BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Non ho letto la tua mail”: scusa vecchia, ora una app smaschera le Gmail bugie

Non potremo avere più scuse, men che meno sulle mail arrivate e a cui non abbiamo risposto dicendo candidi: "Non sono ancora riuscito a leggerla". Almeno se usiamo Gmail: una app, dal nome Streak, "traccia", ci smentirà.

Più informazioni su

Non potremo avere più scuse, men che meno sulle mail arrivate e a cui non abbiamo risposto dicendo candidi: "Non sono ancora riuscito a leggerla".

Finish, almeno se si utilizza la Gmail: una app, dal nome Streak, "traccia", ci smentirà.

Streak è un’estensione di Gmail, il servizio di posta elettronica di Google con oltre cinquanta milioni di utenti, e nell’ultima versione – rilasciata di recente – permette a chi la installa di sapere quando il destinatario apre il messaggio.

Il tutto in tempo reale.

Grazie a un occhio grigio, che diventa verde nell’attimo del clic, e a delle notifiche sul desktop.

Vero, non è la prima. Sono già molti i sistemi che a pagamento, e non solo, consentono ai loro utenti di vedere quando i messaggi sono stati visionati, lasciando poca libertà al ricevente. Hangout, iMessage, WhatsApp, la posta di Facebook, gli innumerevoli servizi di messaggistica: sono solo alcuni esempi di come ignorare qualcuno sulla Rete stia diventando quasi impossibile.

Streak però si spinge più in là. Sia perché è gratuita, almeno per le prime duecento email, poi assicurano – basterà farle pubblicità tra colleghi e amici. Sia perché le informazioni fornite sono dettagliate.  

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da romina

    vorrei tanto averla…scaricarla…questa streak google di gmail

  2. Scritto da baz

    l’ennesimo motivo per non usare più i servizi “piovra” di Google, che oramai ha superato il limite accettabile…

    1. Scritto da Gianca.a

      E’ come tenere spento la televisione perchè può essere dannosa…una visione abbastanza limitata…

    2. Scritto da Narno Pinotti

      Invece era un motivo per andare sul sito streak.com e scoprire che il programma non è un’estensione di Google né un servizio offerto da Google: dei tre inventori di Streak, solo uno ha lavorato in passato per Google, e l’impresa ha sede a San Francisco, non a Mountain View. Fosse tutta qui la pervasività di Google…

      1. Scritto da baz

        non è solo qui, è molto peggio. Lo sai che se ti chiama o chiami qualcuno (magari un numero a caso) su Android il telefono tira fuori la foto dai profili Google+ e te li fa vedere?
        Comuque ovvio che non è una funzione integrata, ma la filosofia loro è quella, e comunque significa che tutti i tracciamenti necessari a svilupparla ci sono e sono pure pubblici.

    3. Scritto da Alberto

      Concordo, Google e Facebook ormai sono “invivibili”.