BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Competenza professionale Convegno e dibattito dell’Ordine degli ingegneri

L’Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo ha organizzato per lunedì 24 febbraio dalle 14,30 alle 19 un convegno all'auditorium della Casa del Giovane, in via Gavazzeni 13, in cui saranno illustrati tutti i contenuti del Regolamento per l'aggiornamento della competenza professionale.

Più informazioni su

L’Ordine degli Ingegneri della provincia di Bergamo ha organizzato per lunedì 24 febbraio dalle 14,30 alle 19 un convegno all’auditorium della Casa del Giovane, in via Gavazzeni 13, in cui saranno illustrati tutti i contenuti del Regolamento per l’aggiornamento della competenza professionale. Il convegno sarà seguito da un dibattito con la partecipazione del Consigliere Nazionale ingegner Angelo Valsecchi.

Il Convegno è gratuito previa iscrizione sul sito www.ordineingegneri.bergamo.it entro e non oltre il 20 febbraio 2014.

Ai partecipanti saranno riconosciuti 2 CFP.

PROGRAMMA CONVEGNO

ore 14.30 accreditamento; ore 15.00 introduzione del presidente dell’Ordine ingegnere Emilia Riva;

ore 15.10 presentazione contenuti del regolamento per l’aggiornamento della competenza professionale e delle linee di indirizzo Cni: ingegner Diego Finazzi, segretario dell’Ordine;

ore 16.15 intervento del consigliere nazionale ingegner Angelo Valsecchi; ore 16.45 question time; ore 19.00 chiusura convegno.

SINTESI DELLE PRINCIPALI NOVITÀ

· L’obbligo formativo è entrato in vigore il 1° gennaio 2014.

· La formazione è un’opportunità per tutti, ma la mancata osservanza dell’obbligo ha conseguenza solo per coloro che svolgono atti di libera professione in ambito riservato (obbligo di firma sui progetti), i quali decadono dall’esercizio della professione al termine di ogni anno solare in cui non raggiungono i CFP minimi stabiliti dalla legge; l’ingegnere che non si aggiorna commette illecito disciplinare (art. 7 del DPR 137/2012);

· Al 1° gennaio 2014 ad ogni iscritto sono stati assegnati 60 Crediti Formativi Professionali (in seguito indicati solo con CFP). In caso di prima iscrizione all’albo entro 2 anni dal conseguimento dell’abilitazione saranno accreditati 90 CFP. In caso di prima iscrizione all’albo dopo 2 anni e fino a 5 anni dal conseguimento della abilitazione saranno accreditati 60 CFP. In caso di prima iscrizione all’albo dopo 5 anni dal conseguimento della abilitazione saranno accreditati 30 CFP.

· I CFP conferiti al momento della prima iscrizione all’albo, a partire dal 01/01/2014, comprendono 5 CFP sull’etica e deontologia professionale da conseguire obbligatoriamente entro il primo anno solare successivo a quello di iscrizione. Per esempio i nuovi iscritti dell’anno 2014 devono conseguire i 5 CFP sull’etica e deontologia entro il 31/12/2015.

· Al fine di acquisire CFP, l’iscritto è libero di scegliere le attività formative che intende svolgere tra quelle riconosciute (Allegato “A” del Regolamento).

· Sono riconosciute, ai fini del conseguimento dei CFP, le attività formative svolte nel 2013, nei modi e nelle forme previste dal Regolamento e secondo le indicazioni del CNI. Per alcuni aspetti non ancora completamente definiti sono in corso i necessari approfondimenti nel rispetto dello spirito della legge e a tutela di un reale e serio aggiornamento professionale. L’ammontare massimo dei CFP riconoscibili per l’anno 2013 è pari a 60.

· Il 31 dicembre di ogni anno, a ciascun iscritto saranno decurtati 30 CFP.

· Per poter esercitare la libera professione ogni iscritto deve possedere almeno 30 CFP.

· Il numero massimo (in assoluto) di CFP cumulabili è 120.

· Il Regolamento non obbliga ad acquisire 30 crediti ogni anno per esercitare la professione; il professionista può decidere quanti CFP raccogliere ogni anno, tenendo conto che deve possederne almeno 30 e che non può superare i 120.

· L’Ordine degli Ingegneri di Bergamo ha istituito una Commissione Formazione Continua Obbligatoria che sta preparando un’ampia offerta formativa per soddisfare le esigenze di tutti e tre i settori dell’ingegneria: a) civile e ambientale, b) industriale, c) dell’informazione.

· Gli eventi formativi in fase di organizzazione saranno di volta in volta comunicati agli iscritti tramite mail, pubblicati sul sito e newsletter. Nelle comunicazioni saranno indicati anche i CFP riconosciuti.

· Per il momento non è ancora disponibile la possibilità di formazione a distanza (FAD), Sarà cura dell’Ordine, non appena in possesso di informazioni utili, comunicarlo agli iscritti.

· Il Consiglio Nazionale degli Ingegneri sta predisponendo una piattaforma informatizzata destinata alla gestione di tutti gli eventi formativi a livello nazionale dove saranno inseriti da parte degli Ordini territoriali gli eventi formativi programmati. Una sezione sarà dedicata alla posizione dei singoli professionisti con accesso mediante credenziali. La piattaforma informatizzata gestita dal CNI, dovrà essere utilizzata anche da altri soggetti, diversi dagli Ordini, per la presentazione della domanda di autorizzazione come providers e per gestire tutte le fasi di riconoscimento di CFP per ogni evento.

· Il Regolamento degli Ingegneri per l’assegnazione dei CFP per l’aggiornamento della competenza professionale è diverso rispetto a quello adottato dalle altre professioni tecniche quali: Architetti, Geometri e Periti industriali.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nico

    Per alcuni aspetti non ancora completamente definiti sono in corso i necessari approfondimenti …Il Consiglio Nazionale degli Ingegneri sta predisponendo una piattaforma informatizzata … ma se dell’obbligo si sapeva da almeno sei mesi e l’obbligo partiva dal 1 gennaio 2014 possibile che non si siano organizzati per tempo? non ci sono più gli ingegneri di una volta…

  2. Scritto da Tuditanus

    La prossima volta che, dalle parti dell’altipiano iranico, mi arriva un ispettore pakistano con tanto di aiutanti indiani a contestare in modo del tutto arbitrario un “performance test” chiederò aiuto all’Ordine degli Ingegneri di Bergamo. Magari arriva, comincia a disquisire di CFP, quelli non ci capiscono un cavolo, si prendono paura di passare per ignoranti, la piantano e firmano il rapporto di collaudo che sblocca la fatturazione aziendale.