettorale con LETTA e poi subito ELEZIONI DEMOCRATICHE IN PRIMAVERA? C’era bisogno di tutta questa pagliacciata?

  6. Scritto da Paci no grazie

    braccia rubate all’agricoltura (nei campi però)

  7. Scritto da il polemico

    renzi ha sul groppone una condanna di primo grado per danno erariale di 2 milioni per aver assunto decine di amici alla provincia di firenze,e oggi viene insignito come presidente del consiglio perchè lo ha deciso napolitano,che faceva la cresta sui rimborsi aerei dovuti a quando era europarlamentare…se c’è di mezzo il pd,la parola d’ordine è nascondere tutto…mahhhhh,

    1. Scritto da Miserevole

      La condanna in primo grado è per 50.000 euro perchè , con lui presidente della provincia, sono stati assunti degli impiegati, che han lavorato per qualche anno, in catgoria D invece che C . Fai veramente pena.

      1. Scritto da il polemico

        la condanna dice che sono stasti assunti un centinaio di amici,non di impiegati passati per regolari concorsi,come risulta da nero su bianco,non servono nemmeno testimoni o ruby per provare il tutto,tutto rigorosamente documentato,se poi vuoi dire che si possono assumere amici senza concorso con paga minima,quello è un altro discorso…comunque non disperarti,è stato condannato solo di primo grado,con questa carica ,in appello e cassazione verrà scagionato con tanto di risarcimento morale

  8. Scritto da MAURIZIO

    Adesso sì che cambieremo lo Stato e la pubblica amministrazione più corrotti d’Europa. Con qualche bel disegno di legge, con qualche decreto sistemiamo tutto. Visto che c’è una nuova legge sul finanziamento, ai partiti è già passato il devastante appetito. Visto che ci sarà una nuova legge elettorale, avremo un germanico equilibrio politico. Insomma, risolveremo tutto per decreto legge. Basta scrivere in burocratese e tutto splenderà di luce propria.