BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Frana a Berbenno Sgombrata la provinciale 14 La gente torna nelle case fotogallery

Nuovo vertice mercoledì pomeriggio a Berbenno sul luogo della frana che il 2 febbraio scorso ha interrotto la provinciale 14: al quarto giorno di lavori è stato rimosso tutto il materiale dalla strada e i primi sfollati hanno avuto l'ok per ritornare nelle proprie abitazioni.

Si è svolto mercoledì pomeriggio un vertice sul luogo della frana che, dal 2 febbraio, ha interrotto la provinciale 14 in località Capizzone per chi sale in Valle Imagna e a Ponte Giurino di Berbenno per i veicoli che scendono diretti ad Almenno San Salvatore.

All’incontro, voluto per esaminare lo stato di avanzamento dei lavori e per valutare quando e come sia possibile la strada erano presenti l’assessore regionale all’Ambiente Claudia Terzi, il presidente della Provincia di Bergamo Ettore Pirovano, l’assessore alla Protezione civile Fausto Carrara, il sindaco di Berbenno Claudio Salvi, il presidente della Comunità montana Roberto Facchinetti, i tecnici di Provincia e Regione e Ottorino Bettineschi, presidente di Ance Bergamo e titolare dell’impresa di Colere che sta eseguendo i lavoro di rimozione dei detriti e di messa in sicurezza del versante interessato alla frana.

“Basta guardare le condizioni della Provinciale per capire quanto è già stato fatto in poco tempo – ha commentato l’assessore all’Ambiente Claudia Terzi – Da giovedì la famiglia della signora Bruna Vanotti potrà tornare ad occupare l’immobile e noi redigeremo un piano d’azione per la riapertura della Strada Provinciale 14 con un occhio di riguardo per i pendolari che la usano per tornare in valle dopo il lavoro”.

Giovedì alle 13, infatti, nella Sede Territoriale Regione Lombardia di Bergamo si terrà un nuovo vertice per stabilire tempi e modi per la riapertura, inizialmente parziale, della strada e gli orari di funzionamento del senso unico alternato.

“Sono stati rimossi mille metri cubi di materiale al giorno – ha aggiunto il presidente della Provincia Ettore Pirovano – Stiamo ipotizzando, e ce la faremo, di far rientrare in casa anche altre famiglie. È stato svolto un ottimo lavoro da parte di un’impresa bergamasca della Val di Scalve, una valle molto orgogliosa. Bergamo si è riscattata ancora una volta in tempi brevi, risolvendo tanti problemi grazie alla sua gente, ai sindaci, alla Regione e alla Provincia ma sicuramente il maggior contributo è venuto dalla Valle stessa”.

“È stato fatto un primo intervento per evitare più disagi possibili alla valle – sottolinea il titolare dell’impresa Ottorino Bettineschi – E’ il quarto giorno di lavoro e abbiamo tolto tutto il materiale dalla strada. Naturalmente rimane una criticità a monte da risolvere e saranno i tecnici a decidere il da farsi per l’eventuale riapertura nei prossimi giorni”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.