BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Clock Tower Pub Dall’anima Irish alla birra bergamasca fotogallery

Nato nel 1994 il Clock Tower Pub deve il suo nome alla torre dell’orologio di Treviglio: con un’anima profondamente Irish, è diventato nel 2010 locale ufficiale del Birrificio Indipendente Elav, passando dalla birra acquistata a quella autoprodotta.

Il Clock tower deve il suo nome alla torre dell’orologio di Treviglio sotto la cui ombra ha iniziato a svuotare i suoi fusti, portando una ventata di Europa e di gioia nel cuore della Bassa.

Le sue origini sono profondamente Irish, a partire dall’arredamento, tutto costruito in loco con materiali originali, da falegnami irlandesi, secondo il modello più tradizionale dei Guinness Pub di Dublino; agli annali risulta essere il secondo Irish Pub importato nella provincia bergamasca: era il 1994.

Sin dai suoi esordi il Clock tower riscuote molto successo, importando un modello anglo-sassone che piace molto ai giovani, quello del Pub inteso come fulcro della vita sociale del quartiere, dove trovarsi con gli amici per condividere gioie e dolori di fronte ad una bella pinta; è proprio in questi anni che l’Italia si allinea finalmente al resto d’Europa sdoganando il prodotto birra che entra così prepotentemente nelle abitudini serali.

In questi 20 anni di Pub uno degli obiettivi principali è sempre stato salvaguardare quest’anima popolare che in qualche modo lo contraddistingue rispetto a tanti altri locali di successo, tanto che in questi anni il Clock tower ha superato mode e tendenze di ogni genere affermandosi a Treviglio come una vera e propria istituzione; questa missione si è realizzata attraverso la cura dei propri prodotti e soprattutto dei propri clienti, per molti dei quali il Pub è davvero diventato una seconda casa.

Ma mentre l’essenza si è mantenuta pressoché inalterata nel corso degli anni, il Pub ha invece subìto diverse trasformazioni; in particolare dal 2000 in poi con il cambio di gestione sotto cui è poi rimasto fino ad oggi, il Clock tower intraprende un suo personalissimo percorso di formazione birraria che, in primissima battuta, lo porta ad allontanarsi dalle logiche più strettamente modaiole per ampliare le proprie prospettive e conoscenze in materia di birra.

Da questo momento in poi al Clock tower non verrà mai più servita una semplice “birretta”; sia per i bevitori più attenti che quelli alle prime armi, ai quali anzitutto si cerca di far arrivare la grande passione per la birra che è il vero cuore-motore del locale, si offre una selezione di prodotti che vanta 16 birre alla spina a rotazione e, a seconda delle stagioni, fino a 300 in bottiglia. 
Seguendo questa naturale evoluzione nel 2003 il Clock tower diventa un Indiepub, ovvero svincolato da qualsiasi distributore di birra e pertanto libero di scegliere le birre da proporre ai propri clienti senza limitazioni di sorta.

A questo movimento di maturazione in materia birraria si affianca una ricerca musicale che diventerà immancabile componente del nuovo universo Clock tower e della futura galassia Elav.

Il Pub nella stagione invernale si inventa infatti una programmazione musicale da far invidia ai migliori music-club, con ospiti stranieri e italiani di altissimo livello portati nei loro day-off su questo insolito palco; i musicisti sono ad un passo dal pubblico e la magia che si crea durante i concerti in questo piccolo luogo è indimenticabile.

Tra gli ospiti musicali del Pub ricordiamo Jojo Mayer, Christian Meyer, llade Bandini, Andrea Braido, Jake Walker, Gianluigi Trovesi, I Them, Imperial Crown, Damon Fowler, Michael Burks, Jonnie Kaplan, Push, Radius, Morris Albert, Don Dilego, Ian Seagal, Ronnie Jones, Eric Gales, Larry Mc Cray, Otis Taylor, Matt Schofield e moltissimi altri ancora.

Ma la musica al Pub è sempre una grande protagonista anche quando non ci sono concerti, accompagnando le bevute e le chiacchierate dei clienti con grande riguardo; proprio recentemente per perfezionare ulteriormente questo connubio tra birra e musica è stato messo a punto un nuovo impianto audio Yamaha collegato anche a un giradischi dove verranno fatti girare i vinili di una bellissima collezione privata ereditata da un amico recentemente scomparso e che si è voluto ricordare con un angolo dedicato a lui e ai suoi dischi.

Birra e musica, sono entrati così profondamente nelle molecole del Clock tower da trasformare i suoi muri e le persone che lo abitano. Seconda grande trasformazione: dalla birra acquistata alla birra autoprodotta.

Il Clock tower è il seme da cui nasce Elav, il Birrificio che è ora il suo figlio-padre e di cui è ora immagine. Da quando è nato il Birrificio Indipendente Elav nel 2010 il Clock tower è uno dei locali ufficiali del Birrificio, dove però vengono offerte anche molte birre ospiti ed etichette acquistabili anche nel corner-shop allestito nel pub.

La cucina propone una varietà tra cibi veloci, pizza e piatti alla birra molto varia, il tutto con un attenzione particolare alle materie prime e ai prodotti locali.

Molte le collaborazioni sviluppate con artigiani bergamaschi da cui sono nati alcuni prodotti unici che ritrovate nelle liste, come i paninelli alla birra, la selezione di dolci fatti con materie prime e birre Elav, l’impasto della pizza alla birra e molto altro.

Ma l’anima è ancora Irish, l’ispirazione popolare inaugurata 20 anni fa trova oggi un terreno ancora più fertile e nel cuore della Bassa e della crisi il Clock tower è una piccola isola di gioia dove trovarsi a piangere e ridere davanti ad una pinta di birra artigianale italiana.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.