BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Piscine Italcementi La Cgil vuole chiarezza sui nuovi contratti

Il Nidil Cgil ha chiesto ufficialmente un incontro con Sport Management, vincitrice dell'appalto per la gestione degli istruttori di nuoto e fitness alle Piscine Italcementi, per discutere dei contratti in essere e di quelli futuri.

Più informazioni su

È partita martedì 11 febbraio la richiesta ufficiale di incontro rivolta alla società sportiva Sport Management di Verona che nelle scorse settimane si era aggiudicata la gara d’appalto per la gestione degli istruttori di nuoto e fitness nelle piscine Italcementi di Bergamo. Ad inviarla, il sindacato dei lavoratori atipici e precari NIDIL-CGIL, che sta seguendo da vicino tutti i passaggi di cambio d’appalto.

Se per gli assistenti bagnanti il nuovo appalto vinto da Steel Triathlon si è concretizzato in una consistente diminuzione della paga oraria, per gli istruttori la nuova gestione ancora non è partita: la Sport Management ha vinto la gara con un ribasso del 42,33%, percentuale talmente alta da spingere Bergamo Infrastrutture (partecipata del Comune) a sospendere l’assegnazione dell’appalto per capire in che modo la società possa reggere i costi.

In un intervento sulla stampa locale, il 31 gennaio scorso, Giuseppe Errico, segretario generale provinciale di NIDIL-CGIL, aveva espresso “preoccupazione per il fatto che un ribasso del 42% si possa ripercuotere pesantemente sui compensi dei lavoratori”.

Il 6 febbraio Sport Management era intervenuta dalle pagine di un quotidiano locale ribadendo la validità e la sostenibilità della propria offerta e sostenendo di attendere risposte dalla Commissione che dovrà pronunciarsi in merito alla gara.  

“Abbiamo riscontrato le vostre dichiarazioni sulla stampa locale e l’attenzione posta alla congruità dell’offerta, di conseguenza alla correttezza dei rapporti di lavoro. Per questi motivi, siamo a chiederVi un incontro sindacale al fine di valutare i contratti in essere e il passaggio a quelli futuri” si legge nella lettera ufficiale inviata martedì a Sport Management da NIDIL-CGIL.  

Il 22 gennaio il sindacato aveva chiesto anche un incontro con Steel Triathlon, con Bergamo Infrastrutture Spa (che gestisce il centro sportivo), e col sindaco Franco Tentorio, dal momento che la Spa è soggetta all’attività di direzione e coordinamento da parte del Comune di Bergamo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.