BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Seriate, nel 2013 multe in calo e meno incidenti

Il bilancio delle attività della Polizia locale nel 2013 di Seriate è “in riduzione”: in calo del 24,6% gli incidenti e del 13% le multe. Traguardo positivo, è coerente con le linee programmatiche dell’Amministrazione comunale illustrate al punto “Seriate Città sicura”

Il bilancio delle attività della Polizia locale nel 2013 di Seriate è “in riduzione”: meno multe, meno incidenti. Traguardo positivo, è coerente con le linee programmatiche dell’Amministrazione comunale illustrate al punto “Seriate Città sicura”.

“È il risultato di una politica attenta alla sicurezza del territorio, grazie alla presenza dei vigili di quartiere, valido deterrente per azioni di micro-criminalità, e dell’incremento del servizio di pattugliamento, anche notturno, degli agenti di polizia locale, unito alle azioni congiunte di controllo attivate con i Carabinieri della tenenza di Seriate e con i baschi Verdi della Guardia di Finanza”, commenta il vice-sindaco Nerina Marcetta, davanti alla riduzione del 24,58% degli incidenti e del 13% delle sanzioni emesse nel 2013 per violazioni al codice della strada.

Entrando nel dettaglio l’anno scorso la Polizia locale ha registrato 89 incidenti rispetto ai 118 del 2012, pari a una diminuzione del 24,58%. Da sottolineare l’assenza di scontri mortali, una riduzione del 33% di incidenti con danni a sole cose e del 18,31% per gli incidenti con feriti. La tipologia di incidente è per lo più dovuta a scontro frontale, tamponamento o sbandamento, mentre gli investimenti dei pedoni sono passati da 9 a 6, registrando una differenza percentuale nel biennio 2012-13 pari al – 33,33%.

“È il segno concreto del buon esito dei lavori realizzati per la sicurezza stradale, come dossi, semafori rallenta – traffico, segnaletica visibile con led e colorata per gli attraversamenti pedonali”, prosegue il vice- sindaco Marcetta, aggiungendo un ma. “Purtroppo si sono riscontrati due incidenti tra un ciclista e un pedone. Se da un lato è apprezzabile l’incremento dell’uso ecologico delle biciclette come mezzo di spostamento, dall’altro è il caso di insistere sull’educazione stradale per ciclisti e pedoni”, afferma, soffermandosi sull’esperienza virtuosa degli incontri formativi attivati nelle scuole.

Gli incidenti tra automobili e biciclette sono passati da 12 a 3, registrando una differenza percentuale del 75% tra il 2012 e il 2013, mentre gli scontri tra automobili si sono ridotti del 27,5% passando da 51 a 37, grazie ai controlli serali per prevenire incidenti causati da stato di ebbrezza o per assunzione di sostanze stupefacenti. Gli incidenti per il 79,8% si verificano su strade urbane, passando dai 95 nel 2012 ai 71 dell’anno scorso. Sulle arterie extra-urbane la diminuzione dei sinistri è ancora più evidente scendendo da 23 a 18 nel confronto dei dati del biennio 2012-2013.

Le vie più colpite sono via Paderno e la S.P 671, mentre si sono registrati notevoli cali in corso Roma, via Italia, via Dante, via Marconi e via Nazionale, grazie alla presenza di speed check. Per quanto riguarda le sanzioni sono diminuite del 13% passando da 6.370 del 2012 a 5.540 nel 2013. La maggiore erogazione di multe si concentra nella S.S 42, seguita da via Italia e le vie Partigiani, Paderno, Marconi.

Per il 34,10% si tratta di in frazioni di divieti e obblighi, seguita dal 17,96% dell’eccesso di velocità e l’11,19% per sosta vietata/disco orario, parcometri. La maggior parte delle violazioni si concentra di mercoledì, giovedì e sabato. Mentre il mese da cartellino rosso è giugno con l’11% delle infrazioni registrate in un anno.

Conclude il comandante Vinciguerra: “La sicurezza deve sempre essere un bene partecipato e condiviso. Il miglioramento delle condotte di guida dovrà essere la giusta tensione dell’automobilista, così avremo non solo meno incidenti, ma anche una migliore qualità di vita”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.