BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Coi binari della funicolare anche in Città Alta arriverà la fibra ottica

Telecom Italia e ATB Mobilità hanno siglato giovedì un accordo che prevede l’utilizzo della sede dei binari delle funicolari cittadine per la posa dei cavi in fibra ottica. Grazie a questa intesa sarà possibile estendere la copertura della rete di nuova generazione e portare i servizi a banda ultralarga anche nella parte alta della città, evitando così la realizzazione di scavi.

Più informazioni su

Telecom Italia e ATB Mobilità hanno siglato giovedì un accordo che prevede l’utilizzo della sede dei binari delle funicolari cittadine per la posa dei cavi in fibra ottica. Grazie a questa intesa, assolutamente innovativa sotto il profilo tecnologico, sarà possibile estendere la copertura della rete di nuova generazione e portare i servizi a banda ultralarga anche nella parte alta della città, evitando così la realizzazione di scavi.

L’accordo giunge ad integrazione della collaborazione avviata da Telecom Italia e il Comune di Bergamo per dotare la città di una moderna infrastruttura di telecomunicazioni in grado di assecondare le esigenze di cittadini e imprese, anche in un’ottica di sostegno al rilancio dell’economia del territorio. Nel corso del 2013 sono stati posati a Bergamo oltre 100 Km di cavi in fibra ottica che hanno consentito di raggiungere oltre 250 armadi di Città Bassa e predisporre 50mila unità abitative alla possibilità di utilizzare i servizi ultra broadband basati su tecnologia FTTCab (Fiber to the Cabinet). Oggi, grazie a questa nuova intesa sarà possibile estendere tali servizi anche ai rimanenti 13 armadi stradali pari al 5% della popolazione cittadina raggiungendo così oltre 2500 ulteriori unità abitative con la rete NGAN.

Questo importante risultato è stato ottenuto grazie alla condivisione con il Comune di Bergamo del programma lavori e di obiettivi comuni, che hanno consentito di realizzare rapidamente le attività di scavo e di posa minimizzando i tempi di intervento, i relativi costi e l’impatto sulla città, nel pieno rispetto delle sue caratteristiche urbanistiche.

L’accordo siglato tra Telecom Italia e ATB consente di dare impulso al percorso per portare la connessione Internet a partire da 30 Megabit a famiglie e imprese di Bergamo, rendendo così disponibili ad un bacino sempre più ampio i servizi di nuova generazione, già oggi fruibili in diverse aree della città. Bergamo, infatti, è stato tra i primi comuni italiani scelti da Telecom Italia per il lancio dei nuovi servizi in fibra ottica basati sulla tecnologia FTTCab. Questa architettura di rete prevede l’utilizzo della fibra fino all’armadio stradale e presenta il vantaggio, rispetto ad altre soluzioni, di una maggiore velocità di realizzazione dell’infrastruttura e una maggiore copertura a parità di investimenti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da l'utente

    20anni fa Telecom aveva fatto un polverone per aprire in città e nelle nostre case il progetto Socrate; poi, visto il flop del sistema, l’aveva gettato alle ortiche cedendo a Fastweb tutta quella struttura; ora i due si fanno concorrenza, ma nel frattempo era partita Selene/Bas, ora A2A: quante volte dobbiamo cablare la città? Non sarebbe meglio avere solo una rete, completa?

  2. Scritto da baz

    peccato comunque che il FTTCab sia una forzatura imposta da Telecom per bloccare la concorrenza degli altri operatori, che sarebbe stata possibile portanto la fibra fino all’utente finale, con collegamenti a partire da 100Mbs (con il FTTCab non si va oltre le 30M/3M).