BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sfiducia, operazione brutale Servidati, 1° segretario a Bergamo, lascia il Pd

Mirosa Servidati lascia il Partito democratico: è stata il primo segretario del Pd provinciale e in questo partito ha creduto fin dall'inizio. Ora l'operazione di cambio al governo, così repentina, l'ha lasciata decisamente delusa, lei che non è certo mai stata una lettiana.

Mirosa Servidati lascia il Partito democratico: è stata il primo segretario del Pd provinciale e in questo partito ha creduto fin dall’inizio. Ora l’operazione di cambio al governo, così repentina, l’ha lasciata decisamente delusa, lei che non è certo mai stata una lettiana. 

Ecco la lettera inviata ai vertici del partito.

Cari amici, io scendo qui.

Ciò che è successo in queste ultime settimane e particolarmente giovedì, mi ha definitivamente convinta a distinguere le mie responsabilità da quelle del PD, da un partito che a Bergamo ho contribuito a fondare e di cui sono stata con orgoglio il primo segretario provinciale.

Vivo da tempo un grande malessere poiché ho visto il partito, nato, come affermato nel progetto del Lingotto, con l’obiettivo di essere la casa dei riformisti, di realizzare in Italia un partito progressista che fosse la sintesi delle grandi culture di centro sinistra del nostro Paese, diventare via via, una federazione di ex DS e Popolari, per arrivare, dopo numerose e repentine conversioni sulla via di Damasco all’epilogo di giovedì in cui il PD, primo partito di maggioranza del governo sfiducia il suo primo ministro con un’operazione brutale ed incomprensibile.

Ho 55 anni e quindi forse sono “datata”; pur tuttavia mi ostino a credere che la Politica sia cervello e cuore, che la razionalità si debba coniugare con l’idealità, perchè se manca una delle due, la politica nel migliore dei casi si riduce a puro esercizio di potere.

Me ne vado dal PD con grande amarezza e tristezza, ma, come ho sempre fatto nella mia vita, prima di tutto viene la coerenza e la dignità.

Con cordialità

Mirosa Servidati

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da fulvio

    Coerenza e lo smania di tentare di diventare sindaco di Romano???

  2. Scritto da nino cortesi

    E’ da troppo tempo che sono pesci fuor d’acqua.
    M5* naviga a gonfie vele.

  3. Scritto da Armando

    Complimenti alla Signora. Fossero così tutti i politici!!!!

  4. Scritto da carlo

    ha fatto bene, questa storia mi ricorda tanto caino e abele, romolo e remo, cosi oggi Berlusconi è al 45%

  5. Scritto da bob

    Ce ne faremo una ragione…

  6. Scritto da Carla

    GRAZIE Mirosa questo tua lettera potrebbe essere mia!condivido e anche per me il PD di RENZI Non mi rappresenta più! Una profonda delusione anche verso chi ha votato il documento

  7. Scritto da roberta

    Il PD di Romano ha scelto all’unanimità un candidato sindaco giovane, conosciuto e capace. La Servidati aveva l’ambizione personale di candidarsi a sindaco, ed ora magicamente se ne esce con questa risibile motivazione (lei che è stata eletta per Renzi nell’assemblea nazionale). Scommettiamo che a breve ci annuncerà la sua candidatura a sindaco di Romano con le liste civiche? Scommetto 100 euro.

    1. Scritto da Unno

      Hai vinto però non posso darti 100 euri, preferisci 2 capponi?

    2. Scritto da dubbioso

      perfettamente d’accordo con te Roberta!!

  8. Scritto da Luca

    Questa qua si è venduta la militanza nel partito che ha contribuito a fondare solo per cercare di conquistare un’altra poltrona! Senza ritegno, 30 anni che è sulla scena, le ha tentate tutte, provincia, parlamento e adesso sindaco a Romano! Non faccia la parte di quella che si schifa di come si comporta il PD! Chiedere come la sua candidstura alle parlamentarie sia stata democraticamente imposta! Grazie a dio non ha vinto

    1. Scritto da lotty

      Lasci stare dio…

      1. Scritto da Luca

        Non era mia intenzione disturbare i piani alti

  9. Scritto da era ora

    meno male che a capito sarebbe più utile che cambi anche partito!!

  10. Scritto da leo cat

    “mi ostino a credere che la Politica sia cervello e cuore, che la razionalità si debba coniugare con l’idealità, perché se manca una delle due, la politica nel migliore dei casi si riduce a puro esercizio di potere.” Parole totalmente condivisibili, certo, si poteva accorgere anche prima che la lunga marcia del P.C.I. verso il centro lo avrebbe portato a diventare la NDC (Nuova Democrazia Cristiana). Meglio tardi che mai.

  11. Scritto da lotty

    Tutta la mia ammirazione, solo le donne sono capaci di tanto!

    1. Scritto da angilberto

      Infatti.. come la Moioli.. Svegliaaaa!!! Le manfrine istituzionali ci hanno portato al disastro! Bene Renzi fai piazza pulita se riesci, ma stai molto attento anche a quelli che dicono.. solo le donne..

  12. Scritto da Ere

    Benissimo! Spero si candidi a romano come sindaco!

  13. Scritto da dubbioso

    mi spiace per Mirosa ma credo che la sua scelta sia dovuta più a ciò che succede a Romano che altro … segretaria pd, consigliera provinciale, candidata alle regionali, candidata alle primarie … ora con un pensierino per il Comune … alla fine credo che ci sia un tempo per tutto … e forse anche il tempo di dire … lascio spazio ad altri