BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Selfies” e chat surreali: sono cani e gatti le star dei social network

Cani e gatti sono sempre stati grandi protagonisti dei social network: ora si va anche oltre con gli animali che sono “proprietari” di pagine personali e interagiscono con altri utenti con “selfies” e conversazioni improbabili.

I social network sono sempre più il luogo prediletto per conversazioni che riguardano di cani e gatti. E a dominare questa Rete a quattro zampe è nientemeno che Facebook, il social network più popolato al mondo.

Secondo un’indagine della testata Quartz, dei quasi 1.000 milioni di profili Facebook almeno 100 milioni riguardano “utenti” non umani: personaggi di fantasia, fumetti, oggetti ma in larga misura cani e gatti.

Da questa ricerca si evince quanto la Rete sia un veicolo per rinnovare l’amore verso gli animali domestici, sensibilizzare alla loro cura e “umanizzare” i loro comportamenti. Il fatto che i social network fossero il tempio di cani e gatti non è di certo una novità: da tempo è noto come i gatti siano davvero gli imperatori di Internet – tra meme, video virali e boom su Instagram – mentre sempre più cani si ritagliano il loro spazio di popolarità.

Così, oltre alla normale “Pagina” dove narrare le gesta del proprio amico a quattro zampe, sempre più padroni decidono di dotarlo di un profilo personale e di far interagire direttamente l’animale con il pubblico. Ovviamente né Fido né Micio possono digitare frasi di senso con le loro zampette, quindi ne sono i proprietari a farne le veci: l’animale parla ai contatti in prima persona, interagisce nelle chat e – questo ultimo fenomeno del Web – è addirittura in grado di pubblicare delle “selfies“, ovvero degli autoscatti con il telefonino.

Una mania del tutto recente: riprendere il gatto o il cane di casa come se lo smartphone lo tenesse lui stesso con le zampe. Alla base di questo fenomeno vi è l’estremo amore dei proprietari, che ringraziano così cani e gatti della loro presenza continua e fedele.

E sempre più spesso questi profili fungono da veicolo per la sensibilizzazione, soprattutto quando riguardano esemplari affetti da disabilità o salvati da un terribile abbandono.

In definitiva, qualsiasi polemica sulle cifre ne emerga, lunga vita a cani e gatti sul Web.

In collaborazione con Il Rifugio del cane di Seriate

Facebook: Amici del Rifugio del Cane di Seriate

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.