BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Al Mascheroni Paola Cantù spiega le “fallacie del dibattito pubblico”

La ricerca in epistemologia martedì 18 febbraio sarà protagonista del prossimo appuntamento del corso di filosofia organizzato dall’associazione Noesis.

Sarà Paola Cantà l’ospite del prossimo appuntamento dell’edizione 2013/2014 del corso di filosofia organizzato dall’associazione Noesis. L’incontro con la ricercatrice in epistemologia si terrà martedì 18 febbraio alle 20 nell’auditorium del liceo scientifico “Mascheroni” di Bergamo.

Il tema della serata sarà “L’analisi delle fallacie nel dibattito pubblico e la partecipazione democratica”.

Nata a Piacenza il 7 agosto 1972, Paola Cantù si è diplomata alla maturità classica presso il liceo M. Gioia di quella città nel luglio 1991 e si è laureata in filosofia nell’aprile del 1998 (con votazione di 110 e lode) presso l’Università degli studi di Milano con una tesi su "Il razionalismo critico di Giuseppe Veronese: una indagine logico-filosofica sui fondamenti della geometria". Ha conseguito il diploma di studi superiori di filosofia e storia della logica nel 2001 presso l’Università di Ginevra con la tesi "Le rappresentazioni anogettuali nella Wissenschaftslehre di Bernard Bolzano". Ha conseguito il dottorato di ricerca in filosofia della scienza nel 2003 presso l’Università degli studi di Genova con la tesi: "La matematica da scienza delle grandezze a teoria delle forme". Quindi ricercatrice presso le Università di Nancy e di Parigi. E’ attualmente ricercatrice presso il Centro nazionale per la ricerca scientifica in Francia (Università di Aix-Marseille), ove si occupa di epistemologia e dello studio di Kurt Gὂdel (relativamente al quale ha organizzato la conferenza internazionale: "Kurt Gödel filosofo: dalla logica alla cosmologia").

Oltre alla filosofia della matematica e della logica, si è occupata di Peano e di epistemologia. Da alcuni anni dedica molta attenzione alle teorie della argomentazione: il dissenso, la storia e la filosofia dell’argomentazione, la logica del dialogo, le fallacie (è membro dell’Associazione di pratica e teoria dell’argomentazione Ergo). Si dedica quindi all’analisi del discorso, anche quotidiano, collaborando a tale scopo con la sezione logica della rivista "Diogene: filosofare oggi", su cui ha pubblicato numerosi articoli di logica applicata e di analisi del discorso argomentativo (per esempio: Errori di ragionamento in un celebre articolo della Fallaci; e ambiguità persuasive del discorso sul meticciato del Presidente del Senato Pera; La fallacia del piano inclinato in un recente libro di Jürgen Habermas; Le tecniche della propaganda politica; Beppe Grillo e la logica delle ingiurie; il Crozza pensiero e le sue logiche; ecc.).

Tra i libri più recenti Da segnalare “Teorie dell’argomentazione: una introduzione storico-filosofica alle logiche del dialogo”, con Italo Testa (Bruno Mondadori, 2006), “Bolzano et les proposition en soi: une théorie objective des vérites” (Vrin, Paris, 2006) ed “E qui casca l’asino: errori di ragionamento nel dibattito pubblico” (Bollati Boringhieri, 2011).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.