BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Da “12 anni schiavo” a “Pompei” e “Lego Movie” Il week-end al cinema

Nelle sale cinematografiche di Bergamo e provincia arrivano nuovi film. Non mancano, poi, i titoli “del momento” come “Monuments Men”, “Sotto una buona stella” e “The Wolf of Wall Street”. Ecco la programmazione completa.

Il week-end al cinema si apre con l’arrivo di nuovi attesi film. Nelle sale cinematografiche di Bergamo e provincia sarà possibile vedere “12 anni schiavo”, una pellicola incentrata sul dramma della schiavitù, che fa rivivere la condizione vissuta dalle persone di colore nel sud schiavista. Il film, che vanta la regia di Steve McQueen, nel cast degli interpreti annovera tra gli altri Brad Pitt e Michael Fassbender. Tra le novità, poi, spiccano “Pompei”, che verte sulla drammatica eruzione del vulcano, e “Lego Movie” , film d’animazione ispirato ai celebri mattoncini, e “Lone Survivor”, ambientato in Afghanistan, teatro di scontri tra marines e talebani.

In cartellone, infine, restano i titoli “del momento”, come “The Wolf of Wall Street”, “La gente che sta bene” e “Belle e Sebastien”. Vi proponiamo qui di seguito la programmazione completa dei cinema di Bergamo e provincia:

GIOVEDI’ 20 FEBBRAIO

CAPITOL MULTISALA a Bergamo in via Tasso, 41 – 035 248330

“12 anni schiavo”, ‎133min‎‎ – Drammatico‎‎ – Doppiato‎, alle 20 e alle ‎22:30;‎

“Pompei”, ‎105min‎‎ – Azione‎‎ – Doppiato‎, alle ‎20:15 e alle ‎22:30;‎

“The Wolf of Wall Street”, ‎180min‎‎ – Thriller‎‎ – Doppiato‎, alle 21.

CINEMA SAN MARCO a Bergamo in ‎Piazzale Repubblica, 2 – 035 240416

“Sotto una buona stella”, 106min‎‎ – Commedia‎‎ – Doppiato‎, alle 20:15 e alle ‎22:30;‎

“Monuments Men”, ‎118min‎‎ – Azione‎‎ – Doppiato‎, alle 20 e alle ‎22:30.‎

MULTISALA CONCA VERDE a Bergamo (Longuelo) in via Mattioli, 65 – 035 251339

“A proposito di Davis”, ‎104min‎‎ – Drammatico‎‎ – Doppiato‎, alle 21;

“Gloria”, ‎94min‎‎ – Drammatico‎‎ – Doppiato‎, alle 21.

CINEMA TEATRO DEL BORGO a Bergamo in Piazza Sant’Anna, 51 – 035 270760

“L’economia della felicità”, ‎67min‎‎ – Documentario‎‎ – Doppiato‎, alle 21.

UCI CINEMAS CURNO in via Lega Lombarda, 39 a Curno – 892 960

“Sotto una buona stella”, ‎106min‎‎ – Commedia‎‎ – Doppiato‎, alle 17:20, alle ‎17:40, alle ‎19:50, alle ‎20:10, alle ‎22:25 e alle ‎22:45;‎

“Monuments Men”, ‎118min‎‎ – Azione‎‎ – Doppiato‎, alle 17:10, alle ‎19:50 e alle ‎22:30;‎

“12 anni schiavo”, ‎133min‎‎ – Drammatico‎‎ – Doppiato‎, alle 17:30, alle ‎19:45 e alle ‎22:40;‎

“Storia d’inverno”, ‎113min‎‎ – Fantastico‎‎ – Doppiato‎, alle 20 e alle‎22:40;‎

“Lone Survivor”, ‎121min‎‎ – Azione‎‎ – Doppiato‎, alle 20 e alle ‎22:40;‎

“Pompei”, ‎105min‎‎ – Azione‎‎ – Doppiato‎, alle 17:20, alle ‎20:15 e alle ‎22:45;‎

“Belle e Sebastien”, ‎98min‎‎ – Commedia‎‎ – Doppiato‎, alle 17:10;‎

“The Lego Movie”, ‎100min‎‎ – Animazione‎‎ – Doppiato‎, alle 17:15, alle ‎17:40, alle ‎19:50 e alle‎ 22:30;‎

“The Wolf of Wall Street”, ‎180min‎‎ – Thriller‎‎ – Doppiato‎, alle 21:15‎;

“Khumba”, ‎83min‎‎ – Animazione‎‎ – Doppiato‎, alle 17:30.‎

VENERDI’ 21 FEBBRAIO

CAPITOL MULTISALA a Bergamo in via Tasso, 41 – 035248330

"12 anni schiavo", 133min – Drammatico – Doppiato, alle 20 e alle 22:30;

"Pompei", 105min – Azione – Doppiato, alle 20:15 e alle 22:30;

"The Wolf of Wall Street", 180min – Thriller, Doppiato, alle 21:30.

CINEMA SAN MARCO a Bergamo in Piazzale Repubblica, 2 – 035240416

"Sotto una buona stella", 106min – Commedia – Doppiato, alle 20:15 e alle 22:30;

"Monuments Men", 118min – Azione – Doppiato, alle 20 e alle 22:30.

MULTISALA CONCA VERDE a Longuelo (Bergamo) in via Mattioli, 65 – 035251339

"Saving Mr. Banks", 125min – Drammatico – Doppiato, alle 21;

"A proposito di Davis", 104min – Drammatico – Doppiato, alle 20:30 e alle 22:30.

CINEMA TEATRO DEL BORGO a Bergamo in Piazza Sant’Anna, 51 – 035270760

"The Lego Movie", 100min – Animazione – Doppiato, alle 21.

CINE TEATRO SORRISO di Gorle – 035656962

“La gente che sta bene”, ‎105min‎‎ – Commedia‎‎ – Doppiato‎, alle 20:45.

UCI CINEMAS CURNO in via Lega Lombarda, 39 a Curno – 892 960

“Sotto una buona stella”, ‎106min‎‎ – Commedia‎‎ – Doppiato‎, alle 17:10, alle 17:30, alle 19:50, alle 20:10, alle ‎22:25 e alle 22:45;‎

"Monuments Men", 118min – Azione – Doppiato, alle 17:10, alle 19:50 e alle 22:30;

“12 anni schiavo”, ‎133min‎‎ – Drammatico‎‎ – Doppiato‎, alle 17:20, alle 19:45 e alle ‎22:40;‎

"Storia d’inevrno", 113min – Fantastico – Doppiato, alle 20 e alle 22:40;

“Belle e Sebastien”, ‎98min‎‎ – Commedia‎‎ – Doppiato‎, alle 17:10;‎

"Pompei", 105min – Azione – Doppiato, alle 17:20, alle 20 e alle 22:30;

"Lone Survivor", 121min – Azione – Doppiato, alle 20 e alle 22:40;

"The Lego Movie", 100min – Animazione – Doppiato, alle 17:15, alle 17:40, alle 19:50 e alle 22:30;

"The Wolf of Wall Street", 180min – Thriller – Doppiato, alle 21;

“Khumba”, ‎83min‎‎ – Animazione‎‎ – Doppiato‎, alle 17:30.‎

NUOVO CINETEATRO ALBINO in Piazza San Giuliano ad Albino – 035751490

"Belle e Sebastien", 98min – Commedia – Doppiato, alle 21.

CINETEATRO GAVAZZENI a Seriate in via Guglielmo Marconi, 40 – 0354523057

"The Lego Movie", 100min – Animazione – Doppiato, alle 21.

SABATO 22 FEBBRAIO

CAPITOL MULTISALA a Bergamo in via Tasso, 41 – 035248330

"12 anni schiavo", 133min – Drammatico – Doppiato, alle 15, alle 17:30, alle 20 e alle 22:30;

"Belle e Sebastien", 98min – Commedia – Doppiato, alle 15:30 e alle 17:30;

"Pompei", 105min – Azione – Doppiato, alle 15:30, alle 17:30, alle 20:15 e alle 22:30;

"The Wolf of Wall Street", 180min – Thriller – Doppiato, alle 19:30 e alle 22:30.

CINEMA SAN MARCO a Bergamo in Piazzale Repubblica, 2 – 035240416

"Sotto una buona stella", 106min – Commedia – Doppiato, alle 15, alle 17:30, alle 20:15 e alle 22:30;

"Monuments Men", 118min – Azione – Doppiato, alle 15, alle 17:30, alle 20 e alle 22:30.

MULTISALA CONCA VERDE a Longuelo (Bergamo) in via Mattioli, 65 – 035251339

"Saving Mr. Banks", 125min – Drammatico – Doppiato, alle 18, alle 20:15 e alle 22:30;

"A proposito di Davis", 104min – Drammatico – Doppiato, alle 16, alle 20:30 e alle 22:30;

"Frozen – Il Regno di ghiaccio", 108min – Animazione – Doppiato, alle 16:15.

CINEMA TEATRO DEL BORGO a Bergamo in Piazza Sant’Anna, 51 – 035270760

"The Lego Movie", 100min – Animazione – Doppiato, alle 20:30 e alle 22:30;

 CINE-TEATRO SORRISO di Gorle in via Piave, 2 – 035656962

“La gente che sta bene”, 105min – Commedia – Dopppiato, alle 20:45.

UCI CINEMAS CURNO in via Lega Lombarda, 39 a Curno – 892 960

“Sotto una buona stella”, ‎106min‎‎ – Commedia‎‎ – Doppiato‎, alle 14:30, alle 17:10, alle 17:30, alle 19:50‎, alle 20:10, alle 22:25, alle 22:45 e all’1;‎

"The Lego Movie" (NO 3D), 100min – Animazione – Doppiato, alle 14:40, alle 15:10, alle 17:15, alle 17:40 e alle 19:50;

"Monuments Men", 118min – Azione – Doppiato, alle 14:30, alle 17:10, alle 19:50 e alle 22:30;

“12 anni schiavo”, ‎133min‎‎ – Drammatico‎‎ – Doppiato‎, alle 16:50, alle 19:45 e alle ‎22:40;‎

“Belle e Sebastien”, ‎98min‎‎ – Commedia‎‎ – Doppiato‎, alle 14:20, alle ‎17:10‎ e 19:45;

"Storia d’inverno", 113min – Fantastico – Doppiato, alle 20 e alle 22:40;

"Pompei", 105min – Azione – Doppiato, alle 20 e alle 22:30;

"Lone Survivor", 121min – Azione – Doppiato, alle 20 e alle 22:40;

"The Lego Movie", 100min – Animazione – Doppiato, alle 22:30 e alle 00:50;

"The Wolf of Wall Street", 180min – Thriller – Doppiato, alle 22:20;

“Khumba”, ‎83min‎‎ – Animazione‎‎ – Doppiato‎, alle 15:10 e alle 17:30‎;

"A spasso con i dinosauri" (NO 3D), 87min – Animazione – Doppiato, alle 14:30.

NUOVO CINETEATRO ALBINO in Piazza San Giuliano ad Albino – 035751490

"Belle e Sebastien", 98min – Commedia – Doppiato, alle 21.

CINETEATRO GAVAZZENI a Seriate in via Guglielmo Marconi, 40 – 0354523057

"The Lego Movie", 100min – Animazione – Doppiato, alle 21.

CINETEATRO NUOVO a Zanica in via Roma, 46 – 035670558

"The Lego Movie", 100min – Animazione – Doppiato, alle 20:45.

SALA EDEN di Stezzano in via Bergamo, 9 – 035 591449

“Belle e Sebastien”, ‎98min‎‎ – Commedia‎‎ – Doppiato, alle ‎21.

CINEMA TEATRO CAGNOLA a Urgnano in v‎ia Roma, 82 – 035 487 2228

“I sogni segreti di Walter Mitty”, ‎114min‎‎ – Commedia‎‎ – Doppiato‎ alle 20:30‎.

DOMENICA 23 FEBBAIO

CAPITOL MULTISALA di Bergamo in via Tasso, 41 – 035248330

"12 anni schiavo", 133min – Drammatico – Doppiato, alle 15, alle 17:30, alle 20 e alle 22:30;

"Belle e Sebastien", 98min – Commedia – Doppiato, alle 15:30 e alle 17:30;

"Pompei", 105min – Azione – Doppiato, alle 15:30, alle 20:15 e alle 22:30;

"The Wolf of Wall Street", 180min – Thriller – Doppiato, alle 22:30.

CINEMA SAN MARCO a Bergamo in Piazzale Repubblica, 2 – 035240416

"Sotto una buona stella", 106min – Commedia – Doppiato, alle 15, alle 17:30, alle 20:15 e alle 22:30;

"Monuments Men", 118min – Azione – Doppiato, alle 15, alle 17:30, alle 20 e alle 22:30.

MULTISALA CONCA VERDE a Longuelo (Bergamo) in via Mattioli, 65 – 035251339

"Saving Mr. Banks", 125min – Drammatico – Doppiato, alle 14:30, alle 16:45, alle 19 e alle 21:15;

"A proposito di Davis", 104min – Drammatico – Doppiato, alle 15, alle 17, alle 19 e alle 21.

CINEMA TEATRO DEL BORGO a Bergamo in Piazza Sant’Anna, 51 – 035270760

"The Lego Movie", 100min – Animazione – Doppiato, alle 15, alle 17, alle 19 e alle 21.

CINE-TEATRO SORRISO DI GORLE in via Piave, 2 – 035656962

“Il castello magico”, 90min – Animazione – Doppiato, alle 16.

“La gente che sta bene”, 105min – Commedia – Doppiato, alle 20:45.

UCI CINEMAS CURNO in via Lega Lombarda, 39 a Curno – 892960

"Sotto una buona stella", 106min – Commedia – Doppiato, alle 11:30, alle 14:30, alle 15, alle 17:10, alle 17:30, alle 19:50, alle 20:10, alle 22:25 e alle 22:45;

"Monuments Men", 118min -. Azione – Doppiato, alle 11:20, alle 14:30, alle 17:10, alle 19:50 e alle 22:30;

"The Lego Movie" (NO 3D), 100min – Animazione – Doppiato, alle 11:15, alle 14:40, alle 15:10, alle 17:15, alle 17:40 e alle 19:50;

"12 anni schiavo", 133min – Drammatico – Doppiato, alle 16:50, alle 19:45 e alle 22:40;

"Storia d’inverno", 113min – Fantastico – Doppiato, alle 20 e alle 22:40;

"Belle e Sebastien", 98min – Commedia – Doppiato, alle 11, alle 14:20, alle 17:10 e alle 19;

"Lone Survivor", 121min – Azione – Doppiato, alle 20 e alle 22:40;

"Pompei", 105min – Azione – Doppiato, alle 20 e alle 22:30;

"The Lego Movie", 100min – Animazione – Doppiato, alle 22:30;

"The Wolf of Wall Street", 180min – Thriller – Doppiato, alle 21:30;

"Khumba", 83min – Animazione – Doppiato, alle 11:20, alle 14:30 e alle 16:45;

"A spasso con i dinosauri" (NO 3D), 87min – Animazione – Doppiato, alle 14:30.

NUOVO CINETEATRO ALBINO in Piazza San Giuliano ad Albino – 035751490

"Belle e Sebastien", 98min – Commedia – Doppiato, alle 15, alle 17, alle 19 e alle 21.

SALA EDEN di Stezzano in via Bergamo, 9 – 035591449

"Belle e Sebastien", 98min – Commedia – Doppiato, alle 16 e alle 21.

CINETEATRO GAVAZZENI a Seriate in via Guglielmo Marconi, 40 – 0354523057

"The Lego Movie", 100min – Animazione – Doppiato, alle 15, alle 17:45 e alle 21.

CINETEATRO NUOVO di Zanica in via Roma, 46 – 035670558

"The Lego Movie", 100min – Animazione – Doppiato, alle 16 e alle 20:45.

CINEMA TEATRO CAGNOLA di Urgano in via Roma, 82 – 0354872228

"I sogni segreti di Walter Mitty", 114min – Commedia – Doppiato, alle 20:30;

"Free Birds – Tacchini in fuga" (NO 3D), 91min – Animazione – Doppiato, alle 16.

Ecco tutte le informazioni pellicola per pellicola:

– “12 anni schiavo”. Stati Uniti, 1841. Solomon Northup è un musicista nero e un uomo libero nello stato di New York. Ingannato da chi credeva amico, viene drogato e venduto come schiavo a un ricco proprietario del Sud agrario e schiavista. Strappato alla sua vita, alla moglie e ai suoi bambini, Solomon infila un incubo lungo dodici anni provando sulla propria pelle la crudeltà degli uomini e la tragedia della sua gente. A colpi di frusta e di padroni vigliaccamente deboli o dannatamente degeneri, Solomon avanzerà nel cuore oscuro della storia americana provando a restare vivo e a riprendersi il suo nome. In suo soccorso arriva Bass, abolizionista canadese, che metterà fine al suo incubo. Per il suo popolo ci vorranno ancora quattro anni, una guerra civile e il proclama di emancipazione di un presidente illuminato.

– “Pompei”. Pompei, 79 d.C., Milo è un giovane gladiatore celta che ha visto morire da bambino il suo popolo e i suoi genitori nella feroce rappresaglia di Quinto Attilio Corvo. Senatore di Roma in visita a Pompei, Corvo pretende la mano di Cassia, la bella figlia di Marco Cassio Severo, signore della città che sogna di risanare e di fare più bella. Un incidente lungo la strada che porta a Pompei incontra e innamora Cassia e Milo, intralciando i piani esecrabili di Corvo, che accortosi del loro sentimento, condanna Milo a morire nell’arena. Ma niente andrà come previsto perché gli dei risveglieranno la montagna, affondando ricchi e poveri, buoni e malvagi, barbari e romani sotto un fiume di lava e una pioggia di cenere.

– The Wolf of Wall Street”, in cui Leonardo Di Caprio, nei panni di Jordan Belfort, uno dei broker di maggior successo nella storia del cuore della finanza con sede oltreoceano ma di rilevanza mondiale. Ambientata nel 1987, la pellicola è incentrata sulla storia di Jordan Belfort, che inizia la sua carriera come apprendista broker a Wall Street, sotto la guida dell’eccentrico Mark Hannah. È quest’ultimo che lo introduce a uno stile di vita esagerato basato sul sesso e sull’assunzione di droghe di ogni tipo per aiutare la mente a raggiungere importanti risultati. Jordan impara anche a compiere azioni disoneste che gli consentono di guadagnare molti soldi, e ben presto ottiene la licenza di broker. Il giorno stesso della sua assunzione, però, si verifica il cosiddetto lunedì nero, e la borsa crolla, causando il suo immediato licenziamento. La vita del protagonista, quindi, proseguirà con molti colpi di scena che rendono la trama avvincente e coinvolgente.

– “Sotto una buona stella”. Federico Picchioni è un uomo d’affari di successo che lavora per una holding finanziaria e vive in una casa lussuosa con la giovane fidanzata, Gemma. I due figli avuti dalla ex moglie, Lia e Niccolò, abitano invece con la madre. Quando la donna muore, Federico si trova costretto ad accogliere in casa i due ventenni, che lo detestano per aver abbandonato la famiglia, più una nipotina nata da una passata relazione di Lia. Contestualmente, un socio di Federico viene arrestato dalla Finanza, non prima di aver dilapidato tutte le sostanze dei colleghi e aver compromesso la loro reputazione. Gemma, che non sa che farsene di un compagno disoccupato e con figli a carico, lascia Federico. Ed ecco che entra in scena Luisa Tombolini, una "tagliatrice di teste" tormentata dai sensi di colpa per il cinismo del proprio mestiere, che abita proprio nell’appartamento accanto ai Picchioni. Riuscirà questo mix di solitudini problematiche a raggiungere l’armonia?

– “Monuments Men”. Mentre le forze alleate stanno sferrando il loro attacco alla Germania lo storico dell’arte Frank Stokes ottiene l’autorizzazione da Roosevelt in persona per mettere insieme un gruppo di esperti che cerchi di recuperare le opera d’arte che Hitler ha fatto portare via e nascondere in previsione della costruzione del mastodontico Museo del Fuhrer. In caso di sconfitta del Reich l’ordine è di distruggerle. Si viene così a creare una compagnia formata da due storici e un esperto d’arte, un architetto, uno scultore, un mercante, un pilota britannico e un soldato ebreo tedesco per le traduzioni. Escluso quest’ultimo i componenti del gruppo non hanno certo l’età dei combattenti ma la loro missione non è priva di pericoli.

– “A proposito di Davis”, vincitore del Gran Premio della giuria al festival di Cannes e in corsa per due Oscar. Il protagonista della pellicola, in cui emerge il profondo spirito drammatico dei fratelli Coen, è un cantante folk, interpretato da Oscar Isaac, che cerca la propria strada e un’occasione nel mondo musicale del Greenwich Village del 1961. Sulla scena newyorchese non era ancora comparso Bob Dylan, e prosperava il folk revival, tra piccoli club e case discografiche polverose.

– “Gloria”. Divorziata da anni con due figli ormai adulti, un nipote e un vicino molesto, Gloria cerca un nuovo equilibrio in feste, eventi serali e discoteche nelle quali poter incontrare qualcuno della propria età, un nuovo fidanzato. Quando però sembra averlo trovato questi si rivela inaffidabile, misterioso e poco propenso a tener fede a quel che dice.

– “L’economia della felicità”. Elena Norberg-Hodge ci elenca otto scomode verità sulla globalizzazione. Qualche fotogramma che definisce lo stato di salute della civiltà occidentale e poi l’elenco di cosa non funziona, di come biologicamente e culturalmente, la nostra idea di esistenza si sia tramutata in spirito di sopravvivenza, con pochi slanci di vitalità e tanti momenti di sconforto. Un mercato capitalista che promuove eccessivamente la liberalizzazione del traffico commerciale, senza tenere conto delle diversità di popoli e nazioni, è un sistema che rende infelici. Questo è l’assioma della regista, appassionata attivista ambientale alla ricerca di sguardi autentici sparsi nel mondo, dalla freschezza del ‘piccolo Tibet’ alla confusione delle grandi metropoli americane. Il viaggio comincia in Ladakh, una delle più alte e abitate regioni dell’Himalaya, dove ogni individuo partecipa e contribuisce al benessere della comunità. Vitali e socievoli, con radici ben piantate in terra, i tibetani che vivono lassù sono felici, si nutrono con i prodotti della loro terra, seguono il ritmo naturale delle cose, apprezzano la ricchezza del silenzio. Ma anche qui, in uno dei luoghi più belli dell’intero pianeta, apparentemente inattaccabile dall’arroganza del mercato globale, si è instaurato un regime occidentalizzato. Non sapevano nemmeno cosa fosse la Coca-cola ma ora lì, come altrove e ovunque, uno dei più prodigiosi simboli americani si è insediato con forza, trasportato con fatica su strade ripide e vertiginose.

– “Storia d’inverno”, è la trasposizione cinematografica dell’omonimo romanzo di Mark Helprin. Il film racconta una romantica storia d’amore in cui i destini dei protagonisti s’incrociano, tra passato e presente, sullo sfondo della New York del 1916 e di quella dei giorni nostri. Tutto ha inizio quanto Peter Lake, ladro di professione, durante un tentativo di rapina in una villa, si imbatte nella bellissima Beverly Penn, figlia del ricco proprietario dell’abitazione. Per entrambi è un colpo di fulmine, ma Beverly è afflitta da una malattia incurabile e come se ciò non bastasse, a contrastare il loro amore ci si mette anche un pericoloso gangster che ha un conto in sospeso con Peter ed è deciso a liberarsi di lui una volta per tutte.

– “Lone Survivor”. Afghanistan, giugno 2005. Nella base aerea di Bagram l’ufficiale Erik Kristensen informa e predispone i suoi uomini alla missione: catturare e uccidere Ahmad Shah, temibile capo talebano responsabile della morte di numerosi marines nell’Afghanistan dell’est. Marcus, Mickey, Danny e Axe vengono mandati in ricognizione sulle montagne intorno al villaggio dove Ahmad Shah si rifugia, vessando e giustiziando la sua gente. Forze speciali della Marina degli Stati Uniti, i quattro Navy Seal localizzano il leader integralista e attendono nascosti nuovi ordini. Ma il sopraggiungere improvviso di pastori e l’impossibilità di comunicare via radio con la base, li rende molto presto bersagli vulnerabili. Accerchiati e attaccati dal fuoco nemico, proveranno a sopravvivere, resistendo ai colpi inflitti e sperando nella buona sorte e nell’arrivo della cavalleria.

– “Belle e Sebastien”, incentrato sulla storia dell’amicizia tra il bambino e il cane protagonisti del cartone animato creato negli anni Ottanta. – “Khumba”. Nella comunità delle zebre che vivono nel deserto di Kharoo in Sudafrica c’è un nuovo nato a cui viene dato il nome di Khumba. Il piccolo ha però una diversità: solo metà corpo è a strisce. L’altra metà è bianca. Questo fa sì che quando sopravviene la siccità lo si accusi di esserne la causa. Venuto a sapere di una leggendaria fonte magica in cui le prime zebre apparse sulla terra si immersero per avere le strisce, Khumba parte insieme a uno gnu e a uno struzzo. In agguato c’è però il temibile leopardo Phango.

– “The Lego Movie”. Emmet Brickowski è un cittadino felice di una ridente metropoli fatta di Lego di cui rispetta tutte le regole: segue la musica trasmessa dalla tv, è gentile con gli altri e si reca diligentemente al lavoro (costruire palazzi) esattamente come gli viene detto di fare dalle "istruzioni". Proprio al cantiere un giorno incontra una ragazza e per errore casca in una voragine nella quale entra in contatto con un pezzo speciale, oggetto del desiderio di una setta di ribelli di cui Emmet non conosceva l’esistenza. La sua vita viene così trasformata in quella di un avventuriero e, nonostante non ne abbia le qualità, l’aver ritrovato il pezzo speciale lo rende "il prescelto". Scopre così che il sindaco della sua città è in realtà un dittatore di diversi mondi (fantasy, west, spazio ecc. ecc.) dotato di un piano per cambiare l’universo come lo conoscono. Dovrebbe essere il simbolo della mancanza di idee ad Hollywood un film sui Lego, in realtà è l’esatto contrario: un tripudio di trovate come non ne vediamo di frequente, portate avanti con una comicità molto intelligente che non usa solo la voce ma anche il "corpo" dei personaggi.

– “Khumba”. Nella comunità delle zebre che vivono nel deserto di Kharoo in Sudafrica c’è un nuovo nato a cui viene dato il nome di Khumba. Il piccolo ha però una diversità: solo metà corpo è a strisce. L’altra metà è bianca. Questo fa sì che quando sopravviene la siccità lo si accusi di esserne la causa. Venuto a sapere di una leggendaria fonte magica in cui le prime zebre apparse sulla terra si immersero per avere le strisce, Khumba parte insieme a uno gnu e a uno struzzo. In agguato c’è però il temibile leopardo Phango.

– “La gente che sta bene”. Umberto Dorloni è un avvocato d’affari nella Milano che si finge impermeabile alla crisi. È un tipo senza scrupoli, pronto a licenziare i "collaboratori" meno produttivi e a fare lo sgambetto ai partner del suo studio legale di grido. Ma il capo non lo stima, la moglie Carla è stanca delle sue disattenzioni, la figlia preadolescente Martina si ribella e il figlio Giacomino simula malori letali. Umberto però resta convinto di far parte della "gente che sta bene", quanto a denaro e a sanità mentale. Dietro la sua parlantina assordante, dietro il suo sguardo sfuggente si intravvede la paura di un uomo che annaspa per rimanere a galla e nascondere a se stesso l’evidenza che la sua vita non è quella che voleva. A scoperchiare il vaso di Pandora è il licenziamento improvviso, che dà inizio ad una serie di mosse da parte di Umberto per recuperare terreno e non cadere vittima della crisi, come tutti.

– “I sogni segreti di Walter Mitty”. Walter Mitty lavora da una vita per Life, è l’archivista dei negativi e quindi del tesoro fotografico della rivista. Quando arriva la notizia della chiusura della versione cartacea a favore di quella online (notizia data da un team di biechi ed ignoranti rottamatori incaricati di operare la transizione) si pone il problema della copertina dell’ultimo numero. C’è una foto che il più grande fotografo del mondo ha inviato alla rivista definendola come "perfetta" ma nessuno l’ha vista perchè il negativo non si trova. Sarà proprio Walter Mitty, che non è mai uscito dalla sua città e che è più abituato a vivere nei suoi iperbolici sogni che nella realtà, a doversi muovere per andare alla ricerca dell’avventuroso fotografo e del suo negativo in alcuni dei luoghi più incredibili del pianeta.

– “Il castello magico”. Tuono è un gatto che viene abbandonato per strada dai padroni. La città è come una giungla per lui e il primo riparo che trova è in una vecchia casa che anche i cani del vicinato temono. Girano strane leggende sul fatto che quella magione sia infestata, di certo quello che Tuono trova al suo interno è una comitiva di animali e un padrone prestigiatore con i suoi "giocattoli". Quando il proprietario di casa viene ricoverato all’ospedale a seguito di un incidente il suo bieco nipote affarista farà di tutto per cercare di vendere la casa e sbarazzarsi degli altri inquilini animali.

– "Saving Mr. Banks". Pamela Lyndon Travers è una scrittrice di romanzi per l’infanzia che vive a Londra e fa impazzire il suo editore. Da vent’anni Mr. Russell prova a convincerla a cedere i diritti di "Mary Poppins" a Walt Disney. Ossessionato dalla promessa fatta alle sue figlie, Mr. Disney sogna di realizzare un musical in technicolor con i pinguini animati e spazzacamini volteggianti. Cocciuta e ostinata a rendere la vita un inferno a chiunque, Miss Travers si persuade a partire per la California. Impermeabile agli ossequi e all’amabilità di Walt Disney e dei suoi assistenti, Pamela si siede in cattedra e passa in rassegna lo script e la sua infanzia, sublimata nei suoi romanzi. Cresciuta in Australia da una madre fragile e un padre sognatore, costretto a lavorare in banca e deciso ad affogare la propria vita nell’alcol, Pamela ha inventato Mary Poppins per salvare suo papà e i Mr. Banks del mondo. Assediata dai ricordi e dal corteggiamento di Disney, che intuisce il dolore radicato nell’infanzia, Pamela dovrà infine decidere del suo futuro e di quello della sua celebre governante.

"Free Birds – Tacchini in fuga". Reggie non è stupido come gli altri tacchini della fattoria, non passa la vita a ingozzarsi di mais e a sperare di essere condotto al "Paradiso dei Tacchini": sa benissimo che da là non si torna indietro. La sua vita cambia il giorno in cui s’imbatte con Jake, fondatore del "Fronte per la liberazione dei tacchini", che vuole il suo aiuto per sfruttare un’invenzione avanguardistica del governo americano e andare indietro nel tempo, al 1621, per riscrivere per sempre la tradizione del Giorno del Ringraziamento, elimianndo i tacchini dal menù.

– "Frozen – Il Regno di ghiaccio". Nell’immaginario regno di Arendelle, situato su un fiordo, vivono due sorelle unite da un grande affetto. Un giorno, però, il magico potere di Elsa di comandare la neve e il ghiaccio per poco non uccide la più piccola Anna. Cresciuta nel dolore di quel ricordo, Elsa chiude le porte del palazzo e allontana da sè l’amata sorella per lunghi anni, fino al giorno della sua incoronazione a regina. Ma ancora una volta l’emozione prevale, scatena la magia e fa piombare il regno in un inverno senza fine. Sarà Anna, con l’aiuto del nuovo amico Kristoff e della sua renna Sven, a mettersi alla ricerca di Elsa, fuggita lontano da tutti per chiederle di tornare e portare l’atteso disgelo.

Paolo Ghisleni

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da giupì

    Nella recensione di “I sogni di Walter Mitty”, si poteva fare un piccolo riferimento a quello che è considerato il capolavoro di Danny Kaye, “Sogni Proibiti”.