BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La musica spumeggiante di Riccardo Tesi riporta antiche suggestioni

All'auditorium Modernissimo di Nembro domenica 23 febbraio un insolito Tesi, in cui la sua poetica avrà toni più intimistici e riflessivi, ma sempre densi di atmosfere di ispirazione popolare.

All’auditorium Modernissimo di Nembro domenica 23 febbraio torna l’organettista toscano Riccardo Tesi accompagnato dalla voce di Luisa Cottifogli. 

RICCARDO TESI presenta il nuovo progetto "Cameristico", che sarà presto supportato da un omonimo album.

E sarà un insolito Tesi, in cui la sua poetica avrà toni più intimistici e riflessivi, ma sempre densi di atmosfere spumeggianti derivanti dal mondo popolare.

In scena al suo fianco artisti di notevole spessore, tra i quali, a condividerne gli intenti, soprattutto la cantante LUISA COTTIFOGLI, una delle voci più sorprendenti della scena non solo italiana.

Il suo nome è attualmente legato a quello dei QUINTORIGO, ma vanta collaborazioni prestigiose con Giovanna Marini, Teresa de Sio, Ivano Fossati, Riccardo Cacciaglia, The Chieftains, tanto per citarne alcune.

In Cameristico ella da fondo a tutto il suo eclettismo,passando dalla revisitazione alla sua maniera di antiche arie tradizionali a sperimentazioni vocali ardite fino a momenti improvvisativi in cui la voce diventa un puro strumento.

Al pianoforte c’è DANIELE BIAGINI, un’altra mente aperta già a fianco di Steven Briwn dei Tuxedo Moon; al violoncello ENRICO GUERZONI, collaboratore di Michael Nyman, Trilok Gurtu, Elisa, Zucchero, Dalla; al clarinetto MICHELE MARINI, un tipo che passa con estrema disinvoltuta dagli omaggi a Gorni Kramer a prestigiose collaborazioni con la Vienna Art Orchestra.

Evidenti richiami anche a certo jazz, dunque , in questa nuova produzione di Riccardo Tesi, tanto "insolita" quanto "attesa".

Il suo concerto sarà un prezioso tassello in quel puzzle culturale che Geomusic pian piano sta ricostruendo, sulle orme di un passato che ogni volta rispolverato rivela incredibili storie.

E proprio le testimonianze del passato – foto, ritagli stampa, video, posters e quant’altro possibile – saranno oggetto di una mostra, probabilmente nel periodo autunnale. Sarà un viaggio a ritroso ma anche un’importante finestra sulla cultura ufficiale e alternativa di un importante periodo che abbraccia i settanta, gli ottanta e i novanta.

Il concerto di RICCARDO TESI dunque al Modernissmo di Nembro (di fronte al Municipio), domenica 23 febbraio con inizio alle ore 21 .

Biglietti a 10 € (o poco più – in definizione) e possibilità di riservare un posto con una mail con nome tel. e nr. posti da riservare a www.geomusic.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.